Dalla narrativa alle ricette, passando per saggi e storia

Scritto da Antonio Comerci |    Ottobre 2007    |    Pag.

Da molti anni nell'Unicoop Firenze, si è occupato di varie tematiche, soprattutto dal punto di vista consumerista e storico.

Autore alla fine degli anni ’80 di alcune pubblicazioni: Guida alla spesa - per spendere meglio e sapere cosa si compra (1989); Ecologia domestica - suggerimenti per rispettare l'ambiente (1989); Vivere la sicurezza - i pericoli dell'ambiente domestico; Frutti esotici – Piccola guida per conoscerli, riconoscerli e apprezzarli (1987); A come agrumi (1987).

Nel 1982 ha organizzato le Giornate dei giovani consumatori, a Firenze, che hanno visto la partecipazione di oltre 12 mila studenti e sono state la prima esperienza in grande stile della Coop nel mondo della scuola e dell'educazione ai consumi.

Dirige dal 1981 l'Informatore, mensile inviato ai soci dell'Unicoop Firenze, con una tiratura di oltre 600 mila copie. Dal '92 è responsabile della comunicazione istituzionale dell'Unicoop Firenze.

Nel 2004 esce “All’origine dell’oggi – Cronaca degli ultimi 40 anni della cooperativa”, una cronologia dei più significativi eventi che hanno caratterizzato l’Unicoop Firenze e la cooperazione di consumo dal 1960 in poi. Stampato in proprio dall’Unicoop Firenze, la ricerca, le immagini e i testi della pubblicazione sono di Comerci.

Nel 2007 ha pubblicato per "I tipi" della Mauro Pagliai Editore, il libro "sComunicati - Viaggio fra i mezzi e i messaggi della società che comunica", con la prefazione del prof. Carlo Sorrentino, docente dell'Università di Firenze.

Per i cinquanta anni dalla registrazione della testata, nel 2013 esce “Quelli che... informano – Storia e considerazioni sul giornale dell’Unicoop Firenze” pubblicato dall’Unicoop Firenze e diffuso in migliaia di copie. Nella pubblicazione s’intreccia la biografia dell’autore, la comunicazione e la storia dell’Unicoop Firenze.

Nel 2018 Comerci va in pensione e pubblica un’edizione aggiornata de “All’origine dell’oggi”. È incaricato dalla cooperativa della responsabilità dell’Archivio storico dell’Unicoop Firenze.

I libri dell'estate 2
Prima di andare in vacanza, ma anche durante, molti nostri soci hanno messo nel carrello della spesa un libro toscano. Nei due mesi di luglio e agosto sono stati scelti e acquistati oltre 5500 libri dello scaffale "Toscana da leggere", tutti di piccoli e medi editori toscani.
Si tratta di libri di vario genere: romanzi, gialli, volumetti di storia locale, itinerari storico-turistici, di enogastronomia e di ricette. Quest'ultimi hanno fatto la parte del leone, piazzando ben quattro titoli nei primi dieci posti (vedi box).

Vanno bene soprattutto i titoli dell'editore Maria Pacini Fazzi di Lucca: costano poco, sono tascabili, hanno titoli spiritosi.
Anche gli itinerari si difendono bene, con al secondo posto L'altra Toscana, rassegna di luoghi meno conosciuti ma affascinanti della regione, ed Ecco Firenze, una guida d'autore fra storia ed attualità del prof. Pier Francesco Listri (sesto in classifica).
Don Milani, il prete "scomodo" di Barbiana, si conferma amato e stimato da molti lettori ed ogni volta che c'è un libro su di lui conquista i primi posti nelle vendite: questa volta con il libro di Edoardo Martinelli edito dalla Sef. Infine due titoli di curiosità storiche: L'identità toscana e Principesse e popolane di Toscana.

I libri dell'estate 1
Gli emergenti Un compromesso fra narrativa e ricette sono i tre libri che segnaliamo di seguito: appena messi in vendita, a luglio, sono stati subito notati e scelti. Il primo è Il cuoco e la fame di Tebaldo Lorini, di cui parliamo a pag. 6. Il secondo è un vero e proprio abbecedario su Il maiale, di Alessandro Bencistà (ed. Polistampa), con tanto di glossario, ricette e citazioni letterarie. Infine una bella pubblicazione adatta alla stagione, Andar per funghi in Toscana, di Gianni Brunacci (Marco Del Bucchia ed.), il diario di un cercatore e quindi pieno di "dritte" e consigli, in un gustoso racconto che abbraccia tutte le stagioni.
Nella narrativa vanno forte tre libri di Polistampa, due gialli e un romanzo storico. Fra i primi La morte allo specchio di Duccio Magnelli e L'assassino minacciato, opera prima del pisano Giampaolo Russo. Infine Matrimonio di sangue, ambientato nella Toscana dei misteri e degli intrighi del 1200. L'autore è Mario Sica, diplomatico in pensione al suo primo romanzo, che vanta la prefazione dello storico medievalista Franco Cardini.
Infine due titoli per ridere e sorridere, entrambi livornesi. Una risata grassa quella di Livornesi ar barre (Talete ed.) di Enrico Faggioni, un repertorio di battute in puro stile Vernacoliere. Si sorride invece con la riedizione de La beffa di Modigliani di Giovanni Moranti, la ricostruzione della vicenda che mise alla berlina fior di critici dell'arte.

Le novità
Fra i libri che verranno inseriti ad ottobre ne segnaliamo tre di generi diversi. Attesa per il romanzo Il professore di Gianni Conti, sulla crisi maschile dei cinquanta anni e i desideri proibiti che diventano realtà. Il secondo libro è una testimonianza di Riccardo Nencini su una personalità forte, una grande giornalista: Oriana Fallaci. Infine un titolo curioso, Per chi suona la Toscana, storie di campane e campanili, di Giorgio Batini.


TOSCANA DA LEGGERE
I più venduti

La sezione dei libri proposti dagli editori toscani è presente nei sei ipermercati e sette grandi supermercati. Ecco la classifica dei più venduti nei mesi di luglio e agosto.

1. Sandra Lotti, Dolci della Toscana, Maria Pacini Fazzi ed.
2. Rosetti E. - Valenti L., L'altra Toscana, Le Lettere
3. Luciano Mignolli, Il farro e le sue ricette, Maria Pacini Fazzi ed.
4. Edoardo Martinelli, Don Lorenzo Milani, Società Ed. Fiorentina
5. Franco Ciarleglio, Struscio fiorentino, Bertelli
6. Pier Francesco Listri, Ecco Firenze, Polistampa
7. Paolo Petroni, Ricette toscane, Il Centauro
8. Alfio Cavoli, Principesse e popolane di Toscana, Laurum
9. Neva Finucci, È meglio un uovo oggi, Maria Pacini Fazzi ed.
10. Sergio Salvi, L'identità toscana, Le Lettere

Sconto del 15% su tutti i libri.

Gli iper: Arezzo, Cascina, Lastra a Signa, Montecatini, Montevarchi, Sesto Fiorentino.

I super: Borgo San Lorenzo, Firenze (Gavinana, San Lorenzo a Greve, via Carlo del Prete), Prato (via Viareggio), Siena (Strada del Paradiso).

Dal 4 ottobre anche a Poggibonsi (via di Salceto).