Scritto da Edi Ferrari |    Settembre 2006    |    Pag.

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

LA NUOVA STAGIONEe
Il Teatro del Maggio
Opere, concerti e balletti per una stagione, quella 2006-2007 del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, nella quale vengono riproposti i migliori allestimenti sia del teatro fiorentino che di quelli europei.
Dopo l'inaugurazione concertistica - sul podio il direttore principale Zubin Mehta il 28 e 29 settembre - insieme al "Barbiere di Siviglia" (ottobre, direttore Roberto Abbado) e alla "Boheme" (gennaio 2007), in cartellone spiccano "La finta giardiniera" (ottobre), opera giovanile di Mozart, mai rappresentata a Firenze, che rientra nel "Progetto giovani" (interpreti sono appunto i giovani talenti che si perfezionano nei corsi di MaggioFormazione), e l'oratorio di Mendelssohn, "Elias", diretto da Seiji Ozawa (novembre).
La lunga stagione vedrà sul podio, fra gli altri, anche Julia Jones, Jeffrey Tate, Yuri Bashmet; Mariella Devia sarà la protagonista di un concerto mozartiano (dicembre) e, fra i solisti, il pianista Mikhail Pletenev (febbraio), il violoncellista Jian Wang (marzo), le voci di Veronica Cangemi e Rudolf Rosen (febbraio).
Ci sono poi appuntamenti in occasione di particolari ricorrenze, come a novembre per i 40 anni dall'alluvione di Firenze, con una serata ad ingresso libero offerta alla città, e a gennaio per la Giornata della memoria.
Per la danza, il corpo di ballo del Maggio rende omaggio a due suoi maestri: Evgheni Polyakov, di cui ricorre il decennale della scomparsa ("Dedicato a Genia", ottobre; "Coppelia" a dicembre); e Aurelio Milloss, coreografo di riferimento per il mondo fiorentino della danza fin dagli anni '30 ("Dialoghi sulla Deposizione", "Il mandarino meraviglioso" ed "Estri", a febbraio).
Ingresso ridotto per i soci (escluse le prime). Biglietti in prevendita a partire dal 19 settembre. Per informazioni 0552779350, tutti i giorni dalle 10 alle 18. Sul web: www.maggiofiorentino.com.



SETTEMBRE MUSICA
Lirica e popolare
Compie vent'anni "Settembre Musica", e la ricorrenza viene celebrata attraverso un'accattivante varietà di proposte concertistiche, dall'8 al 26 settembre al Teatro della Pergola di Firenze.
Una novità è "Sacrae Harmoniae", ciclo - ideato e artisticamente curato da Francesco Ermini Polacci - dedicato alla musica sacra e che presenterà ogni anno autentiche rarità, permettendo così al pubblico di conoscere capolavori dimenticati. Si comincia con l'oratorio "S. Giovanni Battista", di Alessandro Stradella, che rivivrà nel Duomo di S. Maria del Fiore (l'8, ingresso libero). Di particolare rilievo poi l'oratorio "Il trionfo della Vergine Santissima assunta in cielo", di Alessandro Scarlatti, alla sua prima rappresentazione integrale moderna nel 300° anniversario esatto dalla prima esecuzione che si tenne proprio a Firenze (il 15). Sarà poi l'ensemble "L'Homme Armè" il protagonista di un altro concerto, che abbina la Missa "In illo tempore" di Monteverdi a varie pagine di Pärt (il 12).
Obiettivo della seconda sezione di concerti di "Settembre Musica" è la promozione di giovani talenti. Primo appuntamento con il Quartetto Modigliani, vincitore del Premio Rimbotti edizione 2005 (il 18); il 24 sarà poi la volta della neonata Camerata Fiesolana. Si prosegue con il Quartetto Navarra, vincitore del Premio Vittorio Gui edizione 2005 (il 20), e con l'accoppiata dei pianisti Vanessa Benelli Mosell e Francesco Gabellieri (il 22).
Chiude, il 26, "Arie di Fiorenza: lirica aulica e popolare in musica fra Otto e Novecento", con un programma mirato a sottolineare l'importanza di Firenze come culla di cultura, attraverso composizioni di autori che si sono ispirati a testi della lingua letteraria colta ma anche della tradizione popolare.
Per i soci ingresso in riduzione (9 euro invece di 12). Riduzione anche per la stagione degli "Amici della Musica" (prezzi variabili da 11 a 19 euro), che comincia il 30 con il concerto di Krystian Zimerman (ingresso per i soci da 20 a 34 euro). Info Amici della Musica, tel. 055607440; biglietti anche al Teatro della Pergola e presso il circuito Box Office. Sul web: www.amicimusica.fi.it.



TEATRO VERDI FIRENZE
Da Pirandello al musical
Pirandello o l'ultimo spettacolo di Loretta Goggi, Shakespeare o il "Jesus Christ Superstar" di Andrew Lloyd Webber, la magia di "Peter Pan" o la grazia di Vanessa Incontrada in "Alta società", la signora del palcoscenico Mariangela Melato e beniamini del teatro come Marco Columbro, Chiara Noschese e Enzo Garinei. Dalla fine di ottobre ad aprile il Teatro Verdi di Firenze offre al pubblico chicche come "La Veillée des Abysses" (ottobre), che mescola tecniche circensi e teatro; il pirandelliano "Liolà" che "trasuda sicilianità", così come vuole il regista Gigi Proietti (in scena Manuela Arcuri, a novembre); il "Jesus Christ Superstar", uno dei più celebri musical di Broadway, per la prima volta tradotto in italiano, e un altro musical, "Peter Pan", per la prima volta in Italia, spettacolo con la supervisione del grande Arturo Brachetti (gennaio); e poi il gioco degli equivoci di "Tootsie" (marzo), la magia dei Momix (gennaio), l'avventura e l'inno al mare e alla libertà di "Squali. Una storia vera un sogno" (gennaio)...
Questo, e altro, in riduzione per i soci: sugli abbonamenti (7 o 12 spettacoli, da 114,50 euro a 292 euro, a seconda del tipo di abbonamento e del posto); sui singoli spettacoli: riduzione di 2,50 euro (escluso venerdì, sabato e domenica) e il primo giorno di ogni spettacolo (esclusi quelli a data unica) con l'iniziativa "La sera della prima" (riduzione di 5 euro).
Info Teatro Verdi tel. 055212320-213496, prevendite anche nel circuito regionale Box Office. Sul web: www.teatroverdifirenze.it.

Argonauta Viaggi, lungarno Torrigiani 33 a/b, Firenze, tel. 0552342777