Scritto da Edi Ferrari |    Giugno 2005    |    Pag.

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

A PALAZZO PITTI
La regina ritrovata

Il 5 ottobre 1600, in Santa Maria del Fiore, a Firenze, la ventisettenne Maria sposa per procura Enrico, poco meno di 47 anni. Lei è Maria de' Medici, figlia di Francesco I; lui è Enrico IV di Francia, che divorziò dalla prima moglie e sposò Maria per accedere alla sua ricca dote. A "Maria de' Medici. Una principessa fiorentina sul trono di Francia" è dedicata una mostra al Museo degli Argenti di Palazzi Pitti a Firenze. Definita intrigante e di scarsa intelligenza politica, incline agli sprechi e priva di gusto, avida di potere e succube dei suoi consiglieri fiorentini, Maria è stata considerata per secoli soltanto la grosse banquiére (la grassa banchiera) secondo una crudele definizione coniata da una delle amanti di Enrico IV. In realtà, come la successiva rivisitazione critica ha dimostrato, la regina fiorentina svolse un ruolo fondamentale, specialmente durante la reggenza per il figlio Luigi XIII, minorenne, dopo l'uccisione del marito.

Quattro le sezioni nelle quali si articola la mostra. "L'ambiente e il gusto della corte fiorentina alla fine del Cinquecento" presenta ritratti e una ricca selezione di opere e oggetti tra i più rappresentativi tra quelli che la giovane Maria poteva vedere prodotti ed esposti a Firenze. La seconda sezione è dedicata a "Le nozze a Firenze con Enrico IV", con particolare riguardo agli spettacoli e alle novità musicali che in quell'occasione furono messe a punto, oltre che alla moda e al costume dell'epoca. "Le arti in Francia al tempo di Enrico IV e Maria" illustra con dipinti di straordinaria qualità e importanza la produzione francese durante il regno e la reggenza di Maria, e comprende le grandi commissioni ad artisti italiani. L'ultima parte della mostra, "Maria e l'Europa", illustra con sontuosi ritratti di corte (di Pourbous, van Dyck, Gonzales) la famiglia di Maria e le sue diramazioni in Europa. Maria riuscì infatti ad assicurare un trono a quattro dei suoi figli: oltre a Luigi XIII, Enrichetta divenne regina d'Inghilterra, Elisabetta salì sul trono di Spagna e Cristina sposò Vittorio Amedeo I principe ereditario di Savoia.

Per i soci, a giugno, quattro visite guidate alla mostra: il 19 alle 10.30, il 22 alle 18, il 26 alle 10.30, il 29 alle 18. Le visite costano 12 € (6 € per i maggiori di 65 anni e i minori di 18; 9 € se si ha fra i 18 e i 25 anni).

Info e prenotazioni presso le Agenzie Toscana Turismo (Argonauta Viaggi).


FIRENZE E MUGELLO
Il mese dei Medici

Eventi
Terza edizione per la rassegna de "Il mese mediceo": spettacoli, incontri e itinerari che la casa di produzione Tedavi '98 dedica alle figure più celebri, ma anche alle meno note, della stirpe dei Medici e che, come sempre, apre al pubblico spazi poco noti e affascinanti, fiorentini ma non solo.

Si inizia il 31 maggio nel Salone de' Cinquecento di Palazzo Vecchio con il debutto de "L'imperatore di Firenze", spettacolo che ha per protagonista Cosimo I, fondatore del granducato, che si sposterà poi alla Chiesa di Santa Maria della Croce al Tempio, dove andrà in replica dal 3 al 19 giugno. Dal 25 giugno all'8 luglio il bastione di Porta Romana farà da cornice a "L'assedio", insolita rappresentazione di uno dei momenti più difficili della storia della città, quando la Repubblica di Firenze si trovò stretta nella morsa di Alessandro de' Medici, che voleva ad ogni costo che la città gli si consegnasse senza condizioni e lo riconoscesse regnante. Dall'11 al 17 luglio il lago di Bilancino sarà la scenografia naturale per "Nel palco del cardinale", spettacolo che racconta le gesta di Giovan Carlo de' Medici, inventore del teatro all'italiana. A chiusura della rassegna, il 22 luglio, "Rosso mediceo" saluterà il pubblico nel Castello di Cafaggiolo (Barberino del Mugello). Lo spettacolo itinerante rianimerà la villa degli echi del passato nelle sue stanze, nei cortili, nei sotterranei che tanti misteri celano ancora.

Per i soci ingresso di 8 € (invece di 10 €).

Info e prenotazioni: tel. 0556120205 - www.mesemediceo.it.


ESTATE FIESOLANA
Il barbiere dei giovani

"Il barbiere di Siviglia", il più famoso tra i capolavori buffi di Gioacchino Rossini, torna nella suggestiva cornice del Teatro Romano di Fiesole per la rassegna dell'Estate Fiesolana in un nuovo allestimento, fresco e spumeggiante, presentato dal Maggio Musicale Fiorentino e interamente affidato a forze giovani. Il barbiere Figaro, l'avvenente Rosina, il tutore Don Bartolo, il maestro di musica Don Basilio e tutti gli altri bizzarri personaggi dell'opera rossiniana saranno interpretati dai solisti dei corsi per cantanti lirici, affiancati dagli allievi di quelli per professori d'orchestra promossi da MaggioFormazione. Sul podio Giuseppe Mega, direttore dalla brillante carriera internazionale e assistente di Zubin Mehta. La regia, che si preannuncia originale e ricca di inventiva, è affidata al giovane Damiano Michieletto, rivelazione del Rossini Opera Festival 2004.

Per i soci ci sono tre delle quattro serate previste ad un prezzo davvero eccezionale: il 9, 11 e 14 luglio si potrà assistere all'opera al Teatro Romano a soli 11 €, ma occorre prenotare entro il 26 giugno.

Info e prenotazioni presso le Agenzie Toscana Turismo (Argonauta Viaggi).

SESTO FIORENTINO
Edimburgo in Limonaia

L'Intercity Festival si concentra quest'anno su una delle più importanti capitali europee. La scelta di Edimburgo trova posto nel progetto complessivo in modo organico e naturale: grande capitale di teatro, ospita uno dei festival europei di maggiore prestigio ed importanza, che mescola la tradizione e la sperimentazione più avanzata, offre un programma ufficiale di altissimo livello con grandi nomi e giovanissimi sconosciuti e dà la possibilità a quelli tra loro che hanno maggior talento di emergere. Una scelta che il Teatro della Limonaia percorre da vent'anni.

Eventi 2
Il Festival inizia il 2 giugno e prosegue fino al 29 tra spettacoli teatrali e di danza, concerti, una rassegna di cinema e una mostra sulla nuova drammaturgia scozzese. Per i soci Coop ingresso ridotto a tutti gli eventi in programma.

Il Festival ripropone anche il progetto "Sento": spettatori in ascolto nel giardino della Villa Corsi Salviati, ciascuno comodo sulla sua sdraio, accompagnati in un viaggio dentro un classico della grande letteratura scozzese. Protagonisti di quest'anno sono Robert Louis Stevenson, Arthur Conan Doyle e Walter Scott, mentre ad accompagnare gli spettatori saranno le voci di Maria Cassi, Dodi Conti, Anna Meacci.

"Sento" è in programma dall'11 al 21 giugno, ma le due repliche del 12 e del 21 sono riservate in esclusiva ai soli soci Coop, al prezzo altrettanto speciale di 4,00 euro. I biglietti per queste due repliche sono in prevendita anche presso le Agenzie Toscana Turismo (Arcipelago Viaggi, piazza Ginori 8, Sesto Fiorentino, tel. 055444842).

Info e prenotazioni: Teatro della Limonaia, Sesto Fiorentino (Firenze), tel. 055440852.

Concerti

Si chiama "Alta fedeltà" la convenzione per i soci con la PRG, e dà la possibilità di ricevere un biglietto omaggio ogni cinque acquistati per cinque spettacoli diversi. La tessera Alta fedeltà può essere richiesta all'ingresso dei singoli spettacoli, mentre per prenotare il biglietto omaggio è necessario telefonare allo 055667566.

5 LUGLIO
Vasco Rossi
Firenze - Stadio Artemio Franchi
Posti numerati 41 €; Maratona e prato 34,50 €; curva Fiesole 31 €


Argonauta Viaggi, lungarno Torrigiani 33 a/b, Firenze, tel. 0552342777