Scritto da Edi Ferrari |    Gennaio 2005    |    Pag.

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

TEATRO DEL GIGLIO
A Lucca in prima fila

Si comincia con il blues e la tragica storia della grande Billie Holiday ("Billie Holiday, la regina dello swing"), si termina con la prima toscana di "Sun flower moon", il nuovo spettacolo con cui il mago illusionista Moses Pendleton celebra il venticinquesimo anniversario dei Momix.
Fra questi due appuntamenti (a ingresso in convenzione per i soci rispettivamente il 9 e il 29 gennaio), al Teatro del Giglio di Lucca va in scena uno Shakeaspare molto particolare con "Molto rumore (senza rispetto) per nulla", libero adattamento di Lina Wertmüller dal bardo di Statford-upon-Avon.

Particolare perché prima di tutto a dirigerlo è la stessa Wertmüller, più conosciuta come regista cinematografica per il suo stile inconfondibile, caratterizzato da toni grotteschi e soprattutto per gli interminabili titoli di cui fa uso, la lunghezza dei quali è diventata proverbiale; e poi perché sulla scena c'è - in un ruolo creato ad hoc dalla regista, dunque in un personaggio che non esiste nel testo di Shakespeare - Loretta Goggi, impegnata a tirare le fila della commedia quasi fosse una regista-autrice sempre presente sul palco.
Nelle intenzioni della Wertmüller la Goggi va quindi a rivestire i panni del principe burattinaio - impegnato a far muovere i giochi amorosi dei personaggi shakespeariani - ruolo in cui lo stesso drammaturgo, nelle sue commedie, si sarebbe spesso identificato.
Di questa romantica commedia degli equivoci e degli inganni, della calunnia e della finta morte per far trionfare l'amore, che è per l'appunto fatta di "molto rumore per nulla", la Wertmüller decide di farne più che altro un gioco del "molto rumore senza rispetto per nulla", trasformando lo spettacolo nella prova di un gruppo di ragazzi che, sotto la guida di una regista, si pongono sciaguratamente in piena libertà davanti ad un testo classico per dissacrarlo: ritagliando dalla commedia shakespeariana solo quel che serve loro per creare uno spettacolo insolito essi ne fanno qualcosa di cabarettistico, rivistaiolo, disordinato e allegro.
Ne nasce uno scherzo irrispettoso che, in tempi in cui tutto si confonde, si degrada e si involgarisce, potrebbe/vorrebbe essere un'ironica metafora di quello che tutti i giorni vediamo accadere intorno a noi.

Il 26 gennaio lo spettacolo è in convenzione per i soci Coop (poltrona e posto palco centrale 26,00 €, soci 20,00; galleria e posto palco laterale 20,00, soci 13,00); stessi prezzi per "Billie Holiday"; per lo spettacolo dei Momix invece sconti maggiori sul posto poltrona e posto palco centrale (30,00 € normale, soci 20,00) e stessi prezzi per galleria e posto palco laterale.
Prenotazione obbligatoria fino a 10 giorni prima dello spettacolo presso le Agenzie Toscana Turismo (Pam Vacanze, c/o Ipercoop Navacchio, tel. 050779240).


TEATRO DELLA LIMONAIA
Il futuro in scena

Eventi 2
Uno spazio per la contemporaneità, quello del teatro della Limonaia a Sesto Fiorentino, grazie anche all'estrema mobilità della scena; e uno spazio che si è specializzato negli anni come il luogo della nuova drammaturgia internazionale e italiana.
Un luogo di novità e primizie, dunque, ad alcune delle quali i soci Unicoop Firenze potranno assistere ad ingresso ridotto (10,00 € invece di 12,00 €).

Si comincia, dal 26 al 28 gennaio, con "Fuorigioco di rientro. Vita calcistica di Mirko Boteghi", una prima assoluta di e con Andrea Mitri: un vero e proprio cortocircuito tra calcio e teatro, un via vai spumeggiante e divertito dai campi alla scena, con un calciatore-attore che si propone di essere allo stesso tempo il narratore e il protagonista di una storia del calcio dall'interno, che disegna una serie di figure chiave di questo nostro sport-spettacolo nazionale.

Secondo appuntamento a marzo (dal 2 al 6 e dal 10 al 12) con un'altra prima assoluta, "Romanina: la nascita di un cigno", uno spettacolo di e con Anna Meacci e per la drammaturgia di Luca Scarlini. Romina Cecconi è stata tra le prime in Italia a cambiare sesso e la sua storia è stata un segno importante di un costume che cambiava e di cui fu clamorosamente protagonista.
Nel 1975 riassunse nel libro "Io, la romanina" le ragioni di una scelta e un percorso che, per quanto accidentato, narra sempre con piglio deciso e con humour tagliente una legge che la volle prima nel carcere maschile e poi in quello femminile.

Ultimo appuntamento il 9 marzo con "I cognati", versione fedele e rigorosamente maschile dello spettacolo "Le cognate" di Michel Tremblay, che ha visitato i teatri più importanti di un centinaio di città italiane, con accoglienze entusiastiche da parte della critica e del pubblico.
La versione al maschile, nata dalla gelosia degli uomini della compagnia nei confronti di questo spettacolo tanto amato, è sempre andata in scena per motivi di solidarietà, quindi i quindici attori-tecnici-scenografi sono in scena gratuitamente.
Stavolta l'omaggio è a Gabriele Venturi, attore recentemente scomparso, a soli 28 anni.

Teatro della Limonaia, via Gramsci 426, Sesto Fiorentino (Firenze), tel. 055440852; sul web: www.teatrodellalimonaia.it.


TEATRO DELLA PERGOLA
Sempre al Massimo

Eventi
Fra i prossimi appuntamenti al Teatro della Pergola di Firenze (anticamente teatro Massimo) segnaliamo "Il giuocatore" di Carlo Goldoni, con Franca Valeri e per la regia di Giuseppe Patroni Griffi.
E' questa una delle "sedici commedie nuove" che l'autore, per sfida con il pubblico veneziano, si impegna a scrivere sul finire del carnevale del 1750 in un anno, e nella quale si racconta di Florindo che, schiavo del gioco, cade nelle mani di due giocatori disonesti che lo portano a perdere tutto, i soldi, l'amore di Rosaura, le amicizie; solo l'intervento di Pantalone riuscirà a salvarlo dai debiti e da un matrimonio di convenienza con la vecchia e ricca Gandolfa.

Goldoni si era proposto di assegnare al "Giuocatore" il compito di un "teatro esemplare" che "svegliasse" dalla fascinazione del gioco.
Nella commedia ci sono molti riferimenti autobiografici: a dispetto del luogo comune, Goldoni non era un galantuomo pacioso e accomodante, ma un apparente flemmatico, afflitto da periodiche crisi ipocondriache.
Un irrequieto che abbandona la carriera forense per il teatro, un viaggiatore instancabile, molto sensibile alle grazie muliebri e, sin dalla giovinezza, frequentatore assiduo dei salotti alla moda, giocatore accanito, capace di fare l'alba al tavolo verde.

Biglietti in convenzione per i soci il 15 e 16 gennaio.

Da segnare in agenda per febbraio, il 12 e 13, la commedia di e con Paolo Poli "Il ponte di San Louis Rey".

I biglietti in convenzione (platea 29 €, soci 18 €; posto palco 21 €, soci 15 €) possono essere acquistati solo attraverso le Agenzie Toscana Turismo: le prenotazioni devono essere effettuate entro 7 giorni prima dello spettacolo. Per le Agenzie Toscana Turismo: Arcipelago Viaggi, Centro*Sesto, via Petrosa 19 int. 20, Sesto Fiorentino, tel. 055444842.

TOSCANA TURISMO
Alberghi scontati
Alberghi scontati

Week end e soggiorni a prezzi speciali, a Trevi, Rapolano Terme e in Garfagnana

Soggiorni in alberghi speciali, per week end romantici e golosi, per coccolarsi, per scoprire natura e nuovi sapori. Sono le offerte speciali per i soci Coop previste dalle convenzioni con le agenzie di Toscana Turismo.



A Trevi, in Umbria, un soggiorno di due giorni e una notte per il week end in un albergo quattro stelle prevede quote individuali a partire da 80 euro: sono compresi la cena a lume di candela con specialità locali al ristorante dell'hotel, biglietto di ingresso al museo d'arte moderna di Trevi, visita e degustazione in frantoio il sabato pomeriggio.

Info e prenotazioni: Corymbus viaggi, tel. 0577 271654.


Week end all'insegna delle coccole, invece, a Rapolano Terme, al Grand Hotel Serre (4 stelle): il soggiorno di tre giorni e due notti, da venerdì a domenica, con prima colazione a buffet, costa 175 euro.
La quota prevede anche il pacchetto "short wellness", alle Antiche Terme La Querciolaia, valido il sabato e la domenica mattina, comprendente una visita medica, una fangobalneoterapia termale con idromassaggio, un massaggio termorivitalizzante antistress, l'ingresso alle piscine termali e alla palestra delle terme per due giorni.

Info e prenotazioni: Corymbus viaggi, tel. 0577 271654.


Sapori e natura in Alta Garfagnana, infine, per i tre giorni/due notti a San Romano, all'albergo Ostello ai Canipai.
La quota individuale è di 77 euro nei week end e di 73 euro infrasettimanale e comprende una cena al ristorante Ai Canipai, visita alla fortezza di Verrucole, una cena con prodotti tipici.

Info e prenotazioni: Harlem viaggi, tel. 0573 977455

CONCERTI
Alta fedeltà

Si chiama "Alta fedeltà" la convenzione per i soci con la PRG, e dà la possibilità di ricevere un biglietto omaggio ogni cinque acquistati per cinque spettacoli diversi. La tessera Alta fedeltà può essere richiesta all'ingresso dei singoli spettacoli, mentre per prenotare il biglietto omaggio è necessario telefonare allo 055667566.

29 gennaio
SERGIO CAMMARIERE
Firenze - Saschall
Posti numerati 31,00/25,00/18,00 €

4 febbraio
GIGI PROIETTI
Firenze - Mandela Forum
I settore 48,00 € - II settore 42,00 € - III settore 33,00 € - IV settore 25,00 €

9 febbraio
TIROMANCINO
Firenze - Saschall
Posto numerato 28,75 € - posto unico 18,40 €

15 febbraio
ELISA
Livorno - PalaAlgida
Posto unico 27,60 €