Spettacoli teatrali, musica leggera e corsi di cucina

Scritto da Edi Ferrari |    Dicembre 2007    |    Pag.

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

AREZZO
In scena in provincia

Eventi 3
Stesso edificio, due destinazioni: al piano terreno il mini mercato Coop, a quello superiore un teatro. Una storia cominciata negli anni '20, quando il Teatro Comunale di Cavriglia fu realizzato grazie al lavoro volontario di anarchici, contadini e minatori delle miniere di Castelnuovo dei Sabbioni, che ne affrescarono l'interno con scene della rivoluzione d'ottobre. Poi, durante il fascismo, venne prima incendiato e quindi trasformato nel Cinema Teatro Stella d'Italia e nella sede della locale Casa del fascio; poi, dopo la guerra, diventò Casa del Popolo, restando cinema teatro fino alla fine degli anni '60, quando, smantellate le strutture della platea, fu trasformato in sala da ballo, fino al 1983. Da allora la struttura, ancora di proprietà della Cooperativa minatori di Cavriglia, è caduta in progressivo degrado, fino all'acquisto da parte del Comune nel 1993 e alla completa ristrutturazione grazie ai fondi messi a disposizione da Comune, Regione e da un istituto di credito, mentre al piano terreno del fabbricato è arrivata la Coop.

Inaugurato il 24 novembre di 10 anni fa, sotto la direzione artistica di Alessandro Benvenuti (che l'ha mantenuta fino al 2005), il Comunale è oggi un teatro da 240 posti, con la programmazione curata dalla Fondazione Toscana Spettacolo (la rete teatrale regionale che comprende più di 50 sale), e costituisce un vero e proprio presidio della cultura sul territorio. Per i soci ingresso ridotto agli spettacoli (il 15 dicembre ci sarà "I bambinacci", con Amanda Sandrelli; a gennaio "Bobo al mare", con Maria Cassi e Sergio Staino, a febbraio Maurizio Micheli ne "Il contrabbasso", e a marzo Alessandro Haber con "Un uomo, un gigante").

Info: Teatro Comunale Cavriglia, tel. 0559669731

Restiamo in provincia di Arezzo e andiamo a Castelfranco di Sopra, che ha intitolato il proprio Teatro Comunale a Wanda Capodaglio, attrice che ha cominciato la propria carriera negli anni '20 e che all'Accademia Nazionale di Arte Drammatica di Roma è stata insegnante di attori come Vittorio Gassman, Tino Buazzelli, Gian Maria Volontè, Monica Vitti, e che a Castelfranco ha trascorso gli ultimi dieci anni della sua vita, fino alla morte nel 1980. Proprio a lei è intitolato un concorso nazionale che segnala il miglior allievo delle scuole di recitazione attive in Italia e che, dopo l'avvio alla Pergola di Firenze, ha ora sede qui.

Sempre a cura della Fondazione Toscana Spettacolo, anche questa stagione propone ingressi ridotti per i soci Unicoop: il 1° dicembre ecco "La vedova scaltra", per la regia di Lina Wertmüller; il 27 gennaio il "Decamerone" dell'Arca Azzurra Teatro, il 29 febbraio Gioele Dix con "Tutta colpa di Garibaldi" e il 15 marzo Debora Caprioglio in "Il signore va a caccia".

Info: Teatro Comunale Capodaglio, tel. 0559149219

Finiamo la ricognizione in provincia di Arezzo con i teatri convenzionati per i soci a San Giovanni Valdarno, al Teatro Bucci: la grande sala (704 posti), nata alla fine degli anni '40 come cinema, ospita un ricco cartellone ancora una volta a cura della Fondazione Toscana Spettacolo. Il 12 dicembre c'è "Otello", con Sebastiano Lo Monaco, il 9 gennaio "Casa di bambola" con Lunetta Savino e il 21 Luca Zingaretti ne "La sirena", il 14 febbraio "Il compleanno" di Harold Pinter, il 10 marzo la danza con il "Trittico" di AterBalletto, e infine il 5 aprile arriva Pippo Delbono con "Questo buio feroce".

Info: Teatro Bucci, tel. 055940875


IN TOSCANA
Gli altri spettacoli

Eventi 2
Tutto il cartellone degli spettacoli in convenzione di questo mese è stato pubblicato sul numero di novembre dell'Informatore ed è disponibile sul sito www.coopfirenze.it. Nello spazio che resta ricordiamo solo alcuni appuntamenti.

Alla Pergola di Firenze ci sono "I due gemelli veneziani" di Goldoni (4-5) e "I giganti della montagna" di Pirandello (11-12): per accomodarsi in platea basteranno 18 € invece di 29. Al Puccini, oltre ai consueti sconti (3 euro, escluso il sabato) per "Un certo signor G" con Neri Marcorè (9), per Paolo Poli e il suo "Sei brillanti giornaliste del Novecento", dal 12 al 23, ci sono alcune date (il 12 e 13, dal 16 al 20 e ancora il 23) per le quali è previsto un biglietto promozionale di 11,50 €. Al Verdi la comicità di Enrico Montesano (dal 4 al 6) e Giorgio Panariello (dal 18 al 20). E al Comunale un classico di Natale, il balletto "Lo schiaccianoci" (19-20-22-23-28-29-30).

Fra gli altri spettacoli in regione segnalazione per "Gomorra", al Fabbricone di Prato (dal 12 al 16), "Il berretto a sonagli" al Comunale di Barberino di Mugello (14), "Due partite" al Giglio di Lucca (4-5), e l'avvio della stagione di "Pisa dei Teatri" al Verdi di Pisa con "I gemelli veneziani" (dal 14 al 16).

Il calendario completo è su www.coopfirenze.it.



Concerti

Si chiama "Alta fedeltà" la convenzione per i soci con la PRG, e dà la possibilità di ricevere un biglietto omaggio ogni cinque acquistati per cinque spettacoli diversi. La tessera Alta fedeltà può essere richiesta all'ingresso dei singoli spettacoli, mentre per prenotare il biglietto omaggio è necessario telefonare allo 055667566. 4 dicembre
Ron
Firenze - Teatro Puccini
Posti numerati 25,00 - 20,00 €

14 dicembre
Ornella Vanoni
Firenze - Teatro Verdi
Posti numerati 57,50/48,30/41,40/36,80/25,30 €

Argonauta Viaggi, lungarno Torrigiani 33 a/b, Firenze, tel. 0552342777



CORSO DI CUCINA
Brasile in tavola

I sapori di Bahia e quelli dell'Amazzonia in due lezioni lunedì 10 e 17 dicembre, insegnate da una cuoca brasiliana verace. Il corso si terrà al circolo gastronomico multietnico Paladar (via Pistoiese 315, Firenze Le Piagge) alle ore 18 e proseguirà a cena con la degustazione dei piatti preparati dai corsisti. Il costo del corso è di 50 euro, con lo sconto del 10 per cento per i soci Coop.

Per chi vuole gustare il Brasile in tavola con l'accompagnamento musicale, senza magari fare il corso, l'appuntamento è per mercoledì 5 dicembre, a cena ma solo su prenotazione.

Info e prenotazioni: tel. 055317228-3383737710, www.delicias.it.