Sconto sulla spesa, gelato, mozzarella e pomodori

Scritto da Rossana De Caro |    Giugno 2006    |    Pag.

Laureata in Lettere all'Ateneo fiorentino, ha lavorato per molti anni come giornalista in emittenti televisive e radio locali, realizzando programmi di costume e società. Ha collaborato inoltre con La Nazione per la cronaca di Firenze e gli spettacoli. 

Dal 1998 scrive articoli per l'Informatore. Si occupa anche di uffici stampa per la promozione di eventi a Firenze e in Toscana.

Ha pubblicato il libro 'Ardengo Soffici critico d'arte'. 

Dal 2009 al 2015, sempre come collaborazione esterna, è stata coordinatrice redazionale dell'Informatore.

PER I SOCI COOP
Sconto 10% sulla spesa

Ricordiamo ai soci che dal 1° al 10 giugno hanno la possibilità di usufruire di uno sconto del 10% sulla spesa nel caso in cui abbiano raggiunto 300 euro di spesa complessiva dal 2 al 31 maggio o abbiano effettuato 8 spese in giornate differenti, sempre in quel periodo, nei negozi Coop.

In ognuna di queste due situazioni il socio avrà diritto, presentando alla cassa il buono che attesta la possibilità di avere lo sconto e la carta socio, ad un 10% di sconto su una spesa a sua scelta nel periodo tra il 1° e il 10 giugno. Si può usufruire dello sconto una sola volta.


FESTA DEL GELATO
Gusti forti e nuovi

L'estate 2006 sarà all'insegna del gelato al cioccolato, come inesauribile fonte di piacere e gratificazione. Il cioccolato domina infatti su tutte le nuove proposte del mercato, arricchito ed enfatizzato magari da succulente farciture, per rendere il prodotto ancora più allettante. Anche l'involucro, il packaging, segue il trend del gusto più marcato e si fa "scuro", con tonalità accese. I richiami sono spesso diretti al mondo giovanile, con una grafica di grande impatto, accattivante e sensuale.

Per il consumatore che ha esigenze specifiche o di sovrappeso ecco i gelati dove prevale il riso, la soia o quelli "senza zucchero" oppure formati mignon, con ridotto apporto di calorie.

L'offerta quindi è sempre più ampia e differenziata, divisa tra una forte innovazione, dedicata ai più giovani, e un mondo più legato alle nicchie di consumo, orientate alla salute o alla sempre presente e rassicurante tradizione, con i gelati classici. Insomma, "ce n'è per tutti i gusti".


MOZZARELLA FIOR DI LATTE
Fresca e delicata

Il nome deriva da "mozzatura", una fase della lavorazione in cui il formaggio filato viene tagliato a pezzi. La fior di latte nasce da latte di vacca, che conferisce alla mozzarella un colore bianco chiaro e un gusto più delicato e meno dolce rispetto a quella tradizionale fatta con il latte di bufala, nonché un minore contenuto di grassi (e quindi anche di calorie) e proteine.

Il ciclo di produzione della mozzarella inizia con la coagulazione del latte: tramite l'utilizzo di speciali caldaie il latte viene portato ad una temperatura di 37 gradi, dopo di che viene effettuata l'aggiunta di caglio, un enzima che permette la coagulazione del latte. Il latte coagulato si chiama cagliata. Questo semilavorato subisce un processo di maturazione finoal momento in cui verrà "filato". La cagliata, infatti, a contatto con acqua bollente, fonderà per poteressere poi impastata e formata come mozzarella.

La mozzarella è un prodotto che per essere gustato al meglio delle sue qualità organolettiche deve essere mangiato fresco e a temperatura ambiente. Si consiglia di tenere il prodotto fuori dal frigo qualche ora prima di consumarlo.


POMODORI
I rossi d'estate

Del pomodoro sappiamo tutto o quasi: fresco e gustoso, ricco di acqua, vitamine, in particolare C, leggero e ipocalorico (circa 16 calorie per 100 grammi). Ha inoltre un forte potere antiossidante ed è utile nella prevenzione di alcune tipologie di tumore, grazie alla presenza del licopene. È coltivato in tutta Italia, soprattutto in Campania, e commercializzato in infinite varietà. Si presenta in forme diverse: tondo, perino, a grappolo.

C'è il San Marzano, di colore rosso vivo e dalla forma allungata, con polpa soda, usato soprattutto per salse e conserve; il ciliegino o Pachino (località siciliana di provenienza), rosso e tondo come una ciliegia, piccolo, dolce e saporito, disposto a grappolo, molto decorativo, ideale per stuzzichini e antipasti o intero nelle insalate; l'insalataro, verde e rosso, tondo e costoluto, di grandezza media, ideale per fresche insalate come il "cuore di bue", grande e rosso, dalla forma a cuore, molto polposo e con pochi semi; il rosso a grappolo, con frutti tondi e lisci, gustosi gratinati o in salsa.

Oggi i pomodori si trovano in vendita tutto l'anno, ma il periodo migliore per gustarli è l'estate, quando raggiungono la pienezza del sapore. Ottima anche la produzione locale che Coop da anni ha sostenuto e sviluppato.