Gormiti e trasformers nella gerla di Babbo Natale

Scritto da Rossana De Caro |    Dicembre 2007    |    Pag.

Laureata in Lettere all'Ateneo fiorentino, ha lavorato per molti anni come giornalista in emittenti televisive e radio locali, realizzando programmi di costume e società. Ha collaborato inoltre con La Nazione per la cronaca di Firenze e gli spettacoli. 

Dal 1998 scrive articoli per l'Informatore. Si occupa anche di uffici stampa per la promozione di eventi a Firenze e in Toscana.

Ha pubblicato il libro 'Ardengo Soffici critico d'arte'. 

Dal 2009 al 2015, sempre come collaborazione esterna, è stata coordinatrice redazionale dell'Informatore.

Cosa troveranno i bambini quest'anno sotto l'albero di Natale? Come sempre di tutto di più. È proprio nel periodo natalizio che le vetrine e gli scaffali si riempiono di giochi di ogni tipo, bambole, pupazzi, trenini, piste e mostri vari. La scelta è vastissima. Per i più piccoli da tempo ormai predominano sul mercato i giochi interattivi o musicali delle marche leader del settore (Chicco, Clementoni, Fischer Price). Cani che scodinzolano, gatti che miagolano e fanno le fusa, talmente simili a quelli reali da rimanere impressionati (linea Furl Real della Hasbro) e che fanno da sostituti a quelli veri, più impegnativi per mamma e papà. Per le costruzioni c'è il gradito ritorno, dopo anni di assenza sul grande mercato della distribuzione, della linea tedesca Play Mobil; giocattoli belli tornati alla ribalta dopo grandi investimenti pubblicitari: si può scegliere fra il "Forziere dei pirati" e "La battaglia dei cavalieri". Lego rilancia la linea Ferrari, sulla scia della vittoria della Rossa di Maranello ai Campionati del mondo, mentre si confermano anche per quest'anno i Bionicle. Per i giochi didattici c'è la linea Focus (Lisciani), alla scoperta dei segreti delle illusioni ottiche o per capire come funziona un robot. Per le bambine è un Natale all'insegna delle Winx, le fatine modaiole, e italianissime, le più amate dalle ragazzine come dimostra il tutto esaurito degli spettacoli (45) fatti in Italia, un successo senza precedenti. I personaggi della fortunata serie sono disponibili in tutte le taglie (da un metro a 25 cm), compresa la testa da truccare. Non demorde la Barbie, la signora delle fashion dolls. Dopo il consueto film di novembre su Canale 5, "La principessa dell'isola perduta", ecco il dvd natalizio e tutto il play set in vendita: dalla principessa protagonista (Rosella) a tutti gli animali di corredo, l'elefante, il pavone, la scimmiotta. Ma la novità di quest'anno è Higlam, un'altra fashion doll caratterizzata da gambe lunghissime, tutta minigonne e calze colorate. Per le bambine con spirito materno c'è ancora l'inossidabile Ciccio Bello, in versione "Bua" e "Pappa sì e pappa no", che mangia le pappine, per non parlare di Baby Amore, un bambolotto che mangia e fa pipì e popò!

Passando al mondo giochi dei bambini, prevalgono anche questo Natale i Gormiti, i mostri dai nomi suggestivi (Orrore profondo, Barbatus, Kolossus), divenuti un vero fenomeno di costume, che spopolano fra i ragazzini (e fra i collezionisti adulti): per loro la nuova isola i Gormiti magnetici, che si possono smontare e assemblare a piacimento, e la Fabbrica dei Gormiti. Seguono Spider Man, con il pupazzo in varie dimensioni, e Dragon Ball, con L'arena e i suoi protagonisti. Molto richiesti saranno anche i Trasformers, lanciatissimi dopo il film di Spielberg, per non parlare del simpaticissimo topolino protagonista del film Ratatouille. Fra mostri, super eroi e topi la battaglia sarà durissima!

Per i giochi in scatola poche novità e molti classici: dall'Allegro chirurgo ad Occhio alla talpa (anche nella versione Acchiappasauro). Per gli adulti i tradizionali Cluedo e Monopoli. E poi ancora macchine e vespe elettriche per il divertimento dei piccoli piloti.
Negli Ipercoop promozione giocattoli fino al 24 dicembre