Artigianato a Palazzo Corsini e profumi a Boboli

Scritto da Edi Ferrari |    Maggio 2013    |    Pag. 34

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

E la maiuscola è d’obbligo, perché non di spazi verdi qualunque si tratta, ma di due gioielli ricchi d’arte e storia nel cuore di Firenze. Il primo, il Giardino Corsini, è privato e viene aperto al pubblico solo in particolari occasioni; il secondo, il Giardino di Boboli, vero e proprio museo all’aperto, ospita eccezionalmente una mostra mercato al suo interno. Ecco due occasioni per visitarli entrambi a maggio.

Artigianato e Palazzo

Ci sono fra gli altri il tornitore di penne in legno pregiato e la tappezziera che restaura mobili imbottiti con tecniche tradizionali; i gioielli in pizzo antico realizzati con le stesse lavorazioni utilizzate dalle ricamatrici nell’Ottocento e le borse, gli accessori e i complementi d’arredo ottenuti trasformando vele nautiche dismesse: Palazzo Corsini apre ancora una volta le sue porte e nel suo bellissimo Giardino accoglie oltre 80 maestri artigiani, italiani e stranieri, per la 19ª edizione di “Artigianato e Palazzo”.

Caratteristica fondamentale della manifestazione resta la possibilità per i visitatori di assistere dal vivo alla lavorazione dei manufatti e cogliere la maestria delle mani che li creano.

Mentre fra le novità di quest’anno ci sono i giorni di apertura (che diventano quattro) e la chiusura serale che venerdì e sabato arriva fino alle 22.30, e con la possibilità di volare in mongolfiera sopra al Giardino Corsini per godere di un’inedita veduta panoramica di Firenze al tramonto.

Palazzo corsini rose3 giardini di maggio articolo informatore unicoop firenze maggio 2013 Inoltre, nell’attesa dei Mondiali di Ciclismo che si terranno in Toscana a settembre, un omaggio al mondo delle due ruote con l’allestimento della mostra “Biciclette di mestiere”. Nell’androne di Palazzo Corsini ci saranno biciclette d’epoca utilizzate fino al secondo dopoguerra per gli spostamenti di lavoro da artigiani ma anche da pompieri, cantastorie, cinematografi e preti, e dotate dell’attrezzatura tipica di ogni mestiere: pezzi unici originali realizzati fra i primi del Novecento e la fine degli anni Quaranta provenienti dalla collezione di Marco Paoletti, appassionato di storia fiorentina e di antiquariato.


Info

  • Ingressoda via della Scala 115.
  • Orari: 16 e 19 maggio dalle 10 alle 20.30, 17 e 18dalle 10 alle 22.30.
  • Ingresso 8 €, per i soci 6 €.
  • Tel: 0552654589,
  • Web: www.artigianatoepalazzo.it

I profumi di Boboli

Nelle stesse date, dal 16 al 19, torna al Giardino di Boboli la mostra mercato di fragranze e complementi “I profumi di Boboli”. Anche per questa settima edizione - unica manifestazione “mercato” ospitata nel Giardino di Boboli nei suoi quattrocento anni di storia - saranno presenti produttori di fragranze, profumi, saponi, candele, profuma-ambienti, olii essenziali, cosmetici, estratti da erbe aromatiche, spezie, fiori e piante profumate, tessuti e antiche stampe, accessori e complementi, rigidamente selezionati per qualità del prodotto e per rappresentatività del territorio di appartenenza.

Fra le novità di quest’anno, il Profumo di Boboli, una fragranza creata appositamente per la manifestazione, una linea di prodotti su formulazione dei ricettari della cosmesi veneziana del XV secolo, i saponi naturali prodotti con antichi stampi.

Orario: 16, 17 e 19 maggio dalle 10 alle 18.30 (ultimo ingresso nel Giardino di Boboli alle 17.30); sabato 18 dalle 10 alle 20 (ultimo ingresso nel Giardino di Boboli alle 19.30).

L’ingresso al Giardino è gratuito per i residenti nel Comune di Firenze (con presentazione di documento di identità); per gli altri costa 7 €. L’ingresso permette, oltre che l’accesso alla manifestazione, la visita al Giardino di Boboli, al Museo degli Argenti, al Museo delle Porcellane, alla Galleria del Costume, in Palazzo Pitti, e al Giardino Bardini.

Per i soci, dietro presentazione della Carta socio, sconto del 10% su una vasta selezione di prodotti presenti in mostra.

Info

Le foto presente nell'articolo sono del Giardino Corsini


Notizie correlate

Il giardino degli Ananassi

Dentro il giardino di Boboli, un giardino chiuso dove si coltivavano piante tropicali



Evita in Giardino

A Boboli il celebre musical