Successo per le bat box

Scritto da Bruno Santini |    Aprile 2008    |    Pag.

Attore e giornalista. Attore teatrale (con esperienze al fianco di S. Randone, E. M. Salerno, A. Asti...), cinematografico (in film di Pieraccioni, Monicelli, Panariello, Vanzina...) e televisivo (in fiction come 'La squadra', 'Carabinieri 2", "Vivere", "Questa casa non è un albergo"...). Giornalista dal 1990, è anche speaker ed autore radiofonico. E' il conduttore del programma televisivo "InformaCoop".

Sono comparse da metà febbraio in 24 punti vendita, fra iper e grandi supermercati, e in meno di un mese ne sono state vendute già 779. Sono le Bat box, un "rifugio artificiale per pipistrelli", ideate e testate dagli zoologi dell'Università di Firenze. Servono a dare una casa a questi mammiferi volanti durante il periodo della caccia, da marzo a novembre. I rifugi che prima trovavano in campagna con una certa facilità, nelle vecchie case e in piccoli anfratti, ora sono più rari e comunque i pipistrelli cercano una base anche nelle aree urbane, che sono diventate "campi di caccia" abbastanza ricchi d'insetti. Per questo può essere utile installare queste casette di legno. I pipistrelli sono cacciatori notturni e "danno il cambio", al tramonto, alle rondini: entrambi si nutrono di una gran quantità d'insetti, contribuendo all'equilibrio naturale. Un pipistrello è in grado di far fuori fino a seimila insetti in una notte e fra questi la fastidiosissima zanzara.

È qui il successo delle Bat box, chi le ha comprate spera che un pipistrello mangi proprio le sue, quelle zanzare che fanno passare notti insonni d'estate. Non è detto! È bene essere chiari su questo punto: non c'è certezza che il pipistrello sceglierà proprio la Bat box per riposarsi dalla caccia notturna e non c'è nessun modo di "convincerlo" a sceglierla. Tutto dipende dalla posizione e dall'abbondanza di cibo nei dintorni. Comunque chi compra la Bat box si pone al servizio dell'ecologia, esprime la sua voglia di contribuire concretamente all'equilibrio ambientale, di non considerare questi piccoli animaletti dei mostri volanti. E questo è già un buon risultato.