Scritto da Edi Ferrari |    Giugno 2009    |    Pag.

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

Fino al 30 giugno è possibile vistare al Museo del tessuto di Prato l'esposizione "Green Trends. Ricerca e innovazione nei tessuti eco-sostenibili". Materie prime naturali e biologiche quali cotone, lana, lino oltre a canapa e bambù, saranno affiancate da lana cardata rigenerata, cotone riciclato, poliestere ottenuto da bottiglie di Pet, per arrivare a fibre più innovative derivate da risorse rinnovabili come il mais, il latte, il carapace del granchio.

Allestita presso la Sala dei tessuti contemporanei, l'esposizione - originale nel suo allestimento con postazioni "touch please" - presenta tessuti, anche per il settore arredo, e capi di abbigliamento di ultima generazione, da quelli tinti con coloranti naturali - ad esempio indaco, robbia, rabarbaro, castagno, curcuma, reseda, verzino - a quelli derivati da torba, cipresso, ortica, ulteriore segno di una ricerca in continua espansione.

Via santa Chiara 24
Tel. 0574611503

www.museodeltessuto.it

Orari: Lun.-Ven.: 10-18; Sab.: 10-14; Dom.: 16-19; Martedì chiuso;
Ingresso 6 €; 3 € per i soci Coop