Marina di Pisa, Tirrenia e Calambrone celebrano la loro storia

Scritto da Bruno Santini |    Giugno 2012    |    Pag.

Attore e giornalista. Attore teatrale (con esperienze al fianco di S. Randone, E. M. Salerno, A. Asti...), cinematografico (in film di Pieraccioni, Monicelli, Panariello, Vanzina...) e televisivo (in fiction come 'La squadra', 'Carabinieri 2", "Vivere", "Questa casa non è un albergo"...). Giornalista dal 1990, è anche speaker ed autore radiofonico. E' il conduttore del programma televisivo "InformaCoop".


(Marina di Pisa-Boccadamo)

Non uno, ma ben tre anniversari; così il litorale pisano è pronto a festeggiare nel 2012 i 140 anni di Marina di Pisa (il luogo ideale delle vacanze sul mare durante l'intera Belle Époque); gli 80 anni di Tirrenia (nacque come città del cinema italiano: dal 1934 al 1961, vi furono girati centinaia di film) e la prima colonia a Calambrone.
Il programma delle celebrazioni (fitto e diversificato, è iniziato il 6 febbraio col convegno "Litorale Pisano tutto l'anno" e si concluderà il 16 dicembre) riassume lo spirito che accomuna tutte le iniziative promosse da uno speciale Comitato guidato dal presidente della Provincia di Pisa, Andrea Pieroni.


«Mostrare ai turisti italiani e stranieri che il litorale pisano non è solo un posto di "villeggiatura" estiva, ma vive tutto l'anno perché si tratta di luoghi che hanno una loro storia e una dimensione al di là del mero aspetto balneare. Questa la filosofia - ci spiega Salvatore Sanzo, assessore al turismo della Provincia di Pisa - che sta alla base del nostro programma. Pensiamo, in questo senso, che le celebrazioni degli 80 anni di Tirrenia e Calambrone (che fu il luogo delle colonie elioterapiche, gioielli dell'architettura razionalista, cui il regime fascista affidò la salute e l'istruzione di bambini e bambine negli anni '30), e dei 140 anni di Marina di Pisa siano un punto di partenza per il turismo. L'entusiasmo con cui i soggetti del litorale pisano (associazioni, gruppi sportivi, proloco, enti vari) stanno partecipando, dimostra che si tratta di un percorso condiviso dagli stessi abitanti del litorale pisano».


(Tirrenia al tramonto)


Nello straordinario "cartellone" di appuntamenti culturali, sportivi e di spettacolo (consultabile nel sito www.pisaunicaterra.it), va sicuramente ricordata la "Festa d'inizio stagione" (programmata per domenica 3 giugno). Nell'occasione gli abitanti di Marina di Pisa, Tirrenia e Calambrone saluteranno l'estate e daranno il benvenuto ai turisti con un giornata di festeggiamenti, comprendenti attività di mare, musica, danza e sport. La festa si estenderà anche negli esercizi economici dove gli operatori partecipanti coloreranno le loro vetrine di offerte speciali. A Marina di Pisa il concerto folkloristico dei Gatti Mezzi concluderà la giornata e, abbracciando la tradizione dei lumi del "Giugno pisano", lanterne volanti, di buon auspicio per la stagione appena iniziata, riempiranno il cielo.

Cosa rappresentano per Pisa questi luoghi?
«Marina di Pisa è la spiaggia dei pisani da 140 anni - puntualizza Sanzo (nella foto a destra) -, e quindi esiste un legame affettivo che passa di generazione in generazione. Lo abbiamo visto con le rievocazioni del "trammino", il treno che collegava Pisa all'intero litorale. Non esiste più da oltre 50 anni, eppure è nel cuore di tutti i pisani, anche di coloro che non l'hanno mai usato e lo hanno visto solo in fotografia o nei filmati d'epoca. Lo stesso si può dire di Tirrenia: io che sono pisano, vado al mare da tanti anni proprio lì: ci andavo con i miei genitori quando ero piccolo, oggi ci vado con i miei figli».
Perché scegliere il litorale pisano per le vacanze?
«Perché è un luogo che non offre solo spiaggia, ombrellone e pineta, e dove il mare è soltanto un "pezzo", per quanto importante, dell'offerta. Sono posti interessanti anche da un punto di vista storico e culturale per la presenza delle colonie, della prima città del cinema, delle residenze liberty. E poi Marina di Pisa, Tirrenia e Calambrone permettono di raggiungere facilmente città d'arte come Pisa e Lucca oppure la Versilia e le Apuane. Il tutto a prezzi vantaggiosi per le famiglie».

Un'estate davvero ricca quella targata 2012 con decine e decine di appuntamenti: gli spettacoli e le serate di "Marenia - Non solo mare", le divertenti animazioni di "Pisamare sport"negli stabilimenti balneari, i tramonti con il bicchiere di mano di "Aperitivando", i tanti mercatini artigianali, gli appuntamenti gastronomici... e con due date da cerchiare in rosso sul calendario: mercoledì 18 luglio la grande festa di compleanno di Marina di Pisa, e venerdì 20 luglio la "Notte bianca" a Tirrenia.
Infine "Litorale Pisano: una palestra a cielo aperto", il grande contenitore di appuntamenti sportivi: dal ciclismo al triathlon, dal golf al tennis, dalla vela al podismo, fino alla Pisamarathon, programmata per domenica 16 dicembre.

C'è un episodio curioso avvenuto durante la programmazione dei festeggiamenti?
«Abbiamo trovato una lettera della ProLoco di Marina di Pisa del 1892 - ci confida divertito l'assessore Sanzo -, in cui rivolgeva al Comune di Pisa richieste assolutamente identiche a quelle di oggi!! Maggiore attenzione per il litorale pisano, la lotta contro l'erosione della costa (che iniziava proprio in quegli anni), una migliore manutenzione delle strade e dell'illuminazione pubblica, la presenza di venditori ambulanti non autorizzati (che a quel tempo non dovevano certamente essere gli extracomunitari...)».
Ricordiamo che le principali iniziative in cartellone sono a ingresso gratuito.

Curiosità

Gabriele D'Annunzio (nella foto a lato) fu un frequentatore assiduo di Marina di Pisa tra il 1904 e il 1910.