Ricca di vitamine e grassi essenziali, migliora l’umore e fa bene al cuore

Scritto da Melania Pellegrini |    Dicembre 2013    |    Pag. 12

Nata a Roma, si è laureata in Lettere moderne nel 1993. Comincia la sua attività giornalistica nel 1996 con il quotidiano on line Ultime Notizie che un anno dopo approda nelle edicole romane. Nello stesso periodo comincia a lavorare presso l’ufficio comunicazione e stampa dell’ass. di categoria Unione nazionale costruttori macchine agricole dove si occupa della rivista mensile MondoMacchina/MachineryWorld.

Nel 2001 si trasferisce a Firenze. Qui lavora come organizzatrice di congressi e eventi culturali al Convitto della Calza e comincia a scrivere per il settimanale locale Metropoli con cui collabora fino al 2011. Nel 2003 partecipa al concorso per entrare all’ipercoop di Sesto Fiorentino, passa tutte le selezioni e viene assunta come cassiera. Da questa sua esperienza lavorativa, che continua tutt’oggi, nel 2011 nasce “Diario di una cassiera”, una rubrica pubblicata sull’Informatore, la rivista mensile di Unicoop Firenze. Sempre nel 2011 scrive il volume “I nostri primi 30 anni. La sezione soci Coop di Campi Bisenzio fra impegno, solidarietà, socialità e partecipazione”. Da gennaio 2012 si occupa delle rubrica Guida alla spesa dell’Informatore.

Nel periodo natalizio arriva sulle tavole la frutta secca. Se ne trova di tutti i tipi, da quella con il guscio, come noci, nocciole mandorle e così via, a quella disidratata o essiccata, come mele, albicocche o prugne.

La frutta secca è un alimento ricco di sostanze necessarie all’organismo e dovrebbe essere consumato, senza esagerare ma con regolarità, non solo nelle occasioni tradizionali ma tutti i giorni. In questi ultimi anni è stata rivalutata dai nutrizionisti che l’hanno aggiunta nelle diete equilibrate.

La frutta secca con il guscio è povera di acqua ma ricca di vitamine, sali minerali, fibre e grassi essenziali mono- e polinsaturi, presenti soprattutto nelle noci, che fanno bene al cuore.

Una particolarità non molto nota è che la frutta secca migliora l’umore, in quanto contiene il triptofano, un aminoacido precursore della serotonina, considerato l’ormone della felicità, e il magnesio, un minerale che ci aiuta a combattere stress e fatica.

Passando alla frutta morbida essiccata, anche questa rappresenta un’ottima fonte di fibre, vitamine e sali minerali. Qui valgono gli stessi principi della frutta fresca: ogni frutto ha delle peculiarità differenti, anche una volta essiccato, ed è quindi importante alternare la frutta essiccata per arricchire la nostra dieta con le molteplici qualità di questi frutti.

Per fare degli esempi, le prugne secche (soprattutto se cotte) aiutano a regolarizzare la funzionalità intestinale, le albicocche sono ricche di potassio e carotene e l’uva sultanina è ottima fonte di ferro.

La frutta essiccata ha anche il pregio di essere pratica da portare con sé (esistono confezioni piccole monoporzione) per essere consumata in ogni momento. Per il suo sapore dolce, è molto amata da bambini e adulti, e può essere un buon spuntino per un pieno di energia e sali minerali.

Oltre al vasto assortimento stagionale di frutta secca presente nel reparto ortofrutta dei nostri punti vendita, dal 1° al 15 dicembre saranno in offerta per i soci le noci California da un chilo.

Foto di C. Valentini