Gocce preziose 4
L'olio d'oliva è
uno dei protagonisti della nostra dieta tradizionale, un prodotto mediterraneo per eccellenza, largamente diffuso in tutte le case eppure ancora così poco conosciuto nelle sue molte varietà e qualità. Pochi sanno distinguere un olio italiano da un olio spagnolo o greco, e ancora pochi conoscono le differenti caratteristiche dell'olio toscano o del pugliese e via così di regione in regione. Come il vino, invece, anche l'olio offre una serie infinita di profumi, sapori, colori... e utilizzi.
Oggi la legge prevede che sia dichiarata in etichetta la provenienza e la tecnica di lavorazione; gli oli extravergine di oliva devono avere un'acidità inferiore all'1%, da novembre questo limite è portato allo 0,8%.
Per Coop è già allo 0,6%, quando non inferiore, l'etichetta è grande e leggibile, porta diverse informazioni: provenienza del prodotto e tecnologia utilizzata, come prevede la legge - ...ottenuto direttamente dalle olive e unicamente mediante procedimenti meccanici... - ma anche altre informazioni non obbligatorie: una tabella nutrizionale che entra nella descrizione dei grassi e che fornisce i dati sia per 100 g di prodotto, sia per la razione d'uso equivalente a un cucchiaio (13 g), particolarmente utile per valutare l'apporto calorico e di nutrienti personalizzato; suggerimenti per la conservazione (Coop dà una data di scadenza a 12 mesi dall'imbottigliamento).

I prodotti a marchio sono:

- Mediterraneo provenienza Grecia, Italia e Spagna, di sapore dolce, ottima qualità, certificazione Bvqi - volontaria, che garantisce la provenienza delle olive, il processo di lavorazione, la tracciabilità -, prezzo molto competitivo (infatti rappresenta il 40% delle vendite di olio Coop).
- 100% italiano, sempre certificato Bvqi per tutto il percorso produttivo, compresa la provenienza delle olive che sono, appunto, tutte italiane;
- Bio, nel mondo dei Bio-logici, un prodotto da agricoltura biologica, 100% italiano;
- Novello, il primo olio della nuova stagione, certificato Bvqi, 100% italiano, compreso nel mondo Fior fiore, i prodotti per un consumo scelto.
Ancora per Fior fiore tre prodotti, per i quali la caratteristica principale è la provenienza:
- Terre di Bari, Dop (denominazione di origine protetta), proviene dagli uliveti di Bari/Bitonto, ha acidità inferiore allo 0,5%;
- Toscano Igp (indicazione geografica protetta), acidità inferiore allo 0,5%, sapore fruttato;
- Taggiasca, prodotto unicamente dalla molitura di olive Taggiasca provenienti dalla valle di Imperia, sempre con acidità inferiore allo 0,5%, dal sapore dolce e dal profumo lievemente fruttato.

Oli di oliva per tutti i gusti e le diverse esigenze, che meritano un po' di attenzione per utilizzarli al meglio: impiegare un Taggiasca per cuocere un arrosto è un peccato, meglio gustarlo a crudo su sapori tenui.
Tutti gli oli hanno garanzie di qualità su tutta la filiera e quando non sono Dop o Igp, quindi con precise regole e controlli, sono certificati Bvqi. Ma la principale garanzia resta la competenza di Coop, nella scelta della materia prima, nel processo di produzione, nello stoccaggio, nella preparazione. Sono queste conoscenze, la cura e il controllo del ciclo produttivo, la vera ricchezza e anche la sicurezza del prodotto.