Scritto da Edi Ferrari |    Ottobre 2011    |    Pag.

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

Torna il Barocco
Musica, teatro e scoperta del territorio

L'edizione 2011 del "Festival Contemporaneamente Barocco" segna l'apertura di un progetto artistico triennale nel tentativo di rintracciare il filo che lega quelle antiche forme d'arte alla realtà contemporanea. Sarà anche un modo per rivivere, attraverso la musica, alcuni dei luoghi più belli e straordinari della città e del territorio senese, in un'esperienza estetica ed emotiva. La musica sarà affiancata da altre arti: il teatro, il cinema, l'architettura, le arti plastiche e figurative.
Il programma si apre con due grandi artisti, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti (nella foto), con un repertorio barocco attraverso la musica leggera (venerdì 7 ottobre, Siena, Teatro dei Rinnovati). Sarà poi la volta del famoso Ensemble La Venexiana (sabato 8 ottobre, Siena, Teatro dei Rinnovati). Frottole e ballate toscane saranno rilette da VivaBiancaLuna Biffi (venerdì 14 ottobre, Siena, Palazzo Pubblico, Sala del Mappamondo). Repertorio del barocco francese e tedesco con Christophe Coin, (sabato 15 ottobre, Siena, Teatro dei Rinnovati).



Sarà presente anche il teatro contemporaneo, con la messa in scena di un Cyrano nello spettacolo di Michele Santeramo e Giorgio Vendola - Teatro Minimo (venerdì 21 ottobre, Siena, Teatro dei Rozzi). Concluderà il festival lo straordinario Ensemble Atalante con la musica nella Roma del Seicento (sabato 22 ottobre, Siena, Teatro dei Rinnovati).
Il programma completo sarà consultabile sul sito www.fcbs.it. Per i soci Coop il prezzo scontato è di 7 euro per tutti i concerti a pagamento, invece che 13. Fa eccezione il concerto d'apertura che anche per i soci è a prezzo pieno.
Info: info@fcbs.it - 329 5659053

Stagione teatrale
Una poltrona per tutti

È cercando la Terra promessa che incontriamo La cantatrice calva e altri strani Personaggi; da loro impariamo Il piacere dell'onestà e, senza farci prendere dal Panico, gustiamo un ottimo Astice al veleno... Sono alcuni dei titoli della stagione teatrale che prende il via fra ottobre e novembre e che propone, pur fra le molte difficoltà, un cartellone ricco e per tutti i gusti.
Iniziamo da Firenze dove al Verdi ad inaugurare la stagione sarà l'adattamento teatrale del celebre film Rain man (20-23 ottobre); subito dopo, dal 27 al 30, il recital di e con Antonio Albanese Personaggi che riunisce alcuni tra quelli creati dal comico.
Il Puccini apre con uno spettacolo dedicato al 150 anni dell'Unità d'Italia raccontata però dal punto di vista di coloro che la subirono e vi si opposero, prima da briganti e poi da emigranti, e ai quali non rimase altra scelta che andare in cerca di una Terra promessa (5 e 6 novembre).
Alle porte del capoluogo, a Sesto Fiorentino, alla Limonaia torna "Intercity Festival", che in questa sua 24ª edizione ci guida alla scoperta di Helsinki. Teatro, letture, incontri, mostre e film fino al 28 ottobre.
A inaugurare il cartellone del Metastasio di Prato sarà l'artista che ha "fondato" questo stabile, il grande Massimo Castri, con La cantatrice calva di Ionesco (26-30 ottobre), prima tappa di un lungo viaggio nella fantasia che durerà fino ad aprile.
Lunga e appetitosa anche la stagione del Teatro di Pisa, che inaugura il cartellone di prosa con uno spettacolo e un protagonista campioni di incassi: sono Il piacere dell'onestà e Leo Gullotta (22-23 ottobre).

Colle, Vincenzo Salemme, Astice al veleno


Giusto qualche giorno prima di quella del Teatro Politeama di Poggibonsi e del Teatro del Popolo di Colle di Val d'Elsa (Siena): appuntamento il 2 e 3 novembre al Politeama con Quello che prende gli schiaffi, protagonista Glauco Mauri, a il 7 e 8 a Colle con L'astice al veleno di e con Vincenzo Salemme (nella foto).
Per i soci ingressi in convenzione. Prezzi e modalità variano a seconda dei teatri: chiedete quindi sempre informazioni direttamente al teatro o nei punti vendita Coop con la prevendita BoxOffice.

Firenze
50 giorni di cinema

Dal 20 ottobre al 9 dicembre torna la 50 Giorni di Cinema Internazionale a Firenze che per questa sua 5° edizione si presenta ancora più ricca di novità: una vera e propria maratona di film e documentari in anteprima, non distribuiti in Italia, rari, provenienti dai quattro angoli del pianeta, proposti dai principali festival fiorentini, e che si alterneranno con gli eventi speciali proposti dalla Fondazione Sistema Toscana Mediateca, che organizza la rassegna in collaborazione con Regione Toscana, Provincia e Comune di Firenze.
Sono nove i festival della rassegna: si comincia con France Odeon (20-23 ottobre) e si finisce con il Premio Nice Città di Firenze (9 dicembre). Tra gli eventi speciali curati da Mediateca, i film di Intercity Festival; il cinema sociale, con i vincitori di Terra di tutti Film Festival organizzato da Cospe e il premio del concorso I raccorti sociali; le giornate del Cinema delle Isole, dedicato alla Sardegna e alla Corsica.
Alla Casa del Cinema Odeon Firenze (piazza Strozzi). Previste riduzioni per i soci. Info e programma su www.mediatecatoscana.it

Monsummano Terme
Alla scoperta degli etruschi

Dopo le edizioni dedicate alla fasi villanoviana e orientalizzante, il Museo della Città e del Territorio di Monsummano Terme (Pistoia) prosegue il viaggio alla scoperta della civiltà etrusca con la mostra L'arcaismo e l'età classica in Etruria: l'epoca delle città.
Fino al 31 ottobre le sale del Museo ospitano un percorso che racconta la storia del popolo etrusco nel momento del suo massimo splendore. È proprio tra il VI e V sec. a. C. - infatti - che gli Etruschi raggiunsero, grazie al dominio dei mari, il culmine del loro sviluppo: erano allora delle vere e proprie potenze internazionali che, insieme a Greci e Cartaginesi, erano interessate al controllo del Mediterraneo occidentale; questo prima di avviarsi verso un inesorabile declino di fronte al sorgere di una nuova grande civiltà, che avrebbe dominato il mondo allora conosciuto: i Romani.
La mostra è aperta il lunedì dalle 9 alle 12; dal mercoledì al venerdì dalle 16 alle 19; sabato e domenica dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19; chiuso il martedì. Per i soci ingresso in convenzione. Info 0572954463, www.museoterritorio.it

Concerti
Si chiama "Alta fedeltà" la convenzione per i soci con la PRG, e dà la possibilità di ricevere un biglietto omaggio ogni cinque acquistati per cinque spettacoli diversi. La tessera Alta Fedeltà può essere richiesta all'ingresso dei singoli spettacoli, mentre per prenotare il biglietto omaggio è necessario telefonare allo 055 667566.

7 ottobre
Checco Zalone
Firenze - Mandela Forum
35,00/32,00/27,00 € (+ diritti di prevendita)

12 ottobre
J Ax
Firenze - Saschall
Galleria numerata 28,00 €, parterre in piedi 22,00 € (+ diritti di prevendita)

13 ottobre
Mario Biondi
Firenze - Teatro Verdi
Posti numerati 50,00/43,00/37,00/30,00/22,00 € (+ diritti di prevendita)

18 ottobre
ModàFirenze - Mandela Forum
35,00/30,00/26,00 € (+ diritti di prevendita)

25 ottobre
PFM con Orchestra della ToscanaFirenze - Teatro Verdi
Posti numerati 50,00/40,00/30,00/22,00 € (+ diritti di prevendita)

30-31 ottobre
NegramaroFirenze - Mandela Forum
40,00/36,00/34,00 € (+ diritti di prevendita)