Alla scoperta delle tradizioni manifatturiere locali e straniere, nazione ospite il Marocco.

Scritto da Edi Ferrari |    Aprile 2010    |    Pag.

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

Abbigliamento e accessori, argenterie e oreficeria, arredamento e complementi, articoli da regalo, oggettistica, prodotti per la bellezza e la salute, golosità enogastronomiche: tante offerte, eccellenze e curiosità tutte racchiuse in un unico luogo, grande ben 55 mila metri quadri e visitato, lo scorso anno, da quasi 152 mila persone. Un nuovo centro commerciale? No, è il ritorno di ART - Mostra Mercato Internazionale dell'Artigianato, alla Fortezza da Basso di Firenze dal 24 aprile al 2 maggio.

Edizione numero 74 per questa che è la vetrina per eccellenza sull'affascinante universo delle realtà artigiane, promossa e organizzata da Firenze Fiera in collaborazione con Artex; e che ancora una volta permetterà ai suoi visitatori - grazie agli oltre 800 espositori italiani e ai 50 stranieri - di scoprire oggetti unici e irrepetibili per sognare, esplorare nuovi mondi, culture e ambientazioni lontane, ma anche luoghi ed atmosfere di casa nostra.

Le sei grandi aree tematiche della Mostra porteranno i visitatori alla scoperta dei "Territori", dove sono ospitate le varie realtà locali, italiane e straniere, che propongono le proprie tradizioni produttive e le attrattive del proprio territorio: nelle "Scene d'Interni", con una selezione di qualità delle proposte del mondo dell'artigianato per personalizzare la propria casa; nell'universo de "Il Gusto", fra i prodotti tipici della cucina regionale italiana e internazionale; fra i colori, la fantasia, la creatività dai cinque continenti degli "Scenari del mondo"; negli "Scenari di moda e preziosi", dove stili e soluzioni danno vita ad oggetti mai banali; e infine nelle "Visioni", fra selezionate imprese artigiane che hanno scelto di percorrere la strada di nuovi linguaggi espressivi, proponendo soluzioni che anticipano i nuovi stili di vita.

Nazione ospite di Art2010 è il Marocco (ci sarà anche una tenda berbera nella quale si potrà partecipare al tradizionale rito del the alla menta), mentre fra le molte iniziative segnaliamo "Verde d'ARTista" ( laboratorio sull'imprenditoria del verde), e "R-(H)EART", che metterà in mostra pezzi unici assemblati da giovani maestri d'arte con materiali di riciclaggio.

La Mostra è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 23 (ultimo giorno chiusura alle 20). Per i soci dal lunedì al venerdì: 1 ingresso a 2 euro; sabato e domenica: 1 ingresso a 4 euro.

Info tel. 055 49721 - www.mostrartigianato.it.


Notizie correlate

Alla moda dello Zar

Al museo del tessuto i tesori tessili del Cremlino. In mostra la pala del Cigoli oggi all'Ermitage


Fortezza d'idee

Mostra internazionale dell'artigianato a sconto per i soci


La creatività è femmina

Le ragazze di Re-Cubo: una esperienza imprenditoriale e artistica