Gli appuntamenti in Toscana dedicati al prezioso tubero

Scritto da Letizia Coppetti |    Novembre 2005    |    Pag.

Giornalista Fiorentina, laureata in lingue e letterature straniere, ha lavorato per tredici anni alla redazione di Firenze dell'Agenzia Ansa, occupandosi sia di cronaca nera che di bianca. Collabora dal 1990 con l'Informatore e dal giugno 2001 a dicembre 2002 si è occupata dei contenuti del sito di Unicoop Firenze. E' stata anche direttore del periodico Celiachia Notizie, house organ dell'Associazione Italiana Celiachia. E' stata coordinatore redazionale dell'Informatore fino al giugno 2006, la rivista dedicata ai soci.

E' l'ora del tartufo
San Giovanni d'Asso
(Siena)
Si terrà il secondo e terzo fine settimana di novembre (12-13 e 19-20) la XX edizione della Mostra del tartufo bianco delle Crete Senesi. In occasione del ventennale, una preziosa opera di Ugolino di Nerio - uno dei seguaci di Duccio da Buoninsegna -, dei primi del '300, conservata alle gallerie Fiorentine ma originaria della chiesa romanica di San Pietro in Villore a San Giovanni d'Asso, tornerà nel paese e sarà visibile fino al 9 gennaio nel Museo del tartufo, che si trova nei sotterranei del Castello di San Giovanni. Il museo è aperto venerdì, sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 18.
Tra le novità di questa edizione anche l'apertura del centro di documentazione sul tartufo. Lo spazio sarà allestito all'interno del Museo del tartufo: attraverso supporti multimediali si potranno visualizzare le mappe delle tartufaie della zona e "navigare" sul territorio, accedendo a contenuti audiovisivi.
Ma il tartufo è anche il re della tavola autunnale: non mancheranno come di consueto le iniziative di degustazione. Ogni sabato dei due weekend ci sarà l'assaggio di vini e distillati, mentre la domenica protagonista della degustazione sarà il pecorino.

Info: Museo del tartufo e Centro di documentazione, piazza Gramsci 1, San Giovanni d'Asso (SI), tel. 0577 803101, 340 6452336, www.museodeltartufo.it

San Miniato (Pisa)
Gli ultimi tre week end del mese di novembre (12-13, 19-20, 26-27), dalle 9 alle 18,30, la città di San Miniato si trasformerà in un grande laboratorio del gusto a cielo aperto, dove sapori e profumi si mischieranno in un percorso dalle mille sfaccettature. La storica Piazza del Duomo, posta ai piedi del colle della Rocca, insieme alle altre piazze di San Miniato, sarà il palcoscenico di un evento che come ogni anno attirerà migliaia di visitatori amanti di questo prodotto così ricercato e così particolare, dal sapore e dal gusto inconfondibile.
Insieme al tartufo bianco, re della mostra, saranno presenti altri alimenti tipici della tradizione sanminiatese quali i prodotti dell'orto e la norcineria.

Info: Ufficio Turismo, tel. 057142745, www.cittadisanminiato.it

Borgo San Lorenzo (Firenze)
Le splendide sale di villa Pecori Giraldi, sede del Museo della ceramica della Manifattura Chini, ospiteranno il 19 e 20 novembre stand gastronomici con prodotti tipici locali: oltre al tartufo, l'olio novello, la carne del Mugello, i formaggi pecorini, i salumi, il farro, l'orzo, il pane del Mugello, il miele, il vino.
Per favorire la conoscenza di questo delizioso tubero, all'interno della mostra, saranno organizzate visite guidate alle tartufaie, dimostrazioni di ricerca con i cani e convegni a tema. In vari ristoranti ci sarà la possibilità di degustare piatti a base di tartufo.

Info: Comune di Borgo S. Lorenzo, tel. 055849661, Villa Pecori Giraldi, tel. 0558456230, www.mugellotoscana.it