A Firenze cinque giorni dedicati al tango argentino, con artisti da Buenos Aires

«Ci vuole passione. E tanta pazienza...». Proprio come nella vita penso io, mentre faccio di sì con la testa e continuo a prendere appunti. Sono insieme a Patricia Hilliges, tanguera di professione dopo un passato da traduttrice (il babbo è tedesco, la mamma è italiana) e di danzatrice classica per diletto.
«Ho
E adesso tango
scoperto il tango per caso una decina di anni fa, ed è stato amore a prima vista». Un po' come è successo con Matteo Panero, suo compagno nella vita e nel lavoro. Insieme hanno dato vita al Tango club, una realtà ormai consolidata e un punto di riferimento per tutti coloro che vogliono avvicinarsi al tango. Patricia e Matteo si esibiscono sui palcoscenici di tutto il mondo e da cinque anni sono gli ideatori e gli organizzatori del Firenze tango festival.
Dal 27 al 29 aprile il Teatro Saschall di Firenze si trasformerà in una grande milonga, con esibizioni di ballerini di fama internazionale, lezioni gratuite di avvicinamento, stage con i più grandi maestri di Buenos Aires, spettacoli di tango, serate di musica dal vivo con orchestra e molto altro ancora. La festa proseguirà poi il 30 aprile alla Casa del popolo di Grassina e il 1° maggio al circolo Andreoni.

Per anni il tango è stato etichettato come un ballo di nicchia, per pochi appassionati, magari anche un po' fanatici. «Invece i nostri corsi sono frequentati da persone di tutte le età, che fanno i lavori più svariati e - credimi se te lo dico - hanno anche idee politiche completamente diverse», spiega Patricia, rispondendo così all'implicita domanda (ma il tango è di destra o di sinistra?). Ai corsi di Matteo e Patricia si scherza, ci si diverte, ci si prende in giro, l'atmosfera è calda e rilassata. E quando si riesce a ballare un tango intero, senza fermarsi mai, l'entusiasmo sale alle stelle.

E adesso tango 2
Nel tango argentino non ci sono regole,
cosa, questa, che lo rende particolarmente affascinante e allo stesso tempo un po' più difficile rispetto ad altri balli. «Non esistono passi codificati, sequenze da seguire in maniera rigida - continua Matteo -. È molto legato all'improvvisazione e all'interpretazione personale, ed è compito dell'uomo far capire alla sua ballerina quale sarà il passo successivo. Se lei gli pesta i piedi, vuol dire che lui non si è spiegato bene». Giovani, meno giovani, alti, bassi, magri, grassi, tutti possono ballare: il fisico non conta, anzi, gli uomini ben piazzati e le donne un po' rotondette sono quasi meglio.

A questo punto non resta che lasciarsi affascinare dalla cultura del tango, che è molto di più di un semplice ballo. Nella nuova sede del Tango club, inaugurata il mese scorso in via Gemignani, a Firenze, oltre ai corsi, anche per bambini, ci sarà una biblioteca con libri e riviste sul tango, proiezioni di film e video, seminari di ascolto musicale, corsi di lingua spagnola.



GLI SPETTACOLI
Tango per i soci

Due gli spettacoli in convenzione per i soci Coop nell'ambito del Tango Festival: venerdì 27 aprile, sconto di 5 euro sul biglietto di ingresso (da 25 a 20 euro); sabato 28 aprile sconto di 4 euro (da 20 a 16). Negli spettacoli si esibiranno coppie di ballerini professionisti sulle musiche suonate dal vivo dalle orchestre Ensemble Hyperion e Vale Tango. Inizio ore 20.30. Lo sconto vale solo per i biglietti acquistati entro il 20 aprile, senza aggiunta dei diritti di prevendita se acquistati direttamente presso la sede del Tango club o tramite bonifico bancario (info più precise per chi non risiede a Firenze telefonando allo 055340166). Non si accettano prenotazioni telefoniche.

Sono previste inoltre tre prime lezioni gratuite per principianti assoluti: mercoledì 25 aprile, alle ore 17, presso la sede di Tango club (è consigliata la prenotazione), via Gemignani 1/a ; domenica 29 aprile al Saschall alle ore 20.30 e martedì 1° maggio alle ore 17 al circolo Andreoni, in via D'Orso.

Info: Tango club, dalle 16 alle 24, tel. 055340166


Firenze Tango Festival, dal 27 aprile al 1° maggio
Su www.tangoclub.it/festival/ il programma completo, con i vari "pacchetti" a disposizione e i relativi costi