La compulsione a spendere di Alessandro Reggioli

Scritto da Matilde Jonas |    Settembre 2002    |    Pag.

Giornalista Fiorentina, laureata in pedagogia con indirizzo psicologico, vive a Vejano (Viterbo), in piena Tuscia. Collaboratrice di numerose riviste letterarie, di quotidiani e mensili, a cui alterna l'attività di ufficio stampa per manifestazioni artistiche, ha anche pubblicato libri di poesie e narrativa (La lunga notte dei nove sentieri, Ed. Quaderni di Hellas; Tra silenzio e parole, Nardini Editore; Venerdì, MCS). Per la collana 900 di Mondadori/De Agostini ha curato le prefazioni di autori del Novecento. Direttore responsabile fino al giugno 1995 del mensile della Newton Periodici Firenze ieri, oggi, domani, ha progettato e realizzato il mensile Firenze Toscana, per il gruppo editoriale Olimpia, di cui ha assunto anche la direzione.

Disegnata per voi
Prodotto tipico della civiltà dei consumi, Alessandro Reggioli, trentunenne pittoscultore fiorentino, è affetto da un'incontenibile compulsione all'acquisto che ogni due giorni lo costringe a comperare qualsiasi cosa gli capiti a tiro per evitare penosissime crisi di astinenza. Facile agli entusiasmi, ma volubile come tutti gli Acquari, Reggioli tende a tuffarsi con frenesia in ciò che è eccentrico e sa di novità -
Disegnata per voi 2
dalla pesca al tonno al volo in aliante -, per poi sgusciarne via a breve giro: unica passione che non cede a rapida usura pare purtroppo sia l'arte, naturalmente d'avanguardia. La proverbiale pigrizia e l'insofferenza per la vita pratica lo hanno indotto a rimanere nell'alveo della famiglia d'origine oltre ogni limite ragionevole, ma c'è chi giura che in verità - nonostante l'aspetto decisamente appetibile - sia la sua intolleranza per ogni forma di interferenza e di controllo, indebitamente congiunta a un'asfissiante gelosia, a scoraggiare qualsiasi possibile partner; insomma, Reggioli è proprio 'come la bella dalle lunghe ciglia: tutte lo vogliono, ma nessuna lo piglia'. Assetato di conoscenza, temperamento molto controllato, ottimista, capriccioso, spavaldo, ansioso di progredire, ama fare ciò che vuole con il costante desiderio di migliorare il proprio futuro. Vuole tutto e subito perché detesta le lunghe attese.