Scritto da Rossana De Caro |    Giugno 2008    |    Pag.

Laureata in Lettere all'Ateneo fiorentino, ha lavorato per molti anni come giornalista in emittenti televisive e radio locali, realizzando programmi di costume e società. Ha collaborato inoltre con La Nazione per la cronaca di Firenze e gli spettacoli. 

Dal 1998 scrive articoli per l'Informatore. Si occupa anche di uffici stampa per la promozione di eventi a Firenze e in Toscana.

Ha pubblicato il libro 'Ardengo Soffici critico d'arte'. 

Dal 2009 al 2015, sempre come collaborazione esterna, è stata coordinatrice redazionale dell'Informatore.

Chiamarlo telefonino ormai è riduttivo. Questo piccolo oggetto elettronico multifunzionale ha rivoluzionato nel giro di pochi anni le nostre abitudini, tanto da divenire per la maggior parte degli italiani quasi indispensabile.
Oltre a fare da agenda, fotocamera, videocamera, a connettersi in rete, il cellulare fornisce informazioni di ogni genere (traffico, meteo, sanitarie, news) e permette anche di effettuare micropagamenti. Ad esempio a Siena  (www.cartasi.it) si possono acquistare i biglietti per i mezzi pubblici. A Pisa, Empoli e Pontedera il gestore del servizio idrico locale informa i suoi utenti nel caso di mal funzionamento del servizio. Trenitalia dal marzo 2008 consente l'acquisto dei biglietti via cellulare e ha messo a disposizione un servizio per i viaggiatori nel caso di ritardi o disfunzioni (www.trenitalia.com).

È da poco attivo anche un servizio informazioni sui costi del carburante. Si chiama "Iadi" e funziona in maniera molto semplice: l'utente può inviare una richiesta al numero 48472, ricevendo una lista dei quattro distributori più convenienti che si trovano nelle sue vicinanze. Il servizio è a pagamento. Anche tra gli istituti di credito si sta diffondendo l'utilizzo di sms per aggiornare i clienti sui movimenti del proprio conto corrente. A Bologna è stato attivato un utile servizio sulle visite mediche prenotate, con cui il paziente viene avvisato anticipatamente dell'appuntamento tramite sms e può decidere se confermarlo o annullarlo.

I nuovo modelli 
Le ultime tendenze sul mercato sono rappresentate dagli smartphone.
Lo smartphone è un cellulare che, per le innumerevoli funzioni disponibili, risulta essere molto simile ad un computer. Ha un suo sistema operativo, può navigare in internet ad alta velocità, connettersi al pc e sincronizzare posta elettronica e altre informazioni (come ad esempio la rubrica telefonica), eseguire programmi di comunicazione Voip ("Voice over IP" che in pratica è la telefonata via internet) come Skype o usare Firefox per connettersi alla rete. Ha la memoria espandibile per contenere molti file (musicali e non), la fotocamera evoluta per fare foto di alta qualità e spesso la possibilità di connettersi a dispositivi wifi (la connessione senza fili) e bluetooth. Uno smartphone è utile per il lavoro, perché permette di leggere file Word senza bisogno del pc; ma anche per il tempo libero, perché consente di avere sempre a disposizione la propria casella di posta elettronica. La modalità Push consente di visionare le proprie e-mail e riceverle automaticamente nella "Posta in arrivo".

Il loro prezzo è ancora molto elevato, ma il mercato degli smartphone è in crescita. Le proiezioni per i prossimi 5 anni, infatti, dicono che se nel 2007 la quota di smartphone venduti sul totale dei cellulari è stata del 10%, nel 2013 sarà del 31%. Essendo piuttosto sofisticato, lo smartphone consuma molta energia. L'uso continuativo dell'Hsdpa o del wifi fa crollare nettamente l'autonomia del dispositivo. In questi casi diventa necessario ricaricare ogni giorno la batteria, o meglio ancora acquistarne una seconda.
Presto arriverà anche in Italia l'Iphone di Apple, uno smartphone innovativo e ultratecnologico, già presente negli Stati Uniti da circa un anno e da qualche mese nei principali paesi europei.
Con Apple IPhone si può telefonare in tutto il mondo (è quad-band), è dotato di un ampio display, dispone di sistema operativo e dei software come Safari, uno dei migliori per navigare il web. La connettività è bluetooth 2.0, standard di qualità superiore, e wifi. Non manca la fotocamera da 2 mpx e la memoria, non espandibile, è di 8 o 16 GB.
Si contraddistingue, oltre che per l'estetica, anche per la semplicità di utilizzo, infatti ha un solo tasto e per eseguire i comandi basta toccare lo schermo (touchscreen).

Il display ha un grande  schermo (4-5") che si può spegnere semplicemente appoggiandolo all'orecchio (il sistema intuisce che si sta effettuando una chiamata e spegne il display).
La presenza del browser Safari è uno degli aspetti distintivi di questo cellulare: vedere le pagine web con le caratteristiche originali su uno schermo di queste dimensioni è davvero soddisfacente. Inoltre la navigazione è agevolata dalla semplicità di utilizzo delle funzionalità touchscreen: per muoversi all'interno di una pagina basta semplicemente spostarsi con il dito e la pagina si muove di conseguenza, per aprire un link è sufficiente toccarlo una sola volta. In fondo alla pagina vi sono le classiche frecce per la navigazione, con le quali si può andare avanti o indietro nel browser. Sembra che in Italia l'uscita dell'Iphone sia prevista in estate e che rispetto ai modelli già visti in Europa quella italiana sarà la versione aggiornata (Umts anziché Gprs), anche se questo comporterà un prezzo un po' più alto rispetto agli altri paesi.