Un nuovo centro commerciale ad Agliana e un mini mercato di grande tradizione a Tavarnelle Val di Pesa

Da dicembre in due 1
Servirà un bacino di oltre 45 mila abitanti
il nuovo Centro*Agliana, situato in via Berlinguer, in zona Carabattole, e sostituisce l'attuale piccolo supermercato al centro della cittadina. Il supermercato Coop è di quelli di ultima generazione, con un'ampia area di vendita di oltre 4600 metri quadrati, inserito in una galleria commerciale e accanto a un grande punto di vendita di Media World - elettrodomestici, telefonia, elettronica-. Completa la realizzazione un parcheggio con 1051 posti auto, tra pubblici e di competenza del centro commerciale.
Dimensioni ridotte, invece, per Tavarnelle, paese di 8 mila abitanti sulle colline del Chianti. L'apertura del nuovo inCoop, in programma il 5 dicembre, è in via della Pace nella zona dei Rovai, e va a sostituire il negozio di piazza della Repubblica, che fu inaugurato 31 anni fa, il 7 marzo 1974.
L'estensione dell'area di vendita del nuovo supermercato è di 620 mq circa, il doppio del precedente negozio. 5 casse per pagare la spesa, di cui una "prioritaria" per persone con handicap e per le donne in gravidanza. Il parcheggio ha circa 60 posti auto. Il negozio è aperto dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20.

Da dicembre in due 2
Una storia (quasi) dimenticata

La prima cooperativa di consumo a Tavarnelle risale agli anni venti del secolo scorso, su iniziativa della Società operaia del paese. Di tutto questo rimane un'unica traccia documentaria, una vecchia fotografia dello spaccio, che era collocato in via Roma e rimase aperto fino agli anni trenta, quando le difficoltà economiche e il regime fascista ne decretarono la chiusura.
L'attuale cooperativa è figlia del dopoguerra e dei cambiamenti sociali e politici che questo periodo determinò nella società civile. Giovanni Casamonti, figura storica della Cooperativa di Tavarnelle Val di Pesa, delegato dal Comitato di Liberazione ad occuparsi del reperimento di generi alimentari, è rimasto responsabile del punto vendita dal 1950 fino al '78. «Si cominciò con patate e fagioli...», ricorda Casamonti, e questo è anche il titolo della pubblicazione, curata da Fabrizio Silei, che verrà distribuita in occasione dell'apertura del nuovo punto vendita della cooperativa.