Un'antica fabbrica fiorentina dove si produce ancora il sapone da barba

Scritto da Alessandra Pagliai |    Febbraio 1997    |    Pag.

E' la più vecchia industria italiana di prodotti per la rasatura, un orgoglio tutto toscano. E' la Martelli di Firenze, l'azienda che dagli inizi del secolo produce articoli indispensabili al 'quotidiano maschile', meglio noti col marchio Proraso. Avviata da Ludovico Martelli nel 1908, l'industria ha continuato la sua strada col figlio Piero che, a sua volta, ne ha lasciato le redini al figlio Ludovico, il quale la guida ormai dal '68. Dice Ludovico Martelli: «Il marchio Proraso nasce negli anni '40 per la produzione di articoli prettamente maschili, come crema pre e dopo barba, e di Frabelia, la crema da giorno e da notte per le mani rimpiazzata negli anni '50 da altri prodotti. Una gamma di articoli super collaudata che, a distanza di 40 anni, continua ad essere fra le più amate dagli italiani, come testimoniano le vendite».
«La nostra è una ditta molto tradizionale - prosegue Martelli -. La crema da barba, ad esempio, è rimasta pressoché identica ad allora e il fruitore dimostra di avere per noi una grande affezione. Inoltre continuiamo a produrre le tazze classiche usate dai barbieri, indispensabili ancora oggi per una piacevole rasatura col pennello». Certo non sono tutte rose e fiori. «Inutile nascondere la crisi che in questi anni ha coinvolto tutti i settori, anche il nostro - dice Martelli -. Crediamo però che la coerenza dei nostri prodotti ci abbia aiutato, così come il rapporto qualità-prezzo che offriamo».
Una sorta di continuità di generazione in generazione; persino le confezioni non sono molto cambiate. Le abbiamo viste sulle mensole del bagno, usate dal nonno e dal babbo, come ora le vediamo negli armadietti di mariti, figli, fidanzati. Ma anche questo simbolo di perseveranza ha subito dei cambiamenti. Negli anni '80 la Martelli si trasforma in s.r.l e nel 1990 trasferisce lo stabilimento da Firenze (zona Cure) alle Caldine, dove trovano lavoro 50 persone. Al nome Proraso è stato affiancato quello tedesco della famiglia Schwarzkopf, che nel '93 le ha affidato la licenza dei suoi prodotti. Un nome, quello di Testanera, che richiama alla memoria il negozio di parrucchiera sotto casa dove, diversi anni fa, si usavano i prodotti di bellezza segnati dal marchio contraddistinto da una testa nera in silhouette. Da tempo ormai questi prodotti si possono trovare al supermercato e dunque nelle case di tutti. La Martelli è anche questo: Erbaviva, Kaloderma, Bach, Taft, Vionell, Proraso, Prokrin, Schultz e il neonato Marvis ovvero dentifrici, tutti i prodotti per capelli, per la bellezza della pelle e delle unghie. E soffermandoci sulla parte maschile di questa linea viene da chiedersi: come sono cambiati i costumi degli uomini in fatto di rasatura dagli esordi ad oggi? Dice Martelli: «Questo mercato non è segmentato per età, censo o titolo di studio e la preferenza di ogni uomo è proporzionale al tempo a disposizione e al tipo di pelle. Ci sono uomini che preferiscono le schiume rapide e altri che non rinuncerebbero mai al rito mattutino della saponiera col pennello». La schiuma rapida nasce nei frenetici anni '60 e ha subito successo, visto che permette di radersi in modo più veloce. Certamente però è un modo più aggressivo di trattare la pelle rispetto all'uso del pennello che, invece, la rende molto più morbida. Dal canto suo la Proraso garantisce prodotti di elevata qualità e adatti a tutte le esigenze, di tempo e di pelle. Secondo i recenti sondaggi fatti da Nelsen e Abacus, infatti, la Martelli s.r.l si attesta al sesto posto nella produzione di schiume rapide, al terzo per la crema da barba con pennello e addirittura al primo posto nel mercato delle creme pre e dopo barba. Vale la pena precisare che nei primi due casi è superata solo dalle multinazionali.