Le nuove animazioni didattiche proposte al mondo della scuola

foto: Illustrazioni di Paolo Rui / Consumi educati 1

di Silvia Mastagni

Le scarpe da ginnastica, l'acqua, il cacao, la merendina, il telefono cellulare. Cinque prodotti per raccontare, con taglio e ottica rinnovati, l'universo magmatico delle merci. Cinque "finestre", attraverso le quali imparare a riflettere sui consumi di tutti i giorni. È la nuova guida 2006-2007 "Educare al consumo consapevole" proposta da Coop al mondo della scuola: un lavoro collegiale, pensato e scritto a più mani, fatto proprio dalle singole cooperative e ora a disposizione di chi è attore protagonista (studenti e insegnanti) dei percorsi educativi che in Coop hanno più di 25 anni di vita.
Immutata la formula: quella delle animazioni nei punti vendita in cui i ragazzi interagiscono fra loro e parlano. Animazione, insomma, non tanto come intrattenimento, ma occasione sociale, attivazione di risorse, e come tale estemporaneità. In effetti non c'è niente di obbligato. Quella di Coop è una proposta che ciascun docente, e poi ciascun studente, può forgiare e cambiare.

foto: Illustrazioni di Paolo Rui / Consumi educati 2

La guida contempla, oltre alla parte manualistica, un vero e proprio kit denominato "Salvaidee" che, a partire dalla raffigurazione dei cinque prodotti suddetti, diventa una sorta di portofranco in grado di raccogliere spunti, suggerimenti, idee capaci di arricchire il percorso educativo. Un percorso per altro riattualizzato nei contenuti e molto ricco di spunti. La scelta infatti di cinque prodotti simbolici, alcuni eterni come l'acqua o il cacao, altri un cult dei nostri tempi come le scarpe da ginnastica o il cellulare, è affidata all'elaborazione e alle riflessioni di cinque testimonial individuati nel mondo della pubblicità (Annamaria Testa), del volontariato (padre Alex Zanotelli), dell'alimentazione (Massimo Montanari e Carlo Petrini di Slow Food), della scienza (lo psicoterapeuta Gustavo Pietropolli Charmet). Così, Annamaria Testa esplora l'incredibile viaggio per cui le scarpe da tennis dello sfigato barbone di Jannacci ("El portava i scarp del tennis", che è anche il titolo dell'intervento) si sono trasformate nelle sneakers

foto: Illustrazioni di Paolo Rui / Consumi educati 3

di moda dei teenager dei nostri tempi, padre Zanotelli riflette sulla "sacralità dell'acqua", mentre a Massimo Montanari spetta il compito di farci rimpiangere il tempo nostrano della merenda sostituito dall'industriale merendina e Carlo Petrini invita a pensare, tutte le volte che faremo scorta di dolci e barrette di cacao, "la strada che quel cacao ha fatto, le mani che si sono incallite per coltivarlo, magari le ingiustizie perpetrate per farlo arrivare fino a noi". Una sorta di percorso a ritroso dal piatto al campo. Allo psicoterapeuta Charmet, infine, il compito di scandagliare quella "voce amica", protesi auricolare che è diventato il cellulare.
A parte sta poi l'intervento introduttivo di don Luigi Ciotti, come al solito dirompente ed entusiasta. Il suo "Il coraggio di sentirsi inadeguati" capovolge il concetto ordinario di educazione (una parola sospetta come dice lui) e lo rende universale. «Tutti - sostiene Ciotti - dobbiamo augurarci di essere analfabeti, solo così possiamo aspirare ad un'educazione giusta».

foto: Illustrazioni di Paolo Rui / Consumi educati 5

Toscani consapevoli
Più di 60 mila alunni coinvolti ed oltre 3 mila insegnanti, per un totale di 2.869 classi tra scuole dell'infanzia, scuole primarie e secondarie. Sono questi i numeri dei percorsi di educazione al consumo in Toscana, anno scolastico 2005-'06. Una piccola popolazione in costante crescita, che sceglie le proposte di Coop per la scuola in materia di educazione ai consumi. Attraverso la rete dei centri Doc, l'attività di educazione al consumo consapevole è diventata uno strumento permanente e capillare su tutto il territorio regionale. Ogni animazione è un piccolo progetto educativo che si sviluppa in incontri di circa due ore, realizzati in classe, nei Centri stessi o all'interno del supermercato, vissuto come un vero e proprio laboratorio didattico. L'obiettivo è sollecitare negli studenti atteggiamenti di consumo critico e responsabile: attraverso giochi e attività di gruppo si invitano le classi ad indagare sui prodotti per rintracciarne la provenienza, le funzioni, i criteri con cui sono imballati e presentati, la quantità e la qualità

foto: Illustrazioni di Paolo Rui / Consumi educati 4

della forza lavoro impiegata per ottenerli, l'impatto che possono avere sul nostro benessere e sulla salute dell'ambiente. Punto forte delle attività proposte da Unicoop Firenze è proprio l'intervento in prima persona dei ragazzi, che possono dedicarsi alla realizzazione di un orto biologico, mettere a confronto alimenti ed etichette, ricostruire il ciclo dell'acqua, intervistare i clienti di un supermercato sugli organismi geneticamente modificati, imparare a identificare le spezie attraverso i sensi, scoprire alcuni meccanismi degli spot pubblicitari guardandoli da dietro le quinte e realizzandone di propri, oppure, attraverso specifici giochi di ruolo, mettersi nei panni dei coltivatori del Sud del mondo per esplorare le dinamiche che regolano il commercio internazionale.


INCONTRI CON GLI INSEGNANTI
Nell'agenda del prof

Anno scolastico 2006/07: l'agenda degli incontri a settembre per presentare i materiali e le animazioni dell'educazione al consumo consapevole Coop

Lucca
Martedì 5 - ore 16.30-18, registrazione ore 16
Villa Bottini - Via Elisa, Lucca
Pisa
Mercoledì 6 - ore 16-18, registrazione ore 15.30
Stazione Leopolda - Piazza Guerrazzi 2, Pisa
Montelupo
Giovedì 7 - ore 16.30-18, registrazione ore 16
Ist. naz. formaz. cooperative di consumatori - Via Sammontana 11, Montelupo F.no
Firenze
Venerdì 8 - ore 16-18, registrazione ore 15.30
Villa Viviani - Via D'Annunzio 230, Firenze
Pontedera
Lunedì 11 - ore 16.30-18, registrazione ore 16
Villa San Marco- Loc. San Marco, Soiana (PI)
Arezzo
Martedì 12 - ore 16-18, registrazione ore 15.30
Centro di aggregazione sociale "Villa Severi" - Via F. Redi 13, Arezzo
Poggibonsi
Martedì 12 - ore 16.30-18, registrazione ore 16
Fortezza Medicea Cassero, loc. Poggio Imperiale, Poggibonsi
Sansepolcro
Mercoledì 13 - ore 16-18, registrazione ore 15.30
c/o sala riunioni supermercato Coop - Viale Osimo 541, Sansepolcro
Prato
Giovedì 14 - ore 16.30-18, registrazione ore 16
Palazzo Vaj, sede Monash University - Via Pugliesi 26, Prato
Montevarchi
Venerdì 15 - ore 16-18, registrazione ore 15.30
La Bartolea (locali ex Misericordia), Via dei Mille, Montevarchi
Siena
Venerdì 15 - ore 16-18, registrazione ore 15.30
Enoteca italiana presso la Fortezza Medicea, P.zza Libertà, Siena
Campi Bisenzio
Lunedì 18 - ore 16.30-18, registrazione ore 16
Villa Montalvo, Via di Limite 1, Campi Bisenzio
San Casciano
Lunedì 18 - ore 16.30-18, registrazione ore 16
Villa Borromeo, Via Borromeo 102, San Casciano
Monsummano Terme/Pistoia
Martedì 19 - ore 16.30-18, registrazione ore 16
Fattoria Medicea - Via C. Battisti 371, Monsummano Terme (PT)




I CENTRI DI EDUCAZIONE AL CONSUMO CONSAPEVOLE
Dove trovarli

Arezzo
Via Amendola 15 (c/o Ipercoop) 52100 Arezzo, tel. 0575328238, fax 0575382606, E-mail: arezzo@consumoconsapevole.it.
Centro di riferimento per le scuole situate nei territori di Arezzo, Valdarno, Alta Valtiberina.

Empoli
Via P. Veronese, 10 (Piano superiore del supermercato Coop) 50053 Empoli (FI)
tel. 057173481, fax 057172446, e mail: empoli@consumoconsapevole.it
Centro di riferimento per le scuole situate nei territori di Empoli e circondario, Castelfiorentino, Castelfranco di Sotto, Certaldo, Montopoli, San Miniato, Santa Croce sull'Arno, Santa Maria a Monte, Valdinievole.

Firenze - Nuovo centro di consumo consapevole
Via Vittorio Emanuele, 194 50134 Firenze, tel. 0554225621, fax 0554225651, e mail: firenze@consumoconsapevole.it.
Per le scuole situate nei territori di Bagno a Ripoli, Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Dicomano, Fiesole, Pelago, Pontassieve, Rufina, San Piero a Sieve, Scandicci, Scarperia, Vaglia, Vicchio.
Per le scuole situate nei territori di Agliana, Calenzano, Campi Bisenzio, Lastra a Signa, Pistoia e parte della provincia, Prato e provincia, Sesto Fiorentino, Signa, contattare i seguenti numeri: tel. 0554225622 - fax 0554225652, e-mail campi@consumoconsapevole.it.

Lucca
Via Romana - Loc. Antraccoli (Piano superiore del supermercato Coop) 55100 Lucca, tel. e fax 0583469070.
Centro di riferimento per le scuole situate nei territori di Lucca e parte della provincia. Per programmare l'attività nel territorio contattare il Centro di Pisa (tel. 050542740), E-mail: lucca@consumoconsapevole.it.

Pisa
Via Walter Tobagi (Piano superiore del supermercato Coop), 56124 Pisa, tel. 050542740, fax 050570051, e mail: pisa@consumoconsapevole.it.
Centro di riferimento per le scuole situate nei territori di Pisa e provincia, escluso il territorio del cuoio.

Siena
Presso la sezione soci Coop "Le Grondaie": Strada del Paradiso, 1 53100 Siena, tel. 0577334002, fax 0577334122, e mail: siena@consumoconsapevole.it.
Centro di riferimento per le scuole situate nei territori di Colle di Val d'Elsa, Impruneta, Poggibonsi, San Casciano, Siena, Tavarnelle, Tavarnuzze.