All that you can't leave behind, Festival internazionale di pianoforte, Stazioni lunari prende terra a Puerto Libre

AL SASCHALL
Concerto per la libertà

Un concerto per portare l'attenzione sulla causa birmana e sui rapimenti in Colombia. Si terrà a Firenze il 21 marzo al Teatro Saschall di Firenze, inizio ore 22.30, sul palco il gruppo delgli Achtung Babies, la più conosciuta tribute-band italiana degli U2.
Il concerto, dal titolo "All that you can't leave behind", è dedicato in particolare ad Ang San Suu Kyi e Ingrid Betancourt, due donne lontane fisicamente ma vicine ideologicamente, portatrici di un messaggio di non violenza. La prima è prigioniera della sua stessa casa, in Birmania: insieme ai monaci buddisti scesi in strada per protestare contro il regime dittatoriale, è diventata in tutto il mondo un'icona della non-violenza. Ingrid Betancourt, fin dal 1994 in lotta per rendere la Colombia un paese vivibile e non corrotto, è in prigionia dal 2002.

Il costo del biglietto è di 5 euro. Info: Samantha Frusi, tel. 3498546524, www.2e20.com



IL FESTIVAL
Pianoforte d'autore
Artisti internazionali all'Istituto francese. Sconto per i soci Coop

pianoforte d'autore
Dal 10 al 16 marzo, all'Istituto francese di Firenze (Palazzo Lenzi, piazza Ognissanti 2), l'appuntamento è con la quarta edizione del Festival internazionale di pianoforte.

Sette esibizioni di alto livello per un evento che ormai fa parte del panorama musicale fiorentino, organizzato nella città in cui Bartolomeo Cristofori inventò, nel 1700, il fortepiano per il Granduca Ferdinando de Medici. La musica francese e tedesca del periodo romantico sarà il tema della manifestazione con la partecipazione di cinque pianisti provenienti da cinque paesi diversi: Francia, Italia, Belgio, Germaniae Montenegro.

L'evento, la cui direzione artistica è affidata al pianista tedesco Martin Münch, si apre con la proiezione di Aurora (Sunrise), un film muto del 1927, con accompagnamento al piano dello stesso Münch (lunedì 10 marzo) e si chiude con una serata (domenica 16 marzo) dedicata ai giovanissimi talenti pianistici selezionati dalla Scuola di musica di Fiesole, dal Conservatorio Cherubini e dall'associazione Nuovi Eventi Musicali.

Tutti i concerti iniziano alle ore 20.30. La rassegna è organizzata da Piano international Heidelberg, Istituto Francese di Firenze, Deutsches Institut Florenz, Consolato onorario della Repubblica Federale di Germania, Lyceum club internazionale, France-Cinéma Firenze e Consolato onorario di Francia a Firenze.

Costo del biglietto per ogni singolo evento 7 euro, per i soci Coop 4 euro.

Info: tel. 0552718801, www.istitutofrancese.it

Nella foto Alessia Bongiovanni, giovanissima e talentuosa pianista dell'Accademia musicale di Firenze

FIRENZE
Concerto a Ponte Vecchio

segnalazioni_05
Domenica 9 marzo alle ore 21, nella suggestiva chiesa di Santo Stefano al Ponte Vecchio (piazza Santo Stefano al Ponte 5), Ginevra di Marco presenta in prima nazionale il progetto "Stazioni lunari prende terra a Puerto Libre" con il coro multietnico Mikrokosmos, composto da 50 elementi e diretto da Michele Napolitano, un'esperienza musicale e artistica unica in Italia.

Il repertorio affine, la voglia di interagire con altre esperienze nascenti dallo sterminato repertorio popolare, ha fatto sì che Ginevra di Marco e il coro potessero incontrarsi per dar vita a questo spettacolo, in cui verranno presentate alcune delle più belle melodie popolari, in un vasto programma che toccherà tematiche sociali. L'evento, un'anteprima del Festival della Creatività, è una produzione artistica originale dell'Associazione Nuovi Eventi Musicali e di No Music, sotto la direzione artistica di Francesco Magnelli, in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana, Regione Toscana e Assessorato all'accoglienza e integrazione del Comune di Firenze.

Costo del biglietto 10 € (posto unico a sedere). Vendita la sera stessa del concerto all'ingresso della Chiesa di Santo Stefano al Ponte Vecchio; prevendite attivate presso il portale www.intoscana.it.