Dai programmi di “consumo consapevole” all’“educazione alla cittadinanza”. Le proposte didattiche di Unicoop Firenze per insegnanti e studenti

Scritto da Sara Barbanera |    Settembre 2013    |    Pag. 4

Laureata in Scienze della comunicazione presso l'Università La Sapienza di Roma nel 2001, nel 2016 consegue la laurea in Sviluppo Economico e Cooperazione Internazionale presso l'Università degli studi di Firenze.

È giornalista dal 2001, dopo la collaborazione con la cronaca umbra del Messaggero e con altri periodici locali.

Dal 2004 lavora in Unicoop Firenze dove, per 5 anni, ha svolto attività in vari punti di vendita, con un percorso di formazione da addetta casse a capo reparto servizio al cliente. Dal 2009 al 2011 ha coordinato le sezioni soci Coop di Firenze.

Dal giugno 2011 è direttore responsabile dell'Informatore Unicoop Firenze, responsabile della trasmissione Informacoop e della comunicazione digitale presso gli spazi soci Coop.

C’era una volta “Il pianeta di cioccolato” dove “Robinson” e i suoi “Amici per natura” costruirono “Un ponte sul tempo”e, seduti “A tavola tra cultura e storia”, “Mangiarono tutti felici e contenti”: sembra solo fantasia ma in realtà sono alcuni dei percorsi educativi che, a settembre, Unicoop Firenze presenta alle scuole primarie e secondarie toscane per l’anno 2013/14.

Un catalogo di esperienze educative già sperimentate e di progetti inediti che promuovono una nuova consapevolezza di sé, di fronte a questioni tanto globali quanto individuali. Cibo, acqua, ambiente e alimentazione, ma anche diritti e disparità mondiali, razzismo e integrazione e qualche spunto nuovo per i giovani e non solo: nuovi input sul dialogo fra generazioni e sui media, con un salto nella Rete come luogo planetario di rischi e opportunità.

Educazione consumo consapevole proposte didattiche unicoop firenze 3Cittadini globali

Da educazione al consumo consapevole a educazione alla cittadinanza: questo il tema dominante delle proposte che, con un salto cosmico, spostano l’attenzione da ciò che si fa a ciò che si è; da consumare consapevolmente a essere cittadini consapevoli di fronte a una realtà che appare sempre più inafferrabile.

Al centro di tutto le persone, con l’obiettivo di costruire insieme nuovi modelli e modi di essere perché, come recita la battuta di un vecchio film, “si può fare”: si può fare, perché a ognuno spettano responsabilità e possibilità di scelta in un mondo complesso che occorre prima di tutto capire.

Questo, infatti, lo scopo dei progetti educativi: non dare risposte definitive o verità assolute, ma fornire la “cassetta degli attrezzi” per un viaggio di cui scegliere come, dove e con chi.

Lo sguardo si avventura quindi dentro a un caleidoscopio di proposte in aula che si completano con esperienze pratiche sul territorio: dopo il dire, c’è il fare che mette alla prova tutti nell’essere cittadini di un mondo diverso e, perché no, migliore.

Educazione consumo consapevole proposte didattiche unicoop firenze 9La rete siamo noi

Si parte alla scoperta dei sensi con le proposte per le scuole primarie che condurranno i più piccoli verso un’educazione al gusto e al valore nutritivo del cibo attraverso il gioco, la spesa simulata e una lettura critica delle scelte di consumo e delle strategie di vendita nascoste dietro a ogni prodotto.

Sempre a partire dalle scelte alimentari e di consumo, i percorsi nelle scuole secondarie di primo grado sono un invito a ciascun alunno ad agire come attore consapevole del proprio quotidiano.

“Occhio al cibo” e “Obiettivo: impatto zero” sono alcune delle proposte che allargano poi lo sguardo alla biodiversità, al valore dei rifiuti e alle tante “Cose di questo mondo”: questo uno dei nuovi titoli che esplora anche concetti chiave come stereotipo, mercato transnazionale e interdipendenza in un’ottica di villaggio globale.

Capire per partecipare: per le scuole secondarie superiori di secondo grado, l’impegno concreto va dalla dimensione mondiale a quella locale, con proposte nuove come “Un ponte sul tempo” in cui adulti e giovani scambieranno le loro esperienze in una ricerca comune di risposte alle grandi sfide del nostro tempo.  

Educazione consumo consapevole proposte didattiche unicoop firenze 7E fra queste, la sfida della Rete dove costruire la propria cittadinanza attiva grazie al percorso “La rete siamo noi” che fa da antidoto all’uso alienante di internet: dai social network d’impegno civile, ai flash mob al crowdfunding, ovvero laraccolta fondi online tramite la propria rete di contatti, le possibilità di una concreta partecipazione sono infinite e alla portata di tutti, qui e ora!

Pro-motori di cambiamento

Numerose sono le proposte da vivere sul campo, con visite presso strutture di partner coinvolti nei percorsi. Dal Dynamo Camp alle visite presso il parco culturale della Fattoria di Celle, alle esperienze di legalità in Calabria e di solidarietà in Italia e all’estero, tutte le attività sono orientate alla dimensione pratica, come spiega Daniela Mori, responsabile dei progetti sociali di Unicoop Firenze: «Quest’anno le proposte mettono ancora più l’accento sulle azioni concrete che ciascuno può mettere in campo per migliorare la propria vita e quella degli altri: i percorsi sono un binario entro cui ciascuno può diventare la scintilla di un cambiamento su questioni oggi prioritarie per tutti. Se il punto di partenza è l’individuo, l’ottica complessiva è la cooperazione come strada maestra per affrontare le grandi sfide globali».

Centro educazione consumi consumo consapevole scuoleCOME FARE PER…

Le scuole possono accedere alle iniziative compilando la scheda di iscrizione sul sito www.consumoconsapevole.it dove sono disponibili informazioni per la spedizione postale, la consegna diretta al Centro di educazione ai consumi del proprio territorio e tutti i dettagli sui singoli progetti. Per ogni classe è possibile effettuare una sola attività del catalogo indicando tre preferenze.

 PER GLI INSEGNANTI

Il mese di settembre vedrà impegnate Unicoop Firenze e le cooperative sociali nel calendario di presentazione delle proposte rivolte agli insegnanti di tutte le scuole toscane. 

  • Pisa, giovedì 5 settembre ore 15.30 – Centro espositivo museale SMS –San Michele degli Scalzi
  • Firenze, lunedì 9 ore 15.30 - Villa Viviani – via G. D’Annunzio, 230
  • Poggibonsi, lunedì 9 ore 16 - Villa Lecchi,Loc. Lecchi - Staggia Senese
  • Montecatini Terme, martedì 10 ore 16 -Hotel Belvedere – viale Fedeli, 10
  • Empoli, mercoledì 11 ore 16 - IstitutoNazionale di Formazione delle Cooperative di Consumatori - via Sammontana, 11Montelupo
  • Pistoia, giovedì 12 ore 16 - Museo Marini -corso S. Fedi, 30
  • Volterra, giovedì 12 ore 16 - Fondazione Cassa di Risparmio diVolterra - Centro studi S. Maria Maddalena - via Persio Flacco 4
  • Siena, venerdì 13 ore 16 – Accademia dei Fisiocritici– piazzetta S. Gigli, 2
  • Prato, venerdì 13 ore 16.30 - Istituto CicogniniRodari -  piazza del Collegio 13
  • Arezzo, lunedì 16 ore 16 – Casa delle Culture, piazza Fanfani
  • Pontedera, lunedì 16 ore 16 - Centro Sete Soise Sete Luas - viale R. Piaggio, 82
  • Fucecchio, martedì 17 ore 16 - Tinaia, Parco Corsini
  • Figline, mercoledì 18 ore 15.30 –Istituto Isis Vasari – piazza Caduti di Pian dell’Albero
  • San Casciano, mercoledì 18 ore 16 - VillaMontepaldi - via Montepaldi 12
  • Lucca, mercoledì 18 ore 15.30 - Fondazione Cassa diRisparmio Lucca - Complesso San Micheletto
  • Sansepolcro, venerdì 20 ore 16 – saletta soci Coop -viale Osimo, 541

Notizie correlate

Occhi diversi per la tv

Le iniziative 2011-2012 di Educazione al consumo consapevole. Fra le novità un corso di educazione ai media e uno stage presso Dynamo Camp


Protagonisti e consapevoli

Presentati a settembre agli insegnanti i percorsi di educazione al consumo consapevole



Consumi a scuola

Oltre 1800 classi, 38 mila alunni coinvolti: sono i numeri dei percorsi di educazione al consumo consapevole. Che confermano lo stretto legame tra Coop e il mondo della scuola



Tutti a settembre

Gli incontri con gli insegnanti per la presentazione dei progetti dei Centri per l'educazione al consumo consapevole, anno scolastico 2007-2008