Grandi e piccini all’orto de’ Pecci

Scritto da Sara Barbanera |    Marzo 2013    |    Pag. 41

Laureata in Scienze della comunicazione presso l'Università La Sapienza di Roma nel 2001, nel 2016 consegue la laurea in Sviluppo Economico e Cooperazione Internazionale presso l'Università degli studi di Firenze.

È giornalista dal 2001, dopo la collaborazione con la cronaca umbra del Messaggero e con altri periodici locali.

Dal 2004 lavora in Unicoop Firenze dove, per 5 anni, ha svolto attività in vari punti di vendita, con un percorso di formazione da addetta casse a capo reparto servizio al cliente. Dal 2009 al 2011 ha coordinato le sezioni soci Coop di Firenze.

Dal giugno 2011 è direttore responsabile dell'Informatore Unicoop Firenze, responsabile della trasmissione Informacoop e della comunicazione digitale presso gli spazi soci Coop.

“Che meraviglia sentirsi come un bimbo a una gita”, recitava la canzone di Fabio Concato. Il 24 marzo sarà proprio una domenica “bestiale” per genitori, figli, nonni e nipoti e, perché no, amici: tutti All’orto de’ Pecci di Siena per un grande evento che ha il sapore della festa.

Festa all’aperto, e forse già sotto il sole primaverile, per un giro turistico in città e un pranzo fra oche, conigli, galline e qualche capra: il tutto nel parco urbano in via di Porta Giustizia, a pochi metri da piazza del Campo.

Una miscela perfetta in un posto incredibile, una vera oasi di verde sorta nell’area dell’ex villaggio manicomiale di Siena e recuperata grazie alla cooperativa sociale La Proposta. «Dal 1983 - spiega Maura, referente della cooperativa – ci occupiamo di reinserimento sociale di soggetti svantaggiati: sono circa 15, sul totale delle 40 persone della cooperativa, a cui si aggiungono anche 15 inserimenti socio-terapeutici. Operiamo in tanti settori, dalla raccolta differenziata per Sienambiente, alla manutenzione del verde urbano, al servizio biglietteria per l’Abbazia di San Galgano».

Ma dal 1994 il punto forte della cooperativa è il ristorante All’orto de’ Pecci: una piccola casetta nel verde, aperta tutto l’anno e con la veranda esterna dove mangiare e prendere il fresco dalla primavera in poi.

Da qui è nata l’idea, sostenuta da Unicoop Firenze, di organizzare una giornata fra cultura e natura che unisca arte, aria pulita e un po’ di gastronomia locale.

Orto de pecci che domenica bestiale2La giornata è davvero pensata per un gruppo misto anche grazie alla collaborazione di Promoguidesiena, l’associazione che curerà gli itinerari culturali della prima parte della giornata: sì, gli itinerari, perché adulti e bambini avranno due servizi guida diversi, pur seguendo lo stesso tragitto. Oltre alle classiche spiegazioni, per i bambini la gita in città prevede momenti di animazione e una sorpresa finale che coinvolgerà tutti.

E per gli appassionati di natura ed enogastronomia, all’interno del parco sarà possibile visitare anche l’orto e il vigneto medievali gestiti dalla cooperativa: un tuffo nel verde che sarà anche un salto nel tempo, nel gusto e nel piacere di stare insieme. Come non cogliere… la proposta?

Come partecipare

Prenotazione entro il 20 marzo presso Argonauta Viaggi –via Tavanti 2°,055475585,

Iniziativa riservata a un massimo di 100 partecipanti. Ogni prenotazione è valida per un adulto + un bambino da 6 a 14 anni. Il costo totale per un adulto e un bambino è di € 30 e include il servizio guide per la visita turistica e il pranzo presso il ristorante All’orto de Pecci. Il pranzo include primo, secondo, contorno, dolce, caffè e bevande. Nella prenotazione è necessario indicare l’età del bambino.

Il servizio di guida turistica è effettuato da Promoguidesiena – per informazioni 3485550487

Programma della giornata

  • Domenica 24marzo ore 9.30: ritrovo presso l’Orto dei Pecci - cooperativa sociale onlus La proposta - via di Porta Giustizia, 39 – Siena - tel. 0577222201 – sig.ra Maura 3289683976 - www.ortodepecci.it - info@ortodepecci.it con parcheggio libero all’interno dell’Orto
  • Ore 10 – 12.30:giro turistico di Siena
  • Ore 13: pranzo
  • Pomeriggiolibero nel parco dell’Orto de’ Pecci

Estate 2012: gli artisti espongono all’Orto de’ Pecci


Notizie correlate

Svolta green

Economia ecosostenibile e spettacolo: al Pecci l'inedita coppia Margherita Hack e Ginevra di Marco