Scritto da Stefano Giraldi |    Luglio 2009    |    Pag.

Giornalista e fotografo Specializzato in arte ed architettura. Ha realizzato un gran numero di cataloghi per artisti contemporanei italiani e stranieri. È stato a capo di campagne fotografiche per la realizzazione di numerosi volumi sui palazzi e chiese di Firenze per importanti case editrici con le quali collabora tuttora.

Uno dei personaggi di cui la scienza italiana può essere orgogliosa è senza dubbio la fiorentina Margherita Hack (nella foto a destra) che ha passato più di sessant'anni a osservare il cielo. Professore emerito di astronomia all'Università di Trieste, dove ha anche diretto l'Osservatorio astronomico, ha lavorato presso osservatori americani ed europei e con l'Esa, l'agenzia spaziale europea.
Autrice di lavori di ricerca e testi universitari, nel 1995 ha ricevuto il premio internazionale "Cortina Ulisse" per la divulgazione scientifica. Questo è il curriculum della simpaticissima scienziata.

Ebbi l'incarico di fare delle foto che servivano a corredo di articoli per riviste nazionali. La persona che doveva prendere l'appuntamento per il servizio fotografico mi raccontò in seguito che al telefono dell'osservatorio astronomico di Trieste, dove la scienziata si trovava, rispose la segretaria che la chiamò: "Margherita, ti vogliono al telefono!" e si sentì rispondere in puro slang fiorentino: "occhiè?"; l'appuntamento fu fissato a Firenze dove sarebbe dovuta tornare dopo pochi giorni.

L'incontro con la professoressa fu molto simpatico e lei si dimostrò subito disponibile alle fotografie; le feci alcune domande sulla sua professione, ero curioso di sapere come ragionava una scienziata abituata a pensare e osservare l'universo infinito rispetto a me che avevo "guardato" al massimo attraverso modesti teleobiettivi. Rispose sempre con estrema cordialità, poi mi chiese: "sa perché faccio l'astronoma?"; imbarazzato le risposi di no, e lei: "perché sono nata a Firenze in via Centostelle e quindi era un destino, no?".

Nel suo caso era proprio vero, il destino di Margherita Hack era scritto nelle stelle!

 


Nella foto:Margherita Hack. Foto di Stefano Giraldi

 


Notizie correlate

Fiorentina fra le stelle

Conversazione con Margherita Hack su movimenti astrali e ambiente