Presto sarà possibile ritirare l'Informatore alla cassa. Decide il socio

Scritto da Antonio Comerci |    Ottobre 2010    |    Pag.

Da molti anni nell'Unicoop Firenze, si è occupato di varie tematiche, soprattutto dal punto di vista consumerista e storico.

Autore alla fine degli anni ’80 di alcune pubblicazioni: Guida alla spesa - per spendere meglio e sapere cosa si compra (1989); Ecologia domestica - suggerimenti per rispettare l'ambiente (1989); Vivere la sicurezza - i pericoli dell'ambiente domestico; Frutti esotici – Piccola guida per conoscerli, riconoscerli e apprezzarli (1987); A come agrumi (1987).

Nel 1982 ha organizzato le Giornate dei giovani consumatori, a Firenze, che hanno visto la partecipazione di oltre 12 mila studenti e sono state la prima esperienza in grande stile della Coop nel mondo della scuola e dell'educazione ai consumi.

Dirige dal 1981 l'Informatore, mensile inviato ai soci dell'Unicoop Firenze, con una tiratura di oltre 600 mila copie. Dal '92 è responsabile della comunicazione istituzionale dell'Unicoop Firenze.

Nel 2004 esce “All’origine dell’oggi – Cronaca degli ultimi 40 anni della cooperativa”, una cronologia dei più significativi eventi che hanno caratterizzato l’Unicoop Firenze e la cooperazione di consumo dal 1960 in poi. Stampato in proprio dall’Unicoop Firenze, la ricerca, le immagini e i testi della pubblicazione sono di Comerci.

Nel 2007 ha pubblicato per "I tipi" della Mauro Pagliai Editore, il libro "sComunicati - Viaggio fra i mezzi e i messaggi della società che comunica", con la prefazione del prof. Carlo Sorrentino, docente dell'Università di Firenze.

Per i cinquanta anni dalla registrazione della testata, nel 2013 esce “Quelli che... informano – Storia e considerazioni sul giornale dell’Unicoop Firenze” pubblicato dall’Unicoop Firenze e diffuso in migliaia di copie. Nella pubblicazione s’intreccia la biografia dell’autore, la comunicazione e la storia dell’Unicoop Firenze.

Nel 2018 Comerci va in pensione e pubblica un’edizione aggiornata de “All’origine dell’oggi”. È incaricato dalla cooperativa della responsabilità dell’Archivio storico dell’Unicoop Firenze.


Disegno di Lido Contemori

 

"Preferisce che l'Informatore le venga consegnato in anticipo alla cassa o che continui a venirle spedito a casa?" Questa domanda verrà fatta dagli addetti alla cassa a tutti i soci che presentano la carta socio quando fanno la spesa. Abbiamo cominciato a Volterra il 27 luglio e Sansepolcro il 3 agosto, per collaudare il sistema. Proseguiremo nei cinque punti vendita della provincia di Siena per metterlo a punto e da metà novembre la domanda verrà fatta a tutti i soci.

Chi sceglie di ritirarlo in un nostro punto vendita non abbia paura di scordarselo: la prima volta che passa la carta socio per fare la spesa, sarà il nostro addetto (gli appare un messaggio sullo schermo della cassa) a consegnarglielo. Le copie del giornale sono disponibili nel negozio dalla settimana precedente quella del mese di diffusione. Pensate alla sorpresa dei soci di Volterra e Sansepolcro, che si sono visti consegnare l'Informatore di settembre dal 20 agosto!

Ogni settimana passano dai nostri punti vendita mezzo milione di soci. Se una parte consistente di questi soci, i più vicini al negozio e quelli che vengono da noi con regolarità, scelgono di farsi consegnare il giornale alla cassa, avremo tre effetti positivi. Il primo è per il socio: avrà un servizio migliore potendo conoscere in tempo tutte le offerte e le iniziative del mese a lui dedicate. Il secondo effetto è positivo per la cooperativa che può dimezzare i costi del giornale e quindi utilizzare questi soldi per altre iniziative a favore dei soci. Ma anche i soci che lo riceveranno per posta avranno un vantaggio: con meno copie da distribuire si spera che il postino lo porti prima a casa!

Questa modalità non ha uguali nella distribuzione moderna. Gli altri giornali i clienti li devono prendere - noi li diamo personalmente -, sono pieni di pubblicità e si rivolgono a tutti.

Anche con questa piccola rivoluzione, l'Informatore resta quello di sempre: solo per i soci, e prevalenza delle notizie della cooperativa e del territorio. Su questa linea editoriale siamo diventati il giornale più consultato e letto della Toscana. Con questo sistema speriamo di diventare anche più puntuali ed utili.


Notizie correlate


Portale vestito di nuovo

Nuova veste grafica, e non solo, per il sito www.coopfirenze.it


Sito ricco mi ci ficco

Il nuovo portale di Unicoop Firenze