Le nuove etichette dei prodotti Coop

Carta canta
L'etichetta è il biglietto di presentazione dei prodotti e dei produttori. La legge impone di presentare dettagliatamente i prodotti, ma qualcuno offre di più e Coop è fra questi.
Le nuove etichette sono scritte, quando possibile, in caratteri ben visibili, salvo alcune piccole confezioni, come il vasetto di alici, dove è materialmente impossibile. Già la scelta di rendersi leggibili è una forma di rispetto nei confronti dei propri clienti. Ma non c'è solo questo: sono sei le fasce di informazione, naturalmente oltre all'elenco degli ingredienti, disposti - come previsto dalle norme - in ordine decrescente.
Per il benessere: specifica l'apporto nutrizionale del prodotto, indicando valore energetico totale e composizione, il tutto aggiornato alle nuove tabelle dell'Istituto nazionale della nutrizione. Sono comprese in questo capitolo eventuali informazioni come il ridotto contenuto di zuccheri (per esempio nelle marmellate), la presenza o l'assenza di glutine, nota particolarmente importante per chi è celiaco.
Per la naturalità: sono informazioni relative alla produzione, come ad esempio i Prodotti con Amore, ortofrutta proveniente da coltivazioni in lotta integrata. Anche le carni "con amore" garantiscono sistemi di allevamento particolarmente controllati, dove è proibito l'uso di anabolizzanti. Nei prodotti non alimentari, come le creme, vengono indicate le garanzie di ipoallergenicità dei componenti.
Per l'ambiente: abbiamo già molto parlato dell'impegno di Coop per la salvaguardia dell'ambiente. Ricordiamo solo la ricerca nel campo degli imballaggi, la scelta delle ricariche per molti prodotti per la casa e per la pulizia personale, la promozione e l'informazione al consumatore sulle possibilità del riciclo dei contenitori, la scelta di non sbiancare il cotone idrofilo Coop con il cloro.
Per la conservazione: alcuni prodotti, soprattutto alimentari, hanno necessità di cure anche dopo l'acquisto, per garantire il mantenimento delle loro migliori qualità. E' il caso dei surgelati, per i quali l'etichetta Coop consiglia attenzione nell'acquisto e nel trasporto, oltre ai tempi di conservazione in freezer o in frigorifero. Ma anche per i rullini fotografici, che temono le alte temperature e devono essere conservati sigillati.
Per la sicurezza: il marchio Coop garantisce la sicurezza dei prodotti, la scelta dei produttori, dei metodi di produzione e delle materie prime. Ma sicurezza vuol dire anche integrità della confezione, e per questo l'etichetta invita a controllare i sigilli, gli evidenziatori anti-manipolazione e il mantenimento del vuoto.
Per saperne di più: sono soprattutto consigli per l'uso, caratteristiche e prestazioni, ricette particolarmente adatte, per esempio sui surgelati e sui pomodorini in scatola; ma anche per il caffè solubile, da trasferire, una volta aperta la busta che lo contiene, in un vasetto a chiusura ermetica, per non disperderne il profumo e fargli assorbire umidità.
Una carta di identità abbondante e ricca per i prodotti a marchio Coop.