Realizzate dalle donne africane con un'antica tecnica tradizionale

Dal 1° al 15 luglio negli ipermercati, saranno in promozione per i soci, delle borse mare in sisal fatte in Kenya.

Il sisal è una fibra interamente naturale, usata ampiamente in tutta l'Africa per realizzare prodotti diversi: cesti, borse, copritavoli e così via. Per questa collezione estate 2010, Unicoop Firenze e l'Ethical fashion team dell'ITC, un'agenzia dell'ONU, hanno lavorato con 15 comunità di donne, che vivono in condizioni di estrema marginalità, in diverse parti del Kenya. Le borse sono disponibili in quattro modelli: arancio, marrone, nero e naturale.

Uniscono le tendenze della moda estiva, con una delle tecniche africane più antiche. Sono perfette per un giorno di shopping o per un pomeriggio in spiaggia.
Sono belle esteticamente, fatte con materiali non nocivi per l'ambiente, hanno dato lavoro a tante persone e soprattutto hanno reso più indipendenti le 600 donne che l'hanno realizzata. Di cos'altro c'è bisogno per comprarne una?