Al debutto la birra prodotta in Italia con un’antica ricetta della birreria Pedavena

Scritto da Anna Somenzi |    Ottobre 2011    |    Pag.

Giornalista. Nata a Cremona, cresciuta a Bologna della quale ha assorbito, e goduto, l'emilianità. E' diventata giornalista professionista "da grande", ma lavora nell'editoria da molto tempo in giornali aziendali del movimento cooperativo, prima Comma di Conad e poi Consumatori di Coop. Si occupa soprattutto di prodotti e produzioni, consumi e consumatori. Da qualche anno, sempre per Coop, lavora anche come coordinatrice editoriale per la collana dei Quaderni dei consumatori dell'Editrice Consumatori.

Una birra bionda a bassa fermentazione è quella proposta da Coop con il proprio marchio. La birra Coop nasce dalla competenza e dalla tradizione birraria italiana di Pedavena alle quali Coop affianca la propria esperienza di valore e qualità dei prodotti con ingredienti selezionati, garanzie di approvvigionamento.
La storica Birreria Pedavena è una delle bandiere del Nordest italiano. Nasce nel 1897 grazie ai fratelli Luciani e già ai primi del ‘900 ha una capacità produttiva di 10.000 ettolitri di birra. Passa faticosamente attraverso le due grandi guerre e sempre riparte, si ristruttura e migliora; nel 1947 raggiunge il record di 124.000 ettolitri annui di produzione. Il Gruppo Luciani si ingrandisce assorbendo altre realtà italiane. Negli anni Settanta inizia la crisi dell'azienda che viene ceduta a Heineken. Nel 2004 Heineken annuncia la chiusura dello stabilimento di Pedavena.
Siamo nel 2005 e nasce il Comitato Birreria Pedavena con in testa il sindaco. Dopo alterne vicende finalmente il 10 gennaio 2006 l'annuncio della rinascita: il gruppo Castello di Udine Spa, rileva Pedavena e il 4 aprile 2006 la sirena della Birreria torna a scandire la vita del paese decretando un nuovo inizio.


Birra Pedavena, continua ad essere prodotta seguendo l'antica ricetta dei fratelli Luciani, con l'acqua cristallina delle Dolomiti, il luppolo profumato e il lievito purissimo sotto la guida di un mastro birraio d'eccezione, Gianni Pasa, che già a Pedavena aveva creato la famosa "birra del centenario".
Per la birra Coop il malto utilizzato è di origine italiana per oltre il 95%, garantito no ogm, e l'acqua è del bacino delle Prealpi Venete. Il luppolo viene dal Nord Europa, dove si produce quello migliore.
Ha una gradazione alcolica moderata di 4,9 gradi e si consiglia una temperatura di servizio sugli 8°C. Con il marchio Coop e sempre prodotta in Pedavena c'è anche quella analcolica (alcol 0,5).

(La foto dell'articolo è di L. Fattorini)