Tornano i fuseaux, e un tocco di lurex. La nuova collezione Coop autunno-inverno uomo e donna

Atmosfere anni 80 2
Semplice, lineare, brillante e sempre meno "imbottita".
La donna del prossimo autunno-inverno indosserà abiti effetto-luce e soprabiti "sgonfiati" rispetto al passato, viste le previsioni di clima più mite a cui gli stilisti si sono subito adeguati.
Tante novità per la nuova collezione di Unicoop Firenze che quest'anno appare completamente trasformata. Un team di specialisti si è messo infatti al lavoro per garantire la solita qualità e convenienza, ma al passo con la moda. Per la donna sono state create tre linee coordinate: "daily", per tutti i giorni, jeans e casual. Ma c'è anche la nuova linea per il prodotto a marchio equosolidal (disponibile in occasione di promozioni particolari, in attesa di entrare stabilmente in assortimento con la nuova collezione primavera-estate 2008), e il nuovo look "giovane" per le taglie forti.

I modelli nel 2007-2008 confermano la tendenza alle linee semplici e minimali, con vistosi richiami agli anni '80 e ai materiali usati in quegli anni. I pantaloni sono più "puliti", senza tasconi laterali, hanno lavaggi morbidi e non "stressanti", nel senso di rotture e tagli in auge qualche tempo fa. La gamba è stretta, anche perché non tramonta la tendenza moda dello stivale, la vita è leggermente più alta. Tornano di gran voga i leggins (meglio conosciuti come fuseaux), e avranno anche polpaccio o caviglia di maglina. Si abbinano a maxi pull, ad abiti stile impero o minigonne.

Atmosfere anni 80 3
La maglieria si allunga e si allarga,
a volte anche in modo esagerato; i filati usati sono leggeri, quasi impalpabili. Al contrario, giacche e cappotti si accorciano, almeno per la parte giovane della collezione, e quando farà freddo la donna 2008 si avvolgerà in cappottini stretti al ginocchio e giacconi sportivi con la zip.
È sui tessuti che si faranno particolarmente sentire i richiami della moda. Effetto trainante di tutto l'assortimento è l'aspetto lucido, la tendenza al brillante e allo "scintillio" del capo, grazie ai fili lurex, o alle applicazioni ricamate. Gli accessori trendy sono in vernice, oro o spalmati.
L'imbottitura che ha dominato questi ultimi inverni si sgonfia e si ridimensiona. La moda quest'anno prescrive capi con l'interno in pelliccia, rigorosamente ecologica. I colori dominanti sono tutte le scalature del grigio, dal chiaro all'antracite; ma non mancano punte di rosso, intersecate dal viola. Si conferma il panna come colore caldo, anche se non facile da indossare nella stagione invernale.

Atmosfere anni 80 1
Valgono le stesse regole anche per l'uomo:
il grigio in tutte le sue tonalità la fa da padrone, e il più votato è l'antracite melange. C'è ancora in giro molto marrone testa di moro, mentre sembrano sparite le tonalità più chiare. È invece in crisi profonda il verde militare, che dopo lo spazio conquistato nei mesi scorsi si mette a riposo.
Anche per l'uomo le gambe dei pantaloni si assottigliano. Il giovane che veste classico vede il ritorno dei pantaloni che toccano la scarpa senza coprirla, a causa del fondo stretto. Obbligatorio il jeans scuro, anche nei toni del nero, con intensità di colore che dipende dai lavaggi, e comunque mai troppo strappato. Ancora forte la presenza dei giubbotti, purché (come pantaloni e maglieria) siano passati per il lavaggio ad enzimi, che dà ai capi un aspetto "vissuto".

In occasione del lancio delle nuove collezioni autunno-inverno sconto del 10% per i soci Coop