Tanti simpatici colorati pupazzetti-ortaggi e un libro per “insegnare” a mangiare correttamente ai bambini

Scritto da Melania Pellegrini |    Novembre 2013    |    Pag. 14

Nata a Roma, si è laureata in Lettere moderne nel 1993. Comincia la sua attività giornalistica nel 1996 con il quotidiano on line Ultime Notizie che un anno dopo approda nelle edicole romane. Nello stesso periodo comincia a lavorare presso l’ufficio comunicazione e stampa dell’ass. di categoria Unione nazionale costruttori macchine agricole dove si occupa della rivista mensile MondoMacchina/MachineryWorld.

Nel 2001 si trasferisce a Firenze. Qui lavora come organizzatrice di congressi e eventi culturali al Convitto della Calza e comincia a scrivere per il settimanale locale Metropoli con cui collabora fino al 2011. Nel 2003 partecipa al concorso per entrare all’ipercoop di Sesto Fiorentino, passa tutte le selezioni e viene assunta come cassiera. Da questa sua esperienza lavorativa, che continua tutt’oggi, nel 2011 nasce “Diario di una cassiera”, una rubrica pubblicata sull’Informatore, la rivista mensile di Unicoop Firenze. Sempre nel 2011 scrive il volume “I nostri primi 30 anni. La sezione soci Coop di Campi Bisenzio fra impegno, solidarietà, socialità e partecipazione”. Da gennaio 2012 si occupa delle rubrica Guida alla spesa dell’Informatore.

Arriva nei punti vendita di Unicoop Firenze una collezione tutta pensata per i bambini e ispirata ad uno dei valori cardine del mondo Coop: la corretta alimentazione. I protagonisti di questa nuova collezione sono i Vitamini: Joe Pomodoro, Bob Broccolo, Rudy Aglio, Mimì Melanzana, Carla Carota, Max Banana, Francy Fragola, Patty Pera, Miki Mela e Jimmy Melone.

Frutta e verdura si trasformano così in simpatici peluche per avvicinare i bambini a una corretta alimentazione. In più ci sarà un libro, realizzato da Elastico srl e stampato da Giunti, che racconterà le loro avventure: un mondo di ortaggi e verdure dove le vitamine hanno sempre la meglio rispetto ai grassi e alle “schifezze”, con giochi e informazioni su un’alimentazione sana e gustosa.

Vitamini fumetto unicoop firenze premi bolliniL’iniziativa parte il 31 ottobre 2013 e prosegue fino all’8 gennaio 2014: è possibile collezionare i bollini per prendere i Vitamini. I bollini si possono raccogliere in tutti i punti vendita Unicoop Firenze, mentre i premi si possono ritirare negli ipermercati, nei superstore, nei supermercati, negli InCoop e nei punti vendita del Galluzzo e di Tavarnuzze.

Ogni 20 euro di spesa e ogni 10 euro di spesa di frutta e verdura si ha diritto a un bollino. Inoltre si può velocizzare la raccolta con l’acquisto dei “prodotti sprint”.

Con 14 bollini e un contributo di 3 euro si porta a casa un Vitamino; il libro costa 2,50 euro e non servono bollini per acquistarlo.

Esiste anche un'app superinterattiva, scaricabile gratuitamente (da tablet o telefonini con sistemi operativi Apple e Android).

Questa campagna promossa da Unicoop Firenze aiuterà i genitori a migliorare la dieta dei propri figli, spesso restii di fronte a un piatto di carote o di pomodori.

Vitamini max bananaI Vitamini, con la loro simpatia invoglieranno i bambini a mangiare più frutta e verdura che sono così importanti nell’alimentazione infantile e non solo. Questi alimenti sono alla base della piramide alimentare, e dovrebbero essere consumati quotidianamente; la frutta rappresenta anche un’ottima merenda, per spezzare fra un pasto e l’altro. Giocando con i propri bambini, i genitori potranno insegnare loro come mangiare bene e correggere le abitudini sbagliate che si sono create nel tempo.

In particolare nel libro si potranno trovare notizie sui prodotti per ampliare la conoscenza dei bambini verso il mondo dei vegetali.

Vitamini bob broccoloSolidarietà Meyer

L’iniziativa dei Vitamini sostiene anche un progetto per il Meyer di Firenze: per ogni peluche acquistato saranno donati 10 centesimi,  e per ogni libro venduto 50 centesimi, all’ospedale fiorentino dei bambini. Il ricavato sarà infatti devoluto  per il progetto RetCam, sistema digitale grandangolare che permette l’acquisizione di immagini retiniche in piccoli pazienti ed il loro confronto nel tempo.