Un accordo per i prodotti tipici toscani

Scritto da Daniel Pescini |    Maggio 1999    |    Pag.

Arrivano gli introvabili
Un'intera settimana dedicata alla degustazione di prodotti tipici toscani, dai più conosciuti - come la chianina - ai meno diffusi, come il fagiolino cocco nano. Un invito a tornare alle proprie origini gastronomiche che Coop farà in alcuni suoi supermercati proprio in questi giorni, ma che parte da molto lontano.
La promozione infatti è solo l'ultimo atto di un progetto che ha portato alla stipula di un accordo molto importante per l'agricoltura toscana, ma che non riguarda soltanto i coltivatori. Il documento porta la firma dell'Arsia, l'agenzia regionale per lo sviluppo e l'innovazione nel settore agricolo e forestale, di Unicoop Firenze, dei tre sindacati di categoria - Coldiretti, Cia (confederazione italiana agricoltori), Federazione regionale agricoltori - e dell'Arci Gola Slow Food. Ognuno, in base alle proprie competenze, sarà chiamato a fare la sua parte. L'obiettivo non è solo quello di valorizzare la tipicità dei prodotti toscani: c'è la volontà di rinsaldare il legame con il territorio, migliorando le condizioni economiche e sociali dei coltivatori diretti, per non costringerli ad abbandonare la loro terra; c'è la voglia di far uscire questi prodotti da quelle nicchie di mercato che si sono ritagliati per destinarli a un commercio molto più ampio (e qui entra in gioco la grande distribuzione), con la certezza di poter garantire al consumatore un prodotto genuino e di ottima qualità. Insomma, tutti sono al servizio di tutti e ognuno potrà trarne vantaggio.
L'accordo sarà firmato il 2 maggio al castello di Verrazzano (Greve in Chianti) al termine della 'Magnalonga', una camminata davvero originale promossa dall'Arcigola. Per tutta la giornata i partecipanti marceranno per le vie di Firenze con un bicchiere al collo, andando di ristorante in ristorante per degustare qualche piatto tipico e facendo tappa anche in qualche museo, in base all'itinerario scelto fra i tre proposti.
Al castello, infine, saranno premiate 12 aziende agricole e di trasformazione che si sono particolarmente contraddistinte per la valorizzazione di prodotti toscani. Poi tutti a cena, con una grande tavolata da 250 posti.

La settimana dei tipici al super
Dal 3 al 9 maggio, in tre supermercati Coop di Firenze (via Cimabue, via Salvi Cristiani e via Carlo del Prete), sarà possibile degustare i seguenti prodotti: chianina, cinta senese, lardo di Colonnata, prosciutto toscano, fagiolo cocco nano, farro della Garfagnana, zucchini fiorentini, pecorino toscano, olio extra vergine biologico, Brunello di Montalcino e Chianti riserva. Insieme agli assaggi verrà distribuito un opuscolo, a cura di Coop e Arsia, con le caratteristiche dei prodotti presentati e qualche ricetta per gustarli al meglio.