Un evento per la valorizzazione del patrimonio archeologico

Scritto da La Redazione |    Febbraio 2015    |    Pag.

Alberto Angela

Dal 20 al 22 febbraio Firenze sarà la capitale della divulgazione archeologica e del turismo culturale con un vasto settore fieristico (stand, box/poster e spazi espositivi), convegni e workshop. “tourismA” è il grande evento europeo 2015 dedicato alla valorizzazione del patrimonio archeologico, monumentale e ambientale, realizzato nella città dell’arte da “Archeologia Viva” (Giunti Editore).

Pompei, i Bronzi di Riace, la Valle dei Templi, la Domus Aurea, il Satiro danzante, Paestum, le Navi di San Rossore... Un patrimonio d’inestimabile valore, capace di attrarre ogni anno nel nostro paese milioni di appassionati di antichità, facendo del turismo culturale una delle maggiori fonti di ricchezza per il nostro Paese.

L’inaugurazione la sera precedente (19 febbraio), nel Salone de’ Cinquecento sul tema della “Musica degli Etruschi”, e poi tre intense giornate di incontri, presentazioni ed eventi dedicati alla divulgazione della storia e delle scoperte archeologiche, a tu per tu con i protagonisti della ricerca, il tutto “corredato” da laboratori di archeologia sperimentale, spazi per i “piccoli archeologi” e, soprattutto, da un’ampia area espositiva dedicata a tour operator, parchi, musei, categorie professionali e associazionismo.

Uno spazio tutto particolare è riservato a Firenze e alla Toscana: sarà esposto il grande plastico della romana Florentia, mentre la Soprintendenza archeologica organizza un convegno sulle ultime scoperte nella regione, dalle sepolture tardoromane ritrovate sotto gli Uffizi agli splendidi mosaici tornati in luce ad Arezzo nella Fortezza medicea.

Non mancheranno temi “scottanti” per la stessa Europa, come quello della restituzione dei Marmi del Partenone che Atene richiede a Londra con sempre maggiore insistenza. E poi i problemi derivanti dall’incuria e della difficile gestione dei nostri tesori nazionali, primo su tutti Pompei: il futuro dello straordinario sito ai piedi del Vesuvio sarà al centro di un convegno presieduto da Giuliano Volpe, presidente del Consiglio superiore dei Beni culturali, e dove è atteso il ministro Dario Franceschini. Tra i big della ricerca e della divulgazione, l’archeologo e scrittore Valerio Massimo Manfredi testimonial di “tourismA 2015”, lo storico dell’arte Philippe Daverio, il consigliere culturale del presidente della Repubblica Louis Godart, il noto divulgatore televisivo Alberto Angela. Ospite speciale sarà Paolo Matthiae, lo scopritore di Ebla, uno dei siti oggi maggiormente esposti al rischio bombe nella martoriata Siria. Ingresso libero.

Programma completo in www.tourisma.it

Info: 0555062302; info@tourisma.it