Al via la rassegna al femminile all'Odeon di Firenze. Proiezioni per le scuole

Scritto da Sara Barbanera |    Novembre 2012    |    Pag.

Laureata in Scienze della comunicazione presso l'Università La Sapienza di Roma nel 2001, nel 2016 consegue la laurea in Sviluppo Economico e Cooperazione Internazionale presso l'Università degli studi di Firenze.

È giornalista dal 2001, dopo la collaborazione con la cronaca umbra del Messaggero e con altri periodici locali.

Dal 2004 lavora in Unicoop Firenze dove, per 5 anni, ha svolto attività in vari punti di vendita, con un percorso di formazione da addetta casse a capo reparto servizio al cliente. Dal 2009 al 2011 ha coordinato le sezioni soci Coop di Firenze.

Dal giugno 2011 è direttore responsabile dell'Informatore Unicoop Firenze, responsabile della trasmissione Informacoop e della comunicazione digitale presso gli spazi soci Coop.

Un viaggio nel mondo raccontato da registe appassionate, originali, a tratti sorprendenti. Questo sarà il 34° "Festival Cinema e Donne", in scena all'Odeon di Firenze dal 30 novembre al 5 dicembre con il titolo For Love or Money. Incentrata sul dilemma più che mai attuale fra amore e soldi, l'edizione 2012 propone 40 pellicole su emigrazione, precarietà lavorativa, perdita di sicurezze, ma anche guerra, violenza e grandi temi della storia. Percorsi di donne alla ricerca della propria autoaffermazione guidate malgrado tutto da quella bussola chiamata Amore.

Il programma di attività con le scuole sarà altrettanto intenso, come spiega Maresa d'Arcangelo, una delle due organizzatrici del festival: «Anche grazie al sostegno di Unicoop Firenze, il rapporto con le scuole si è arricchito: in calendario abbiamo 5 film mattutini e la proiezione speciale di La torta in cielo, dal racconto di Gianni Rodari, che vedrà ospite Cecilia Mangini, prima documentarista italiana, sceneggiatrice del film. Al termine di ogni film è prevista una mini rassegna dei migliori corti realizzati dalle scuole con il laboratorio cinema della Provincia di Firenze».

Due momenti clou saranno quelli della consegna dei premi speciali, come anticipa Paola Paoli, organizzatrice del festival: «Il "Sigillo per la pace" andrà ad Aida Begi, regista bosniaca nelle sale italiane nel 2013 con il film rivelazione di Cannes 2012 Buon Anno Sarajevo. Per il "Premio Gilda" sarà premiata la regista portoghese Maria De Medeiros, capace di tratteggiare un'immagine piena e vera di donna contemporanea».

 

Programma per le scuole

Presso il cinema Odeon, dalle ore 10, film e corto del laboratorio video per le scuole:

- Venerdì 30 novembre: film In un mondo migliore di Susanne Bier; a seguire Sbulloniamoci dell'Istituto professionale per l'agricoltura - Firenze

- Sabato 1° dicembre: film Terra Matta di Costanza Quatriglio; a seguire La strada della liberazione del Liceo scientifico "Piero Gobetti" - Bagno a Ripoli

- Lunedì 3 dicembre: film La torta in cielo di Lino Del Fra; a seguire Kenia 2011 - Progetto Il Cuore si scioglie dell'Istituto tecnico agrario e dell'Istituto professionale per l'agricoltura - Firenze

- Martedì 4 dicembre: film Comizi d'amore di Pier Paolo Pasolini; a seguire Virgilio... ci vorrebbe un amico e Assaggi di teatro delle scuole di Firenze e Pontassieve

- Mercoledì 5 dicembre: film Le stelle inquiete di Emanuela Piovano; a seguire Essere cittadino la mia responsabilità dell'Istituto tecnico agrario classe II D - Firenze

 

Ingresso 4 euro, gratuito per i docenti. Prenotazione obbligatoria via fax allo 0554486908 o via mail, all'indirizzo dicinema@virgilio.it entro il 15 novembre. Lunedì 3 dicembre, ingresso gratuito su prenotazione.

Info: tel. 0554288054 o Maresa D'Arcangelo 3402918056 o Alessandra Vannoni 3343124594

 

Nella foto, un'immagine tratta dal film "Le stelle inquiete", di Emanuela Piovano


Notizie correlate

Cento film per la storia d’Italia

In tre mesi in due cinema di Firenze

Photogallery

Cinema vagabondo

Una macchina trasformata in sala cinematografica: la Cortomobile


Creatività e passione

Torna il Festival internazionale del fumetto, del gioco e dell’illustrazione


Il meglio del rock

Ad Arezzo i protagonisti della musica italiana da Caparezza a Nina Zilli


Kenia e cinema

L'esperienza dei ragazzi di Noi con gli altri al Festival di Cinema e donne


Occhio al cinema

Occhiali 3D sotto mira. Più che le infezioni il problema è l'affaticamento degli occhi


Sceneggiatore in prima linea

All'Odeon di Firenze una rassegna dedicata a Furio Scarpelli


Teatro in “gabbia”

La compagnia La Fortezza nel carcere di Volterra: prima il teatro, poi il resto