La convivenza cane-bambino, le regole da seguire, i benefici

Scritto da Sara Barbanera |    Novembre 2013    |    Pag. 39

Laureata in Scienze della comunicazione presso l'Università La Sapienza di Roma nel 2001, nel 2016 consegue la laurea in Sviluppo Economico e Cooperazione Internazionale presso l'Università degli studi di Firenze.

È giornalista dal 2001, dopo la collaborazione con la cronaca umbra del Messaggero e con altri periodici locali.

Dal 2004 lavora in Unicoop Firenze dove, per 5 anni, ha svolto attività in vari punti di vendita, con un percorso di formazione da addetta casse a capo reparto servizio al cliente. Dal 2009 al 2011 ha coordinato le sezioni soci Coop di Firenze.

Dal giugno 2011 è direttore responsabile dell'Informatore Unicoop Firenze, responsabile della trasmissione Informacoop e della comunicazione digitale presso gli spazi soci Coop.

Cani e bambini, amici per la pelle, ma non sempre è facile fare la coppia perfetta: soprattutto con i più piccoli, occorre qualche accortezza perché questo avvenga.

A questo proposito abbiamo chiesto alla dottoressa Patricia Mearini, istruttore cinofilo Siua – Ficss  e operatore di pet therapy dell’associazione A-Z Dog di chiarirci le idee su rischi, opzioni e vantaggi fra bimbi e quattro zampe.

Come scegliere il cane più adatto alla convivenza con un bambino?

Molto spesso si sceglie un cucciolo senza considerare che è un soggetto in crescita, più vivace e impegnativo; quindi consiglio un cane giovane ma già adulto, con un po’ di esperienza di vita.

Convivenza cane bambino regole 2Quanto alle razze, mai prendere il primo cane che capita: con bimbi in casa, meglio scegliere razze che, per il loro passato genetico, garantiscono più sicurezza e sono più predisposte al contatto umano, come i cani da riporto, quali il golden retriever o il labrador.

Infine diffiderei delle super offerte di cuccioli a prezzi stracciati: spesso arrivano dall’estero, strappati alla mamma non ancora svezzati e in una condizione fisica ed emotiva non ideale per la vicinanza ad un bambino.

Quali sono le regole per una buona convivenza fra cani e bambini?

La prima regola è documentarsi bene prima di sceglierlo e valutare pro e contro di ogni razza. Inoltre è importante fare un percorso educativo che dia regole precise e chiare per tutti e, soprattutto, che insegni la regola di base: un cane è un cane e non un pupazzo o un giocattolo. Va trattato da cane, al nostro fianco, ma cane.

La presenza di un adulto è sempre fondamentale: il bambino non va mai lasciato solo con il cane, per una componente di imprevedibilità reciproca e di fisicità differente; spesso, infatti, gli episodi di aggressività dell’animale dipendono da una cattiva gestione del rapporto più che dal carattere negativo di una razza.

Quali sono per un bambino i benefici della compagnia di un cane?

È ormai dimostrato che la compagnia di un cane rende il bambino molto più socievole, aperto. Convivere con un cane significa accettare la sua diversità, rapportarsi ad altro da sé e prendersi cura dell’altro: ciò dà al bambino un’apertura diversa rispetto al mondo e al modo di approcciare la realtà. Tolleranza, gentilezza e rispetto: i benefici sono importanti e di lungo periodo, perché riguardano il modo di essere persona nella relazione con il mondo.

 Info:

La convivenza tra cani, gatti e bambini – intervista a Flavio Morchi, medico Veterinario, direttore della Comunicazione scientifica Royal Canin

durata 1’

Foto di D. Madio


Notizie correlate

Donatella gelli veterinario san casciano padova

Sonno invernale

Tante le specie animali che col freddo vanno in letargo


Roberto marchesini in principio fu lanimale articolo informatore unicoop firenze 3

In principio fu l’animale

Considerare in termini nuovi, teorici e pratici, il rapporto uomo-animali


In vacanza con fido raduno camper 4 ruote 4 zampe

In vacanza con fido

Raduno Camper “4 Ruote – 4 Zampe”, sotto l’egida dell’Ente nazionale protezione animali

Photogallery Video

A scuola dalla tigre

Aula didattica e ambulanza per il recupero di animali esotici e selvatici, grazie alle figurine


Dalla parte degli animali

Il Calendario 2013 è in distribuzione presso tutti i punti vendita dell'Unicoop Firenze