Nuovi servizi in un ambiente completamente ristrutturato

Scritto da Giovanni Lombardi |    Ottobre 2000    |    Pag.

Docente e direttore del periodico "Il segno di Empoli" E' nato e vive a Empoli. Giornalista professionista dal 1959, è stato docente negli Istituti Superiori e all'Università di Firenze. Critico teatrale e direttore artistico del Teatro Shalom di Empoli. Fra le sue opere, il volume "Agenda d'incontri", edito da Polistampa.

Alle Terme di Gambassi
Le sue acque hanno benefici effetti sull'organismo: in particolar modo per chi soffre di patologie gastro-enteriche e del metabolismo, o ha problemi dermatologici da risolvere. L'acqua, di tipo salso-bicarbonato-sodico-alcalino-terrosa, sgorga a Pillo ed è senza dubbio il punto di forza delle Terme di Gambassi, ma non è il solo. Completamente ristrutturate dalla Publiservizi, in collaborazione con il Comune, le Terme godono infatti di una vitalità che va ben oltre i semplici aspetti curativi. Sfatando un vecchio luogo comune, secondo il quale provincia e periferia vivono in uno stato di torpore rispetto alle più impegnate zone metropolitane, Gambassi si propone come una realtà ricca di impegni e di proposte tra salute ed arte, cultura e turismo. A fianco della propiziatrice acqua sono state attivate terapie idropiniche, inalatorie, corsi di yoga. Le richieste vanno sempre più crescendo, a conferma della bontà di un bene naturale che viene valorizzato da serate musicali, mostre di pittura con artisti di chiara fama, incontri, presentazione di libri, assemblee su problemi cittadini.
Il territorio del Comune di Gambassi - divenuto Gambassi Terme nel 1977 - è stato un incrocio importante durante il periodo etrusco e romano: in particolare nel Medioevo, per i viaggiatori e i pellegrini che percorrevano la via Francigena. E a conferma della sua visione europea Gambassi ha realizzato un gemellaggio, al quale ha partecipato anche Unicoop Firenze, con la cittadina francese de La Croix sur mér.