Oltre 500 cisterne costruite nel Nordest del paese. La collaborazione tra Ancc e Ucodep

Acqua in Brasile 1
Sono oltre 500 le cisterne per la potabilizzazione dell'acqua piovana costruite in Brasile con il progetto di cooperazione internazionale "Agua Para Dois Irmaos", finanziato da Ancc-Coop/Coop Italia e realizzato dalla Ong Ucodep.

Nelle scorse settimane una delegazione - composta, tra gli altri, dal presidente Aldo Soldi e dal responsabile delle politiche di solidarietà internazionale Roberto Cavallini dell'Ancc-Coop, da alcuni rappresentanti delle cooperative di consumatori, dal presidente di Ucodep Francesco Petrelli e da un componente del gruppo musicale dei Nigrita - è stata in visita nella zona interessata, ai confini tra gli stati di Bahia e Piauì, nella regione semi-arida nel Nordest del Brasile, raggiungibile solo attraverso interminabili piste di terra. È qui che vivono piccole comunità di famiglie rurali in condizioni di vita estremamente precarie. Energia elettrica, acqua corrente, assistenza sanitaria, informazione, non hanno mai raggiunto questa regione.
Al momento sono state costruite e assegnate 549 cisterne familiari per la captazione di acqua piovana con capacità di 16.000 litri: ne beneficeranno 24 comunità rurali per un totale di oltre 3000 persone. Il progetto prevede la realizzazione, entro aprile 2007, di altre 450 cisterne.
Il finanziamento complessivo del progetto, di oltre 500.000 euro, è frutto di una raccolta fondi tra i soci delle cooperative di consumatori italiane realizzata attraverso la destinazione, da parte di 50.000 soci, di 10 euro (equivalenti a 500 punti), utilizzando il catalogo raccolta punti Coop degli anni 2004/2005 e 2005/2006. A supporto della costruzione delle cisterne sono stati realizzati, inoltre, 26 corsi di formazione sul corretto uso dell'acqua potabile raccolta con le cisterne e sulle norme igienico-sanitarie di base.
Il progetto è stato ripreso dalle telecamere di MTV Italia che realizzerà uno speciale in onda a marzo nell'ambito delle iniziative a supporto della campagna delle Nazioni Unite No Excuse 2015.

Acqua in Brasile 2
L'agenda prevede inoltre un impegno comune di Coop, Ucodep, Unicafes e del governo brasiliano (la delegazione ha incontrato anche il presidente Ignazio Lula da Silva) per la creazione o il rafforzamento di alcune filiere produttive agricole, quali quelle dei frutti tropicali amazzonici e del miele, destinate a arricchire la gamma dei prodotti del commercio equo e solidale di Coop.