Alla ribalta antichi sapori e specialità tipiche. Tra gli itinerari di gusti e cultura uno conduce allo stand Coop

Scritto da Silvia Gigli |    Ottobre 2002    |    Pag.

Giornalista E' nata e vive a Firenze ma è per metà senese. Ha iniziato a frequentare il mondo del giornalismo giovanissima, collaborando con quotidiani come La Città, Paese Sera e numerosi mensili toscani. Ha lavorato al quotidiano Mattina, allegato toscano dell'Unità, fino al '99, poi al Corriere di Firenze, infine caposervizio delle pagine dell'Unità in Toscana. Scrive sull'Informatore dal 1990.

A Torino con gusto
Ci saranno luoghi concreti e immaginari nello stesso tempo, come la Piazza delle Cucine del Mondo, il Mercato del Buon Paese e quello del Mondo con proposte di gusti provenienti dai paesi più vari. Vi si troverà ogni genere di cibo e vino pregiato, gustoso e di qualità, e per visitarli non importa fare il giro dei cinque continenti, ma basterà andare al Lingotto di Torino dal 24 al 28 ottobre al Salone del Gusto, organizzato da Slow Food e Regione Piemonte. 50.000 mq di superficie totale che racchiudono un mondo di sapori, costellato di botteghe, osterie, presidi internazionali di prodotti rarissimi e squisiti, percorso da 12 vie tematiche secondo le diverse categorie merceologiche del settore agro alimentare, popolato da 500 espositori italiani ed esteri provenienti da 30 nazioni, impreziosito dall'Aula Magna del Gusto per gli oltre 309 laboratori che si svolgono nei 5 giorni della manifestazione, permettendo di degustare 125 specialità enogastronomiche mondiali. Tante le novità di quest'anno, ma una particolare ed esclusiva per i soci Coop: l'ingresso al salone sarà di 12 euro anzichè 18. Basta presentare alla cassa la carta socio e il tagliando che si trova in fondo alla pagina per avere lo sconto.
Ad attendere i visitatori un vero e proprio tripudio della bontà e della qualità, che nella tradizione di Slow Food si coniuga con la ricerca e la scoperta delle culture gastronomiche di tutto il mondo, la valorizzazione dei territori e delle prelibatezze più nascoste, l'esaltazione di sapori particolari e diversi tra di loro che rischiano di essere dimenticati o perduti. Un esempio di questa filosofia sono gli Itinerari Slow, 21 escursioni organizzate in tutto il Piemonte alla ricerca di angoli di terra in cui bellezze paesaggistiche e bontà delle cucine locali si uniscono nella valorizzazione della tipicità. Un vero e proprio impegno quello della tutela e della promozione delle produzioni tipiche, sul quale Slow Food e Coop hanno avviato da anni una collaborazione che dalle campagne promozionali si estende agli investimenti concreti che Coop mette in campo, sostenendo quelle produzioni, a rischio reale o potenziale di estinzione, che sono state raccolte sotto il simbolo dell'Arca del Gusto. Come lo scorso anno, quindi, Coop partecipa al Salone di Torino come partner unico, nella grande distribuzione, di Slow Food nella promozione dei 130 presidi italiani, con uno stand di 120 mq e molte attività.

Salone del Gusto
Torino
Dal 24 al 28 ottobre
Organizzato da Slow Food e Regione Piemonte

Per i soci Coop:
ingresso a 12 euro anzichè 18
Presentando il coupon da richiedere nei punti vendita Coop