Itinerari e percorsi a piedi e in bicicletta per un viaggio "lento" ma intenso

Scritto da Giulia Caruso |    Luglio 2010    |    Pag.

Giornalista Si è formata professionalmente come collaboratrice stabile della cronaca toscana de l'Unità, redazione cultura e spettacoli, dal '90 al '97, per la quale si è occupata di musica - in prevalenza rock - moda, costume e cinema. Attualmente collabora con il Corriere di Firenze per il quale è corrispondente per la cronaca locale da Empoli, e per il mensile Rockstar. Esperta di linguaggi e culture giovanili, di viaggi e turismo, è inoltre appassionata di enogastronomia.

Viaggiare assaporando passo dopo passo, nuove dimensioni del paesaggio e dell'essere a ritmo con la natura. Viaggiare a piedi seguendo antichi sentieri tra pievi e borghi, o immergersi nella profumata pace di una pineta, là dove il mare bacia la spiaggia, in uno dei tanti parchi naturali della costa e dell'Arcipelago Toscano. È la filosofia del walking tour, sempre più di moda da quando, stanchi di viaggi last minute, affollate frenesie vacanziere, pacchetti di agenzie a rischio fregatura, qualcuno ha scoperto l'inedito piacere dello "slow tour", all'insegna del "turismo lento", attento, ed ecosostenibile.

Viaggi di gruppo, anche formato famiglia, a tutti i livelli di difficoltà e di comfort, per tutti i gusti e tutte le tasche. Viaggi a prezzi contenuti, minimo impatto sull'ambiente e sulle persone, tante attenzioni verso i luoghi. Viaggiare camminando, diventa così una festa del corpo e dello spirito. E c'è chi ne ha fatto una vera e propria kermesse, il "Tuscany Walking Tour", il "Festival del Camminare" che, iniziato il 2 aprile, si concluderà il 7 novembre 2010, snodandosi tra il Parco provinciale dei Monti Livornesi fino al 7 novembre, il Parco di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli, dal 4 settembre al 31 ottobre, il Parco interprovinciale di Montioni dal 25 settembre, i Parchi della Val di Cornia dal 16 al 17 ottobre.

Infine il Parco Regionale della Maremma dal 1° al 24 ottobre. E come dice Mario Tozzi, presidente del Parco nazionale dell'Arcipelago Toscano, questa è «una bella opportunità per chi ha a cuore la costellazione dell'ambiente naturale e il suo godimento. Un'occasione per ritrovare se stessi. Un'iniziativa che ci auguriamo, possa avere una lunga e gloriosa tradizione».

 

Da costa a costa

Un passo dopo l'altro per prendere ritmo e tempo, ma anche per sfidare se stessi tra boschi, rupi e crinali, sulle orme della Storia. Come l'itinerario "Linea Gotica" proposto dall'Associazione Il Movimento Lento (www.movimentolento.it). Un viaggio spettacolare, un duro trekking di 14 giorni, dalle spiagge adriatiche a quelle della Versilia. Da Rimini a Marina di Massa, 375 km di mulattiera, seguendo le tracce dell'ultimo sbarramento eretto nel 1944 dai tedeschi, per impedire agli Alleati di entrare nella Pianura Padana e arrivare, via Brennero, direttamente in Germania.

Un itinerario di grande difficoltà che ha visto come protagonista nel 2009, lo scrittore bolognese Enrico Brizzi insieme ad un gruppo di amici, in una specie di pellegrinaggio alla memoria di chi ha sacrificato la vita per la liberazione del nostro Paese.

 

Anche in bici

"Walking" si può fare in ogni momento libero della giornata, non ha nessuna controindicazione, contribuisce ad alzare il tono dell'umore oltre a donare grandi benefici a livello fisico. Fa bene camminare anche per un'ora in un parco o in campagna, ma va benissimo anche in città, magari evitando il traffico. Cresce ogni giorno di più la schiera dei cultori della camminata a ritmo sostenuto, tanto che all'ultima edizione della Maratona di Firenze c'era la possibilità di iscriversi non solo per partecipare alla competizione vera e propria, ma anche a una passeggiata di 10 km per il centro storico.

Per gli appassionati jogger ma anche per i ciclisti, sono a disposizione facili percorsi pianeggianti, come a Firenze: dal parco delle Cascine si può arrivare fino al Parco dei Renai, a Lastra a Signa. Oppure come in Versilia dove una pista ciclabile arriva da Viareggio fino a Forte dei Marmi. Itinerari in Maremma, nelle splendide pinete costiere, lungo le dune della laguna di Orbetello. Percorsi appena più impegnativi portano verso i primi rilievi collinari della Costa degli Etruschi, mentre gli amanti della mountain bike hanno a disposizione una rete di sentieri che attraversa boschi e foreste dell'entroterra, dove il cinghiale è ancora sovrano.

Info: www.tuscanywalkingfestival.it

 

A piedi e in bici

Ecco alcuni libri in vendita nella sezione "Toscana da leggere":

  • A piedi in Toscana, Grillo-Pezzani, ed. Iter, 3 volumi, (12,40 euro ciascuno)
  • Sentieri di Firenze, ed.Iter, (8,50 euro)
  • Toscana. I luoghi dell'armonia, A. Bonfanti, ed. Federighi (38 euro)

 


Notizie correlate

Cambia viaggio

Uno sportello per promuovere un turismo responsabile. Per i giovani opportunità di volontariato e nei campi di lavoro


In Russia con amore

Mosca, San Pietroburgo e l'anello d'oro


In vacanza col mito

Argonauta viaggi propone dal mese di maggio, fino a ottobre, una settimana di relax nelle isole greche di Kos e Rodi.


Minicrociera

Sul lago di Bolsena: storia, tradizioni e pietanze tipiche



Viaggi e viaggiatori

Festival del viaggio dal 9 giugno in piazze, musei e teatri