Stagione ideale per l’osservazione della volta celeste. Molti gli appuntamenti

Scritto da Francesco Giannoni |    Luglio 2008    |    Pag.

Fiorentino da una vita, anche se con sangue maremmano e lombardo, laureato in lettere, è sposato con due figli. Si occupa di editoria dal 1991, prima come dipendente di una nota casa editrice della sua città, ora come fotografo e articolista free-lance. Collabora a riviste quali Informatore, Toscana Oggi, Calabria7, e a importanti case editrici.

Come ogni estate i numerosi gruppi astrofili toscani organizzano serate a tema per chi è curioso o è stanco di discoteche e lungomari, di serate casalinghe davanti alla TV, per poter passare qualche ora diversa in compagnia di quei puntini lucenti che ci accompagnano in cielo dalla notte (è proprio il caso di dirlo) dei tempi. Diamo una scelta fra le molte opportunità.



Il museo delle stelle

Il Museo di Scienze Planetarie di Prato, in via Galcianese 20/h pianifica “Sere d’estate al museo” (ogni mercoledì fino al 31 luglio, dalle 21 alle 23, con ingresso ridotto € 2,50), una serie di mostre e conferenze: il 2 luglio dalle 21.15 a ingresso gratuito “Archeologia misteriosa e news ufologiche”, a cura del Gruppo accademico ufologico di Scandicci; il 9 dalle 21.15, “La luna e Salomè: da Oscar Wilde a Richard Strauss”, serata di lettura e ascolto; il 16 dalle 21.15 a ingresso gratuito, “Ricerca di civiltà su altri pianeti”, a cura del gruppo Gruppo accademico ufologico di Scandicci; il 30 dalle 21, proiezione del documentario “L’Universo: comete, meteoriti e buchi neri”. Per prenotazioni, informazioni e chiarimenti si può telefonare allo 057444771, scrivere a info@mspo.it o visitare il sito www.mspo.it.

Il Nuovo gruppo astrofili di Arezzo, sabato 5 luglio alle 21.30, (ritrovo Ipercoop lato Magnosfera) ci illustra la Via Lattea, osservandola dal monte Lori a Loro Ciuffenna. Il 12 luglio alle 21.15 (ritrovo Ipercoop lato Magnosfera) da Sargiano si ammira Copernico, un cratere lunare dal diametro di 92 chilometri. Il 24, 25, 26 luglio si svolge ad Arezzo una tre giorni molto interessante: il 24 il gruppo astrofili illustra le costellazioni, la Luna, Giove e i suoi satelliti. Il giorno dopo al medesimo programma si aggiunge una lezione sull’uso del telescopio e sulla Luna. Il 26 luglio ha luogo un convegno sul sole. Le giornate del gruppo aretino sono gratuite. Info: tel. 3348997708 o consultare www.arezzoastrofili.it

Sulla luna a San Marcello
In località Pian dei Termini, nel comune di San Marcello Pistoiese (via Pratorsi 2609), si trova l’osservatorio astronomico di Pratorsi, una struttura pubblica costruita nel 1991 e ampliata nel settembre 2003, dotata di due cupole semisferiche rotanti di 5 metri di diametro. L’osservatorio sorge su una spianata sopra Gavinana a circa 950 metri di altitudine, in ottima posizione per le osservazioni del cielo.

Gestito dai soci del Gamp (Gruppo astrofili montagna pistoiese), alterna conferenze a osservazioni celesti; lunedì 21 luglio alle ore 21.15 conferenza su un tema scottante e affascinante: “L’uomo sulla Luna (dubbi e certezze)”, domenica 3 agosto alle 10 conferenza con osservazione su “Il Sole, la nostra stella”; lunedì 4 alle 21.15 conferenza su tema ancora da stabilire, venerdì 8 conferenza che unisce mito e scienza: “Costellazioni e miti nell’antichità”, lunedì 11 “La notte delle stelle cadenti” inizia alle 21.15, sabato 16 alle 20.30 osserviamo un’eclisse parziale di luna, martedì 19 e mercoledì 20 (con orari ancora da fissare) “Impariamo a conoscere il cielo”, corso di astronomia di base. Sabato 19 luglio, all’interno di una giornata organizzata dall’associazione pistoiese italo-tedesca “Stammtisch” (con visita all’Ecomuseo della montagna pistoiese), è prevista una serata all’osservatorio (info: www.stammtisch-pt.com).
Info e prenotazioni (obbligatorie): Biblioteca comunale, tel. 0573621289



Novità dallo spazio
La Società astronomica fiorentina nel mese di luglio pianifica alcuni momenti astronomici a ingresso gratuito presso la sede situata nella scuola Barsanti in via Lunga 97 a Firenze: il 1° luglio alle 21.15 conferenza “Novità dal cielo e dallo spazio”, il 5 alle 8.30 (partendo dalla sede) escursione guidata di “Archeoastronomia”, il 14 alle 16.30 (solo su prenotazione) pomeriggio per i più piccoli al Planetario didattico per i bambini, il 25 alle 21.30 “Alla scoperta del cielo estivo”, il 28 invito, solo su prenotazione, al Planetario didattico per la città. Info: tel. 3771273573 dalle 17 alle 19 solo nei giorni feriali, http://spazioinwind.libero.it/saf.

L’Associazione astronomica Isaac Newton svolge la propria attività presso l’Osservatorio astronomico di Tavolaia in Santa Maria a Monte (Pisa). Il 10 e il 24 luglio, il 14 e il 28 agosto, dalle 21.30 alle 24 a ingresso gratuito presso l’osservatorio i soci guidano il pubblico nel riconoscimento di costellazioni e pianeti. Inoltre, sabato 5 luglio sempre alle 21.30 e con ingresso libero, ha luogo “L’evento Tunguska”, conferenza a 100 anni dalla caduta di un asteroide, nell’omonima località siberiana, che provocò un’esplosione di una potenza compresa fra 10 e 15 megatoni. Per sabato 19 luglio è prevista “La notte della luna piena”, conferenza e osservazione del nostro satellite, mentre lunedì 11 agosto, alle 21.30, ad ingresso libero, annuale appuntamento con le stelle cadenti. Info: tel. 0587706694, www.isaacnewton.it; interessante il blog di astronomia www.cielisutavolaia.com con migliaia di contatti al mese.

Per Giove!
Protagonista delle osservazioni del Circolo Casolese Astrofili “Betelgeuse” di Casole d’Elsa (Siena) è il pianeta Giove. Il 25 luglio dalle 21.45 all’Anfiteatro dietro le Mura del paese senese, “Stelle di mezza estate” propone un’osservazione del cielo con i telescopi del Circolo puntati sul maggior pianeta del sistema solare, Giove, appunto, ma anche sulle sue “lune”, i satelliti Galileiani, sulla Via Lattea e sul “triangolo estivo”, le tre stelle Vega, Deneb e Altair. La serata è gratuita e, in caso di maltempo, avverrà in altra data. Info: tel. 0577948284-948639, www.betelgeuse.cjb.net.
A Giove dedica le serate del 5 luglio e del 2 agosto anche l’Unione astrofili senesi: alle 21.30 ritrovo presso Porta Laterina per raggiungere la vicina stazione astronomica Palmiero Capannoli. Info: tel. 3388861549



Stelle e vino
La Pro loco di Carmignano organizza “Calici di stelle” per il 9 e il 10 agosto nel suggestivo scenario della Rocca. Il titolo della serata lascia indovinare un’opportunità per i romantici osservatori delle stelle di San Lorenzo e per gli amanti del buon vino. Infatti nel corso delle due serate, oltre ad ammirare il cielo con l’aiuto di telescopi puntati da alcuni astrofili, è anche possibile gustare prodotti e vini tipici fra cui il Carmignano docg, il Barco Reale e il Vin Ruspo, serviti in calici di cristallo da portare a casa in ricordo della serata. Nel parco si ascolta musica e i bambini hanno a disposizione giochi. Info: tel. 0558712468, www.carmignanodivino.prato.it.

Calici di stelle anche per l’Unione astrofili senesi che il 10 agosto porta i propri telescopi al Cassero di Poggibonsi concesso per l’occasione da questo comune.
Infine, è molto carina (scusate il termine poco scientifico) l’iniziativa “Centri lunari” organizzata a Villa Caruso Bellosguardo di Lastra a Signa dal Gruppo Margherita Hack: il 17 luglio dalle 21 alle 23, serata di osservazione astronomica per bambini nella programmazione dei Centri estivi del comune di Lastra a Signa. Info: Società Iride, tel. 0558725882.

Firenze
Caccia all’oro nell’Orto
È un percorso didattico e ludico allestito nell’Orto Botanico di Firenze, in via P.A. Micheli 3. Dal 1° al 15 luglio tutti, grandi e piccini, potranno partecipare a “Gold Rush”, una giornata da cercatore d’oro. In gruppi di 15 persone, dalle 18 alle 22, i partecipanti potranno mettere alla prova la propria abilità nel setacciare la sabbia aurifera e ritrovare pagliuzze e scaglie d’oro, assistiti dagli operatori del museo. Per ogni partecipante sono previsti 15/20 minuti di setacciatura; si imparerà a distinguere l’oro dalla pirite, osservando le diverse caratteristiche dei due minerali con un semplice microscopio binoculare. Quanto trovato (oro o pirite) rimarrà in possesso dei “cercatori”. Biglietto intero 7 euro, ridotto 4 euro. Prenotazione obbligatoria allo 0552346760.

Fino al 30 settembre l’Orto Botanico osserverà un’apertura straordinaria estiva con orario continuato, dalle 9 alle 19 (chiuso il mercoledì e il 15 agosto). Un’occasione per trascorrere qualche ora piacevole in quello che è il terzo Orto Botanico al mondo per antichità, nato nel 1545 per volontà di Cosimo I dei Medici come orto di piante medicinali, da cui il nome “Giardino dei Semplici”. L’Orto Botanico possiede diverse collezioni di elevato valore storico e scientifico (Cicadee, agrumi, piante carnivore, palme e piante succulente). Nella serra calda trovano posto numerose piante medicinali di provenienza esotica, due splendidi Dioon spinulosum e un esemplare di Pachira alba, nato nel Giardino della Specola da un seme raccolto in Brasile nel 1818 da Giuseppe Raddi. Nel giardino vivono alcuni grandi alberi “storici”, tra cui il Tasso del Micheli del 1720 e una grande Quercus suber del 1805.

 

Poesia
Non mancano i riferimenti letterari per chi ama stare con il naso all’aria durante la notte ad ammirare stelle, pianeti, comete.Saffo: “Tramontata è la luna e le Pleiadi; a mezzo è la notte”Dante: “L’amor che move il sole e l’altre stelle”Leopardi: “Che fai tu, luna, in ciel? Dimmi, che fai, silenziosa luna?”