Il dizionario del vernacolo fiorentino, in una nuova edizione, arricchita e aggiornata

Promozioni no Food e varie

Segnalibro

A Firenze si parla così!

Il dizionario del vernacolo fiorentino, in una nuova edizione, arricchita e aggiornata

Esce per i tipi di Leonardo Edizioni la nuova edizione di Icché tu dici? A Firenze si parla così, con l’aggiunta di voci non presenti nella precedente edizione di Accademia dell’Iris. È il più celebre, amato, imitato (anzi “il più imitato”) dizionario del vernacolo fiorentino, redatto dal compianto Renzo Raddi. Nato nel 1923 e prematuramente scomparso, del proteiforme Renzo ci fa un breve ritratto il figlio Maurizio: «ex partigiano, diplomato ragioniere, mio padre è stato tassista di mestiere, e, per interesse pittore, poeta vernacolare (sue le poesie di Fiorentini si nasce), autore di un altro libro di successo sui modi dire, A Firenze si parla così. Aveva anche la passione per la musica, e compose testi musicali, fra cui un inno della Fiorentina».

Renzo, «mente vivace, attenta e meticolosa», a Icché tu dici? si dedicò tenacemente, studiando antichi testi conservati alla Biblioteca Nazionale e alla Marucelliana, e vecchi libri acquistati ai mercatini dell’usato, ma soprattutto basandosi sul vissuto quotidiano e sull’ascolto del popolo: ecco quindi «i modi di dire, le parole e le espressioni di carrettieri, carbonai, pescatori, vinai, contadini. Molti lemmi sono scomparsi, insieme a tanti mestieri e a un’intera epoca»; questo libro intende tramandarli e preservarli. Ovviamente, nel libro, ci sono anche i modi di dire, le parole e le espressioni di oggi, non si parla solo di lingua d’‘antiquariato’.

Sono circa 900 pagine, frutto di un lavoro orgogliosamente dattiloscritto con una Lettera 22 (la stessa macchina di Indro Montanelli). Si legge d’un fiato, come tutti i classici. In quanto classico è attualissimo, anche perché parla di lingua e, quindi, di identità, secondo la nota equivalenza ‘lingua specchio e anima di un popolo’.

E in un’epoca di anglicizzazione imposta dai media di ogni tipo (e da tanti pigramente subita) sono necessari dei punti saldi, come questo libro, per rafforzare la nostra identità, senza ovviamente voler sminuire quella altrui.

Perché un conto sono le lingue ‘tecniche’, e, c’è poco da fare, in informatica bisogna dire ‘megabyte’, conoscendone tutti il significato; anche l’italiano è una lingua tecnica, e ‘allegro molto’ (stiamo parlando di musica) è compreso in egual misura a Parigi, a Mosca, a Tokyo e a New York.

I problemi, però, cominciano con la lingua parlata: perché dire misunderstanding o feeling, quando ‘malinteso’ è così comodo, e ‘affinità’ oltre che italiano è anche più bello? La ricetta della ribollita deve essere per forza illustrata step by step? La ‘nostra’ ribollita? No, via! Diciamo pure ‘passo dopo passo’, e la mangiamo anche più volentieri.

E allora impariamo, o riscopriamo, il poetico “a bocca baciata”, l’ironico “garbino morì fanciullo”, l’invitante “abbioccarsi”, l’invernale “zizzola”, il misterioso (e apparentemente volgare) “questo tempo fa culaia”, l’ammiccante “abbordare”. Per non parlare di “non mi sfagiola” che, riferendosi a qualcosa o qualcuno di poco convincente, allude a uno dei cibi preferiti dai fiorentini che se lo ritrovano anche nel noto e antico proverbio “fiorentin mangiafagioli...”.

(Francesco Giannoni)

Dal 1° al 31 luglio 2015 :
Icché tu dici?
A Firenze si parla così, è in offerta per i soci in tutta la rete di vendita. Per tutti sconto del 15%: € 16,91 anziché 19,90 (prezzo di copertina); per i soci 300 punti premio per ogni copia acquistata.


Speciale scuola

Ritorno sui banchi

Tutto quello che serve per tornare a scuola. Zaini e diari a prezzi scontati

Dal 9 luglio arrivano i prodotti per la scuola dedicati ai nostri soci. Grazie a questa offerta, diari e zaini potranno essere acquistati a un prezzo scontato e, volendo, si potrà ottenere un ulteriore sconto, perché l’offerta prevede la possibilità di pagare una parte del prezzo scalando i punti e dando a questi il doppio del valore.

Quest’anno anche i diari scolastici sono in offerta per i soci a prezzo ridotto.

Si può scegliere fra i diari delle Turtles e di Big Hero per i bambini, e fra Violetta e Frozen per le bambine. Per i più grandi è disponibile il diario della Smemoranda, un classico sempre molto amato e ricercato.

Passando agli zaini in vendita, i protagonisti sono Big Hero e Frozen per i più piccoli, entrambi disponibili nella versione estendibile e trolley. I più grandi possono scegliere fra i vari modelli degli zaini New Balance, Converse o Invicta.

Dal 6 agosto arrivano sugli scaffali quaderni, dai singoli a quelli a pacchi da 3 o 5 pezzi, astucci, diari, penne ecc. Per i più piccoli i protagonisti saranno sempre Violetta, Frozen, i Turtles e Big Hero, mentre i più grandi potranno scegliere tra Smily, Invicta, Londsdale, Hydrogen e tanto altro. Non possono mancare in assortimento i quaderni Natura Viva che hanno sulle copertine dei bellissimi animali, e la linea ecologica dei prodotti Vivi Verde Coop.

Il catalogo dedicato alla scuola sarà presente nei Superstore Coop dal 6 agosto al 2 settembre; i prodotti per i soci, diari e zaini, saranno disponibili nei Superstore e Supermercati Coop dal 9 luglio al 2 settembre.


(Melania Pellegrini)


Raccolta

Allegri coltelli

Dal 9 Luglio al 3 Settembre 2015 per ogni 30 euro di spesa aggiungendo un euro si riceverà subito un coltello da bistecca.

Il coltello da tavola Brandani è realizzato con acciaio inox di alta qualità e manico ergonomico. La lama di grandi dimensioni, un’attenta affilatura e la fine dentatura agevolano un taglio lineare adatto a tutti i tipi di carne. Brandani Gift Group è un'azienda pistoiese di grandi tradizioni, con un profondo attaccamento alla terra toscana.

Nei superstore e supermercati dell’Unicoop Firenze.