Il Museo di Leonardo dedica alle famiglie percorsi didattici e aperture a tema

Scritto da Silvia Gigli |    Giugno 2017    |    Pag. 11

Giornalista E' nata e vive a Firenze ma è per metà senese. Ha iniziato a frequentare il mondo del giornalismo giovanissima, collaborando con quotidiani come La Città, Paese Sera e numerosi mensili toscani. Ha lavorato al quotidiano Mattina, allegato toscano dell'Unità, fino al '99, poi al Corriere di Firenze, infine caposervizio delle pagine dell'Unità in Toscana. Scrive sull'Informatore dal 1990.

laboratorio anatomia museo leonardo da vinci

Laboratorio di anatomia

Vinci (Fi)

Tutto quello che avreste voluto sapere su Leonardo da Vinci e non avete mai osato chiedere. C'è un luogo dove ogni domanda sul genio vinciano può essere esaudita attraverso percorsi e laboratori studiati appositamente per adulti, ragazzi e famiglie. Si chiama Museo Leonardiano, si trova in quel di Vinci e si sviluppa tra la Palazzina Uzielli, casa natale dell'artista, e il Castello dei Conti Guidi. Qui è possibile vedere svilupparsi il pensiero di Leonardo architetto, scienziato e ingegnere grazie ad una raccolta tra le più ampie e originali, che documenta gli studi dello scienziato e più in generale la storia della tecnica nel Rinascimento.

Nato agli inizi del Novecento, il museo vanta modelli e macchine che riproducono i disegni di Leonardo e che risalgono agli anni Trenta, ma la spinta decisiva alla costituzione del nucleo portante del museo avvenne nel 1953, quando la Ibm donò al Comune di Vinci una serie di modelli leonardiani. Da allora in poi la struttura ha arricchito le sue collezioni, grazie al contributo di studiosi, donatori e agli investimenti del Comune di Vinci.


Al museo per giocare

Ogni anno la struttura accoglie qualcosa come 250.000 visitatori, concentrati soprattutto nei mesi primaverili ed estivi: si tratta soprattutto di gruppi di studenti e famiglie. Anche per questo motivo sono stati studiati percorsi didattici con momenti di approfondimento e laboratori nei quali i ragazzi possano sperimentare alcune invenzioni di Leonardo, mentre ogni seconda domenica del mese il museo prevede aperture a tema per le famiglie, che è possibile prenotare o acquistare sul momento in biglietteria. Per avvicinare i più piccoli al genio vinciano è stata inoltre studiata la formula del "Gioca Museo", un opuscolo che si acquista in biglietteria al prezzo di 2 euro e che, attraverso quiz e indovinelli, sollecita la curiosità dei ragazzi e il loro gusto per la scoperta.

Nel museo ci sono gli ormai collaudati percorsi dedicati alle macchine da cantiere, alla tecnologia tessile e agli orologi meccanici che, per esempio, documentano le rielaborazioni leonardiane sulla base dei progetti del Brunelleschi per la costruzione della cupola del Duomo di Firenze e l’interesse di Leonardo per il ciclo produttivo dei tessuti con i suoi innovativi progetti per automatizzare il ciclo manifatturiero.


L’anatomia in cera

Nel novembre scorso è stata inaugurata una nuova sezione dedicata allo studio dello scienziato sull'anatomia, con ricostruzioni in ceroplastica, realizzate dagli artisti dell'Accademia di Brera, dei suoi più celebri disegni del corpo umano. L'attenzione si concentra in particolare sui disegni relativi all’apparato locomotore (ossa, muscoli e articolazioni) e presenta un’interessante rielaborazione degli organi interni del corpo femminile.

Partendo dai celebri disegni della Royal Library di Windsor, consultabili online sul portale eLeo (www.leonardodigitale.com) della Biblioteca leonardiana, l'esposizione si sviluppa intorno ad opere tridimensionali che presentano il corpo umano così come Leonardo lo ha disegnato.

Nel Castello dei Conti Guidi si trovano poi le sezioni dedicate all’architettura e ingegneria civile e quella delle macchine da guerra, con il modello della grande ala battente che fa da cornice alla Galleria dove si trova la sezione del volo, che espone i modelli più noti della meccanica leonardiana. Di sicuro interesse anche la sala della bicicletta, che ospita il modello del carro automotore, quella dell’ottica e quella dedicata allo studio dei corsi fluviali. Dalla primavera in poi, inoltre, è visitabile la Torre del Castello dei Conti Guidi, dalla quale è possibile godere di una vista panoramica eccezionale sugli orizzonti leonardiani, dal Montalbano al Monte Pisano, splendidamente rappresentato nel Codice Madrid II.


Museo Leonardiano di Vinci

piazza dei Guidi - 50059 Vinci (Fi), tel. 0571933251; fax 0571567930

info@museoleonardiano.it; www.museoleonardiano.it

Orario estivo: tutti i giorni dalle 9.30 alle 19

Ingresso 11 euro, 8 euro per i soci Coop


Aperture a tema

La seconda domenica del mese al Museo Leonardiano laboratori, visite guidate ed esperienze tematiche dedicate alle famiglie con bambini, alla scoperta del genio di Vinci. La sola attività laboratoriale costa € 3.00 ed è disponibile una tariffa speciale famiglia, che comprende l’attività e l’ingresso al museo.



SOLIDARIETA'

Giocare fa bene

Un giocattolo solidale per aiutare doppiamente le persone autistiche. Innanzitutto perché sono loro stessi a produrlo, e in questo modo possono svolgere un’attività funzionale che sia fonte di soddisfazione e autonomia. In secondo luogo perché acquistandolo contribuiamo al loro lavoro, coprendo le spese per l’acquisto dei materiali. Il giocattolo in questione è un filetto tridimensionale in legno che si può ricevere con una donazione di 20 euro al Centro di abilitazione per adulti con autismo e disabilità intellettiva Pamapi di Firenze. Giocare diventa dunque l’occasione per fare del bene a noi stessi e agli altri. Tel 055400594, www.pamapi-autismo.it/dona-e-gioca.html



Notizie correlate

museo

Museo San Pietro a Colle di Val d’Elsa

Riapre dopo venti anni e un lungo restauro, con opere dal periodo longobardo al Novecento

Video

museo scientifico siena

Scrigno di meraviglie

Il Museo di storia naturale dell’Accademia dei Fisiocritici e una rete musei da scoprire

Video

Vacanze al museo

Vacanze al museo

In tutta la Toscana iniziative per bambini alla scoperta di arte, scienza e cultura

Photogallery