Due progetti da mandare avanti con il sostegno dei soci

Con 500 punti della propria carta socio, si possono donare 10 euro per iniziative di grande valore. Il socio rinuncia a cinque euro di sconto, gli altri cinque li mette l'Unicoop Firenze. Le iniziative sono due: un centro regionale di riabilitazione per ragazzi Down, curato dall'associazione Trisomia 21; un reparto di chirurgia infantile presso l'ospedale di Betlemme. L'iniziativa è cominciata ad aprile e proseguirà fino a febbraio.

La costruzione della clinica di chirurgia pediatrica della Palestina, è stata promossa dalla Fondazione Giovanni Paolo II, insieme alla Conferenza Episcopale Italiana, alla Regione Toscana, all'Ospedale Meyer, all'Unicoop Firenze e ad altri enti e associazioni. I lavori sono già iniziati grazie a un primo importante contributo della Conferenza Episcopale Italiana, alla fine ci saranno 38 posti letto di chirurgia pediatrica e 4 posti letto di rianimazione.

Sarà questo l'unico ospedale di chirurgia pediatrica di tutta la Palestina, della striscia di Gaza e potenzialmente anche della Giordania, dove sono assenti strutture analoghe. Con questo ospedale tutti i bambini che ne hanno bisogno potranno essere curati senza dover subire traumatici viaggi all'estero o in Israele.

Una volta completato l'ospedale sarà guidato da personale locale in collaborazione, per quanto riguarda la formazione, dalla Regione Toscana.

Speriamo che i soci "adottino" questo ospedale, come hanno fatto per il Meyer. Per ora le donazioni languono e si sono fermate a qualche centinaio. Di seguito la classifica dei primi cinque punti vendita con più donazioni.

Donazioni Betlemme: 1° Pistoia, 2° Firenze - Ponte a Greve, 3° Firenze - via Carlo del Prete, 4° Pisa - Cisanello, 5° Lastra a Signa.

Donazioni riabilitazione down: 1° Certaldo, 2° Prato - via Viareggio, 3° Firenze - Ponte a Greve, 4° Firenze - Gavinana, 5° Pontassieve.

 


Notizie correlate