Il 30 e 31 ottobre si svolgeranno a Scandicci (Fi) le celebrazioni per gli 80 anni, 1929-2009, di attività della Scuola nazionale cani guida per ciechi (via dei Ciliegi 26), 30 dei quali con la gestione diretta della Regione Toscana. Lo scopo è di assicurare ai non vedenti un'adeguata autonomia di movimento tramite la disponibilità di cani addestrati alla guida.

La due giorni si apre con un convegno sul ruolo e le prospettive della struttura. Numerosi gli interventi e le testimonianze. Si inizierà venerdì 30 con il saluto del presidente della Giunta regionale toscana Claudio Martini e del sindaco di Scandicci Simone Gheri.

Alle 10 verrà presentato il libro Nelle tenebre la luce, una vita di fede e coraggio (costo 12 euro, lo si può prenotare ai numeri 055705150/3389952348, o scrivendo a lalucedeiciechi@alice.it). È la biografia di Teobaldo Daffra (nella foto), divenuto cieco a 24 anni durante la Grande guerra, che si prodigò in una opera educativa e sociale a favore dei non vedenti: fu co-fondatore e quindi direttore della Scuola nazionale cani guida per ciechi.

Sabato 31, nel corso della giornata "aperta" alla popolazione, saranno allestite, sia all'interno dell'area tecnica sia nell'area antistante la scuola, dimostrazioni di lavoro da parte degli addestratori cinofili.

Info: 0557301813

 


Notizie correlate

A scuola di pet care

Giochi e laboratori nelle classi elementari. La collaborazione con la Scuola cani guida per ciechi