La storia a tavola a Pianosinatico

Scritto da Leonardo Romanelli |    Maggio 2005    |    Pag.

docente e pubblicista. Insegnante all'istituto alberghiero "Buontalenti di Firenze, è sommlier Ais e relatore ai corsi di degustazione di Slow Food. A partire dalla metà degli anni '90, ha iniziato un'intensa attività pubblicistica con una serie di collaborazioni con quotidiani come L'Unità, Corriere di Firenze e Tirreno, e dal '98 è direttore responsabile della rivista Gola Gioconda. Ha preso parte a numerosi programmi televisivi, oltre a condurre due programmi su Canale 10 "Vie del Gusto " e "Di vin parlando". Responsabile toscano della Guida Espresso dei ristoranti e coautore della Guida "Vini d'Italia" di Gambero Rosso e Slow Food Editore.

Questo intimo ed accogliente locale della provincia pistoiese, divenuto ormai una tappa obbligata per gli amanti della buona tavola, si trova a Pianosinatico, piccola località sul versante sinistro della Valle del Lima a qualche chilometro appena da Cutigliano.
Già il nome la dice lunga sulla competenza e la passione che animano il titolare, Silvio Zanni, ex professore di lettere e grande amante dei fornelli: La Storia a Tavola è stato infatti per anni il nome di una trasmissione radiofonica locale, in cui Silvio intratteneva gli ascoltatori con aneddoti e curiosità legate alla storia della gastronomia.

L'autentica specialità del ristorante, che rimane fedele alla tradizione culinaria tosco-emiliana, sono da sempre i primi "di invenzione", così detti perché creati sperimentando gli abbinamenti più stuzzicanti e curiosi.
Un ventaglio di 500 proposte in tutto, con pasta fresca o ripiena, condimenti a base di funghi, tartufo, salumi, erbe e chi più ne ha più ne metta: un vero tripudio di sapori insomma, con piatti presentati a rotazione a seconda delle materie prime disponibili in stagione, ai quali si aggiungono, con un occhio di particolare riguardo, i prodotti dei Presidi Slow Food presenti sul territorio.
La vellutata di ceci, gli straccetti al germe di grano con rucola e ricotta affumicata, gli spaghetti con cipolle rosse, o ancora le penne al Prosecco con lardo, sono solo alcune delle invitanti golosità suggerite da Silvio, che si affiancano a classici toscani come le zuppe ed i tortelli.

Ideale per i più golosi il menu degustazione, che offre la possibilità di assaggiare quattro antipasti e ben cinque primi piatti.
Ma Silvio non è solo pasta. Non mancano, infatti, secondi di notevole fattura, come la tagliata di manzo con funghi o tartufo, le scaloppine di petto di tacchino all'aceto balsamico, il polso di vitello arrotolato e l'immancabile bistecca alla fiorentina.
Al tutto si accompagna infine una lista dei vini di tutto rispetto, che garantisce una buona scelta di produttori nazionali grazie ad oltre 200 etichette. Per i più golosi non mancano dolci sorprese.

Silvio - La storia a tavola
Via Brennero 181-183
Loc. Pianosinatico, Cutigliano (PT)
Tel. 0573 629204

Coperti: 50
Prezzi: 30 euro
Chiuso: martedì

Ferie: 15 giorni a maggio, 15 giorni ad ottobre