Una raccolta fondi per i Monti pisani dopo il disastroso incendio di settembre 2018

Il progetto

Insieme per prevenire. Si chiama "Gli Occhi del bosco" la campagna di raccolta fondi sostenuta da Unicoop Firenze e dalle sezioni soci di Cascina, Pisa, Valdera e Valdiserchio Versilia con l'obiettivo di realizzare un impianto di videosorveglianza attraverso l’installazione di videocamere ad alta risoluzione interconnesse tra loro e collegate al Ce.S.I. del centro intercomunale di Protezione civile del Monte Pisano, anche sede del COC di Calci protezione civile.

La videosorveglianza permetterà alla Protezione civile e al sistema regionale di anti-incendi boschivi la visualizzazione delle situazioni a rischio, la gestione delle emergenze e la messa in sicurezza delle popolazioni.

Il progetto si integra con quelli già attivi sul territorio e completa una serie di dispositivi di sicurezza che mirano alla riduzione del rischio per chi vive o frequenta i Monti pisani.

Un progetto in collaborazione con il Centro intercomunale Protezione Civile Monte Pisano, i comuni di Buti, Calci, Vecchiano, Vicopisano, San Giuliano Terme. Con il patrocinio dei comuni di Cascina e Pisa e della Provincia di Pisa

Gli occhi del bosco

GLI OCCHI DEL BOSCO IN NUMERI

    • 15mila firme raccolte dalle sezioni soci per proporre Calci come luogo del cuore del FAI
    • 4000 persone hanno partecipato alle iniziative
    • 4000 donazioni in cassa
    • 30.000 euro raccolti attraverso cene, spettacoli, camminate organizzate dalle Sezioni Soci, oltre ad un calendario realizzato dai dipendenti
    • 8 telecamere,
    • potenziamento 1 sala regia

Sezioni Soci Coop coinvolte
Cascina, Pisa, Valdiserchio-Versilia, Valdera, in collaborazione con i comuni di Vicopisano, Buti, San Giuliano Terme, Vecchiano, Calci e con il patrocinio dei Comuni di Cascina e Pisa e della Provincia di Pisa

Il video realizzato nel 2018 per il lancio del progetto di crowdfunding