Coop_cultura

Queen Lear

Enti e teatri convenzionati

Spettacoli nel carrello

Fai la spesa e prenota il teatro!

 

Uno spettacolo Nina’s Drag Queens. Testo Claire Dowie da William Shakespeare. Musiche originali Enrico Melozzi. Ideazione Francesco Micheli. Traduzione Michele Panella e Lorenzo Piccolo. Interpreti e regia Alessio Calciolari, Gianluca Di Lauro, Sax Nicosia, Lorenzo Piccolo, Ulisse Romanò. Scene Erika Natati. Costumi Rosa Mariotti. Luci Andrea Violato. Parrucche Marco’s Wigs. Assistente alla regia Camilla Brison. Assistente alle scene Giulia Bruschi. Assistente ai costumi Leonardo Locchi.

“Queen Lear” è un dramma musicale en travesti ispirato a “Re Lear” di Shakespeare, diretto e interpretato dalle Nina’s Drag Queens da un’idea di Francesco Micheli, scritto dalla drammaturga inglese Claire Dowie e musicato dal compositore italiano Enrico Melozzi.

Nel solco della tradizione shakespeariana, è uno spettacolo popolare e alto al tempo stesso, che prende forza dalle contaminazioni tra i generi: la musica classica dialoga con composizioni musicali originali, pop e elettroniche; i blank verse si trasformano in poesie, rap, melologhi e canzoni. La maschera eclettica ed eccessiva della drag queen, caratteristica della compagnia, è la chiave perfetta per una declinazione contemporanea del fool shakespeariano.

 

TRAMA

Lea Rossi è emigrata durante gli anni ’70 nel Regno Unito, dove ha aperto un negozio di giocattoli, la cui insegna recita “Lea R.”. Il tempo è passato e per l’anziana signora è giunto il momento di chiudere l’attività. Alle prese con il decadimento fisico e la senilità, si scontra con le tre figlie e la fedele amica Kent, che cercano di prendersi cura di lei.

La tragedia shakespeariana viene calata in una realtà contemporanea, dove i castelli sono monolocali e le brughiere ospizi, dove la pazzia è demenza senile e le guerre si combattono a colpi di citazioni pop. In questo mondo, come grandi squarci, si aprono le visioni epiche della vecchia “regina”. “Queen Lear” raccoglie temi importanti e scomodi del nostro tempo, come la vecchiaia, l’integrazione, la malattia e la morte, uniti al racconto di un dramma famigliare che riflette quello di una società disgregata, nella quale i padri lasciano in eredità ai figli un futuro più incerto e cupo di quello che hanno ricevuto.

 

Tutte le date

Da: 22/01/2019

A: 27/01/2019

(Feriali ore 20.45, sabato ore 19.30, domenica ore 16.30)

Fondazione Teatro Metastasio - Teatro Fabbricone

Agevolazioni per i soci

Contatti

Centralino 0574 6084, biglietteria 0574 608501

www.metastasio.net

Indirizzo

Via Targetti, 10, PRATO (Prato)

Prezzo per i soci: Riduzione del 25%

Prezzo per i non soci: 17,00 €

(Posto unico numerato.)

Eventi in evidenza

A Tutta Scienza

13/10/2018 - 12/05/2019

Il Codice Leicester di Leonardo da Vinci

30/10/2018 - 25/01/2019

Queen Lear

22/01/2019 - 27/01/2019

The Chet

24/01/2019

Eva Ollikainen - Amelia Jakobsson

25/01/2019

Il re anarchico e i fuorilegge di Versailles

30/01/2019

Mamma mia!

30/01/2019 - 31/01/2019