• 19/03/2021

AL CENTRO ANTIVIOLENZA LUNA E ALLA CASA DELLE DONNE DI VIAREGGIO OLTRE 4.000 EURO DALLA CAMPAGNA UNICOOP FIRENZE LA BUONA SPESA E BUONA DUE VOLTE

A novembre nei Coop.Fi le vendite di 40 prodotti toscani scontati contribuivano a sostenere 14 associazioni della rete contro la violenza di genere. In questi giorni la consegna di 2.101 euro ad ognuna delle due associazioni che operano nella provincia di Lucca

Oltre 4mila euro che diventeranno strumenti per aiutare le donne vittime di violenza nella provincia di Lucca. Serviranno per le attività di accoglienza e di accompagnamento per uscire dalle situazioni di violenza, ma anche per iniziare una nuova vita.

“Utilizzeremo questi fondi (2.101 euro, frutto della campagna di Unicoop Firenze La Buona Spesa è Buona Due Volte) per attività di formazione e supporto a percorsi finalizzati al reinserimento professionale” spiega Daniela Caselli, presidente dell'Associazione LUNA ONLUS di Lucca.

“Le risorse serviranno principalmente per l’assistenza di prima necessità, come spese e bollette” aggiungono dalla Casa delle Donne di Viareggio. Il totale di oltre 4mila euro che viene consegnato in questi giorni ai due centri antiviolenza è stato raccolto da Unicoop Firenze anche grazie alla partecipazione di soci e clienti.

"I centri antiviolenza della Toscana sono una risorsa fondamentale per la nostra Regione e per tutte le toscane e i toscani. Sostenerli, in un momento di crisi come quello attuale, diventa basilare per tutta la comunità. Purtroppo la cronaca continua a riportare notizie di violenze e femminicidi: aiutare chi opera in prima linea per aiutare le vittime a denunciare è doveroso – fanno sapere da Unicoop Firenze – così come è importante accompagnare le donne che stavano già avviando un percorso di autonomia e sono state penalizzate dall'emergenza economica e sanitaria. Oggi Unicoop Firenze ribadisce la sua vicinanza ai centri antiviolenza toscani e lo fa con il risultato di una iniziativa che ha coinvolto soci e clienti, perché anche la sensibilizzazione è un elemento che contribuisce all'eliminazione della violenza contro le donne”.

“Ringraziamo chi a novembre scorso ha scelto i prodotti che contribuivano ad aiutare le associazioni – dice Maria Fortini, presidente sezione soci Coop di Lucca – e così, con un gesto semplice, ha manifestato la propria vicinanza alle vittime. Come sezione soci Coop sul territorio, siamo costantemente in contatto con le associazioni che si occupano di prevenire ed eliminare i fenomeni di violenza. La pandemia ha modificato le nostre e le loro attività, ma noi ci siamo, per camminare insieme sulla strada che va verso la parità di genere, come ha dimostrato anche l’ultima campagna di Coop Close the Gap.”

APS LUNA
L’Associazione LUNA-Onlus nasce a Lucca nel dicembre 1999 per volontà di un gruppo di donne che decidono di focalizzare la loro professionalità nell’approfondimento degli effetti che l’attuale profilo sociale e familiare opera sulla realtà femminile.
L’Associazione senza scopo di lucro persegue come finalità la prevenzione e la lotta ad ogni tipo di violenza di genere (psicologica, fisica, sessuale ed economica) e sui minori ed ogni altra azione volta alla violazione dei diritti umani, alla sicurezza, alla libertà, alla dignità e all’integrità fisica e psichica che possa costituire una minaccia per la salute. Si propone anche come scopo il sostegno alle donne che in un particolare momento della vita si trovano a vivere situazioni di difficoltà personale, familiare e professionale.

L'associazione si è costituita come centro antiviolenza nel 2008 e dal 2010 fa parte della rete nazionale dei centri antiviolenza D.i.Re - Donne in Rete contro la violenza, offrendo servizi di accoglienza telefonica al numero 0583 997928 (numero attivo 24h con segreteria telefonica), consulenza psicologica, consulenza legale, orientamento e accompagnamento al lavoro, corsi di formazione, attività di promozione, sensibilizzazione e prevenzione, raccolta dati e materiale bibliografico sui temi della violenza. L’associazione gestisce inoltre un servizio di ospitalità tramite “case rifugio” ad indirizzo segreto del Comune di Lucca, dove le donne in difficoltà e i loro minori trovano ospitalità durante il loro percorso di uscita dalla violenza.

CASA DELLE DONNE DI VIAREGGIO
Il Centro Antiviolenza “L’Una per l’Altra” della Casa delle Donne di Viareggio, con sede legale in via Marco Polo 6 – n° verde 800 800811 – è l’unico Centro Antiviolenza in Versilia. E’ stato aperto nel 2001 ed ha lo scopo di prevenire, contrastare e rimuovere le cause e gli effetti della violenza maschile sulle donne di ogni età e sui minori, in tutte le sue forme. Il Centro Antiviolenza “L’Una per l’Altra” fa parte dell’Associazione Nazionale dei Centri Antiviolenza “Di.Re” e del Coordinamento della Toscana denominato “Tosca”.

Pertanto, a garanzia del suo lavoro, condivide la metodologia di accoglienza, secondo l’ottica di genere, definita nella Carta dei Centri nazionali ed europei e nelle linee guida europee di WAVE (women against violence europe). Nel Centro lavorano operatrici professionalmente competenti, formate in modo specifico anche nell’ottica interdisciplinare, psicologhe e psico-terapeute, psico-pedagogista, assistente sociale, educatrice, avvocate, orientatrici al lavoro, formatrici, progettiste. Lo staff multidisciplinare presiede alla presa in carico e al progetto di fuoriuscita dalla relazione violenta, attraverso incontri di equipe, considerando sempre la donna protagonista del percorso.

LA BUONA SPESA E BUONA DUE VOLTE
La Buona Spesa è Buona due volte è stata l'iniziativa che Unicoop Firenze ha intrapreso dal 12 al 25 novembre 2020, con l'obiettivo di devolvere a 14 centri antiviolenza toscani il 25% del ricavato della vendita di quaranta prodotti di fornitori toscani scontati del 25%. In pratica il meccanismo coinvolgeva il cliente, che poteva scegliere il prodotto toscano aderente alla campagna, e la cooperativa, che si è impegnata a donare alle associazioni l'equivalente di quanto il cliente risparmiava.

In questo modo il vantaggio per la comunità è stato doppio e la spesa più buona sia per il consumatore che ha potuto acquistare il prodotto toscano ad un prezzo più conveniente, sia per le associazioni impegnate nel contrasto alla violenza di genere che proprio in questi giorni stanno ricevendo i contributi.

I centri antiviolenza che stanno ricevendo i contributi sono: La Nara (Prato), Artemisia (Firenze), Donneinsieme Valdelsa (Siena), Libere tutte (Pistoia), Frida Kahlo (Pisa), Associazione Donna chiama donna (Siena), Aiuto donna Lilith (Firenze), L’una per l’altra (Lucca), Pronto donna (Arezzo), Donna Amiata Val d’Orcia (Siena), Amica donna (Siena), Casa della donna (Pisa), Luna (Lucca) e Aiutodonna (Pistoia).

UNICOOP FIRENZE PER IL CONTRASTO ALLA VIOLENZA DI GENERE L'emergenza sanitaria ha fatto aumentare anche i costi di gestione dei servizi dei centri antiviolenza e delle case di accoglienza. Un problema al quale la campagna La Buona Spesa è Buona Due Volte di Unicoop Firenze ha cercato di dare alcune risposte. Il tema della violenza di genere è comunque già rientrato nella campagna Nessuno Indietro della cooperativa.

Parte dei 2,2 milioni di euro che la cooperativa ha messo a disposizione delle associazioni di volontariato del territorio a partire da giugno 2020 sono stati investiti in progetti per il contrasto alla violenza sulle donne, sia a livello di prevenzione, sia per le vittime e i bambini che escono da una situazione di maltrattamenti.