Coop_benessere

Defribrillatori nei supermercati Coop.fi

104 defibrillatori in 93 punti vendita di Unicoop Firenze la formazione, grazie al contributo tecnico dei presidi territoriali del 118, di gruppi di volontari composti dai lavoratori dei centri Coop.fi e consiglieri delle sezioni soci Coop.

E' il progetto di Unicoop Firenze, sostenuto anche da Regione Toscana, siglato cn un protocollo d'intesa ai primi di agosto del 2017, in Palazzo Strozzi Sacrati, sede della giunta regionale, tra Stefania Saccardi assessore al diritto alla salute e Daniela Mori, presidente del Consiglio di Sorveglianza di Unicoop Firenze (nella foto, la firma del protocollo).

I nuovi 104 dispositivi sono stati inseriti anche nel sistema di defibrillazione precoce non sanitaria presente sul territorio toscano e, grazie al contributo tecnico dei presidi territoriali del 118, 750 volontari fra dipendenti della Cooperativa, dei centri commerciali e dei servizi di vigilanza esterna riceveranno la formazione per poter utilizzare gli apparecchi in tutta sicurezza.

Firenze, una città cardioprotetta

L’iniziativa si lega anche al progetto che l’amministrazione comunale fiorentina sta portando avanti per rendere Firenze una città cardioprotetta al 100%, obiettivo al quale Unicoop Firenze contribuisce con 11 defibrillatori installati nei punti vendita dell’area fiorentina (nella foto la presentazione del progetto al Centro*Gavinana con il sindaco della città Dario Nardella e Daniela Mori, presidente consiglio di sorveglianza di Unicoop Firenze).

La vostra salute al centro del nostro impegno

Questo progetto mira a formare nella cittadinanza una cultura dell’emergenza come forma di responsabilità diffusa e senso di comunità solidale e come Cooperativa attenta al benessere dei nostri soci e della comunità, vogliamo essere parte attiva di questa iniziativa di alto valore sociale.

La morte per malattie cardiovascolari è tra le prime in Italia e la presenza di defibrillatori in un’area pubblica può essere decisiva per salvare una vita.